Autopromotec 2019, il networking è fisico

Il mondo virtuale ci ha insegnato come sfruttando al massimo la potenza di calcolo dei computer si possono aumentare esponenzialmente i risultati di determinate attività.
Il mondo virtuale ci ha insegnato come sfruttando al massimo la potenza di calcolo dei computer si possono aumentare esponenzialmente i risultati di determinate attività. Ne sono un esempio lo sviluppo dell’intelligenza artificiale, l’internet of things e la blockchain. E nel mondo fisico? In questo caso sembra meno intuitivo il fatto che la spettacolare accelerazione tecnologia, e in particolare quella legata all’auto, sia il frutto di migliaia di eccellenze. L’essere riusciti a integrare parti meccaniche, software, sensoristiche, ingegneria dei materiali e applicazioni industriali, frutto di una lunga ricerca, ha permesso di realizzare dispositivi che oggi troviamo sulle nostre automobili e che solo qualche anno fa sembravano impensabili. Solo all’inizio del millennio pensare che un’auto sarebbe stata in grado di frenare da sola all’approssimarsi di un ostacolo e di mantenere la corsia leggendo la carreggiata e i segnali stradali, sembrava più la trama di un qualche film di fantascienza che un’opportunità reale. Oggi nel settore automotive possiamo quindi affermare che il futuro è oggi. Un futuro che ci consegnerà una mobilità sempre più sostenibile, sicura e affascinante. Ultimo ma non per importanza, la nuova mobilità offrirà nuove opportunità di impiego per le giovani generazioni. Tutte queste tecnologie devono essere, oltre che progettate e industrializzate, tenute in perfetta efficienza attraverso una manutenzione che sarà sempre più predittiva, anche in considerazione delle nuove forme di mobilità che privilegiano l’utilizzo del veicolo rispetto al possesso. In più il settore dell’automotive da sempre possiede quel fascino adrenalinico frutto del matrimonio tra tecnica e passione. E qui a Bologna nel cuore della Motor Valley sappiamo bene cosa intendiamo quando parliamo di passione. Non solo vi sono i marchi sportivi che vincono sulle piste di tutto il mondo, ma anche quella fitta rete di fornitori di componenti e attrezzature che nelle loro nicchie di mercato sono delle vere e proprie eccellenze. Ecco perché Autopromotec non poteva che nascere qui e con orgoglio possiamo affermare che quest’anno nel settore dell’aftermarket automobilistico sarà la manifestazione fieristica più importante in un comparto che da sempre è trainante per le economie di qualsiasi paese. Quando si parla infatti di automotive non si deve pensare solo alla produzione di veicoli, settore certamente importante, ma anche a tutta quella filiera che si occupa di manutenzione e assistenza ai mezzi di trasporto. Ed è qui che il nostro paese vanta distretti industriali ed eccellenze conosciute e apprezzate in tutto il mondo e che presenteranno le novità ad Autopromotec 2019 dal 22 al 26 maggio.
Renzo Servadei
AD Autopromotec
VEDI IL SUO PENSIERO SU “IL CAMBIAMENTO DELLA MOBILITA’ “

Reti di impresa alla Borsa Mercoledì 11

Mercoledì 11 Dicembre 2013 al Palazzo della Borsa di Genova convegno sulle Reti d’Impresa a cura di “evolgo! – Rete impresa carrozzeria Italia”. Le storie degli imprenditori che hanno deciso di collaborare per resistere alla crisi

Evolgo: Il consigliere Enrico Morando ed il presidente Massimo Tosetti

Evolgo: Il consigliere Enrico Morando ed il presidente Massimo Tosetti

Resistere alla crisi, svilupparsi, trovare nuovi metodi di business e risultare vincenti. Di questo e di tanti altri temi si parlerà al convegno “Una rete tra le reti”Mercoledì 11 Dicembre 2013, dalle ore 10 in poi, presso la Sala delle Grida del Palazzo della Borsa di Genova (Via XX Settembre 44). L’importante appuntamento è organizzato da “evolgo!”, la rete di imprese di carrozzerie che è nata negli scorsi mesi e che già rappresenta un punto di riferimento in Italia, in quanto prima rete di imprese a livello nazionale in ambito Automotive. L’evento è in collaborazione con Assoretipmi, l’Associazione di Reti delle Piccole e Medie Imprese, e ha il patrocinio della Camera di Commercio di Genova, della Regione Liguria, del Comune di Genova e della Provincia di Genova. La partecipazione al convegno è gratuita ma è indispensabile la pre-registrazione.
 Occorre dare cortese riscontro alla Segreteria Organizzativa via telefono al numero 010 255825 oppure tramite e-mail all’indirizzo info@ddkpbridge.it entro e non oltre Lunedì 9 Dicembre 2013.

