Cambiamenti nel team di gestione di Donau Versicherung

donau Vienna: Nell’ultima riunione del Consiglio di Sorveglianza di Donau Versicherung sono stati decisi e  annunciati i seguenti  cambiamenti nel team di gestione . Il Direttore Generale Mag Johanna Stefan cessa il suo mandato nel consiglio direttivo , dopo oltre 14 anni di attività nel gruppo  assicurativo Donau , di cui quasi sette anni a livello manageriale e  due anni in qualità di direttore generale, dal  31 Agosto 2014 si dedicherà ad una nuova vita al di fuori del gruppo .

Il Direttore Esecutivo Mag. Robert Haider si ritirerà al 30 Giugno 2014 dal team esecutivo di Donau  Assicurazione e dal Gruppo Vienna per adottare una nuova posizione di gestione .

Gerhard Breitlahner, che recentemente ha lavorato per il gruppo assicurativo Vienna nella Repubblica Ceca in qualità di membro del consiglio di Kooperativa Pojistovna e Ceska Pojistovna Podnikatelská  è andato a rinforzare dal 1 Marzo 2014 il team di gestione responsabile di Donau Versicherung ed è  in quella posizione con la responsabilità sugli  investimenti di capitale e sulla gestione. Nel suo nuovo ruolo egli porta la sua particolare esperienza di molti anni in società finanziarie nel il controllo  di gestione .

Fino al loro pensionamento previsto entro l’estate, il Direttore Generale Mag Johanna Stefan e il direttore esecutivo Mag. Robert Haider continueranno le loro agende immutate nel team di gestione della Donau Assicurazioni affiancati da Harald Riener, responsabile Vendite e Marketing e Gerhard Breitlahner. La data effettiva della successione alla direzione generale non è stata ancora decisa.

I due dirigenti del board che lasciano il gruppo sono quelli che avevano deciso i recenti cambiamenti al vertice della rappresentanza italiana della compagnia Donau.

 

Una donna al vertice dei Lloyds

Inga_Beale_new_Llo_2766907aLONDRA – Ci sono voluti 325 anni, ma Lloyds of London ha il primo capo donna. Il primo mercato al mondo delle assicurazioni specializzate, dagli uragani alle inondazioni, dalle gambe dei calciatori alle voci dei cantanti, ha nominato ieri Inga Beale come chief executive. Lloyd’s, fondato in un caffè di Londra nel 1688, aveva aperto le porte alla prima donna broker, tale Liliana Archibald, solo quaranta anni fa.

Beale, che ha 50 anni e trent’anni di esperienza nel settore, sostituirà Richard Ward che dopo otto anni al vertice quest’estate aveva sorpreso il mercato annunciando le sue dimissioni. La Beale ha dichiarato che continuerà la strategia di modernizzazione e globalizzazione avviata dal suo predecessore, che ha introdotto nuove tecnologie e aperto a nuovi mercati in Asia e America Latina.

«Lloyd’s è già un leader internazionale, ma questo mercato unico ha un’opportunità straordinaria di allargarsi e cementare la sua posizione di centro globale per l’assicurazione e la riassicurazione specializzata, – ha detto ieri Beale. – Sono lieta di lavorare con la squadra di Lloyd’s e il mercato in generale per realizzare una strategia di crescita redditizia e sostenibile, continuando con il sistema di rigida supervisione del mercato».

John Nelson, il presidente di Lloyd’s, si è detto molto soddisfatto della nomina della Beale e ha dichiarato che «la sua lunga esperienza sul campo, la sua apertura internazionale e la sua conoscenza del mercato dei Lloyd’s la rendono la chief executive ideale». La Beale è attualmente ad di Canopius, una società che è tra gli agenti dei Lloyd’s, e in passato ha lavorato come responsabile della valutazione rischi di Zurich Insurance, come Ceo della società svizzera Converium e per la divisione assicurazioni di General Electric.

In una recente intervista la nuova Ceo di Lloyd’s ha dichiarato che le società che hanno donne nei cda sono gestite diversamente e che «è positivo avere diverse opinioni e punti di vista alternativi». Il ministro del Business britannico Vince Cable ha chiesto alle prime cento società quotate alla Borsa di Londra di avere il 25% di donne nei cda il 2015.

3logo Sole24Ore

© RIPRODUZIONE RISERVATA