«Obiettivo del convegno – spiegano gli organizzatori – è quello di incrociare le esperienze delle Reti di Impresa già costituite, ma anche di quelle costituende, per raccogliere spunti utili a migliorare i percorsi di realizzazione, a favorirne lo sviluppo, ad evitare barriere e difficoltà che ne ostacolano crescita e consolidamento». Le istituzioni politico economiche, infatti, hanno individuato le Reti di Impresa come uno strumento che può dare un notevole impulso alla ripresa dell’economia del nostro Paese. Le Reti di Impresa hanno, quindi, i riflettori puntati e le attenzioni anche degli amministratori. In molte regioni sono anche usciti bandi che includono risorse importanti a favore delle Reti di Impresa e della loro crescita. «E’ importante far emergere – proseguono gli organizzatori – quali sono le criticità che incontrano gli imprenditori che si cimentano nella realizzazione di una Rete di Imprese;  come, ad esempio, quelle relative all’accesso al credito,  per evitare di tarpare le ali di quel tiepido entusiasmo che avvolge questi progetti». Durante il convegno, i cinque fondatori di “evolgo!” (Internet: http://www.evolgo.it), Massimo Tosetti – AutoService (presidente),
 Gian Carlo Berto – 
Bertocar (vice presidente),
 Michele Sirio – Carrozzeria 2000 (tesoriere),
 Enrico Morando – Carrozzeria Giardino
 e Giuseppe Pace – Carrozzeria Torino (consiglieri) – racconteranno la loro esperienza, per dare poi spazio a quella di molti altri imprenditori che hanno deciso di collaborare fra loro. Tra le Reti Impresa invitate, e che racconteranno la loro esperienza, ci sono Il Chinotto in Rete di SavonaQui Laigueglia, E-Plus Genova e Ribes, realtà interregionale la cui capofila è Esaote. «Le nostre aziende – dicono i fondatori di “evolgo!” – rappresentano l’essenza della professionalità, dell’esperienza, della storia e della tradizione genovese nell’ambito dell’autoriparazione e ciò che, con questa iniziativa, intendiamo proteggere e sviluppare è un contesto che coinvolge circa 600 aziende sul territorio regionale con più di 2000 occupati». Ma il progetto è ambizioso e i soci prevedono di espandersi anche al di fuori dei confini regionali. “evolgo!” nasce infatti come una vera e propria sfida e vuole contrastare le congiunture negative dell’attuale crisi economica. Gli appartenenti alla Rete vogliono essere protagonisti e non subire passivamente le leggi del mercato.

Il programma.

Apertura dei Lavori e Saluti: Felice Negri Vice Presidente Camera di Commercio e Presidente Confartigianato Ge; Massimo Tosetti, Presidente di “evolgo!”.

“Ruolo ed incentivi per le reti d’impresa nella programmazione comunitaria e regionale”, con Gabriella Drago, Dirigente Sviluppo Economico Regione Liguria

“Le Reti parlano: testimonianze dirette”, con Marco Abaton de Il Chinotto nella Rete; Paolo Buscaglia di Qui Laigueglia, Enrico Botte di Ribes e Giorgia Notari di E-Plus Genova.

“La crisi e le opportunità che essa può generare”, con Gian Carlo Berto, Vice Presidente “evolgo!”- Rete Impresa Carrozzeria Italia.

Tavola Rotonda: “Le strategie per vincere la crisi e il ruolo delle Reti di impresa”, con Renzo Guccinelli, Assessore allo Sviluppo Economico Regione Liguria; Pippo Rossetti, Assessore Bilancio Regione Liguria; Luca Costi, Direttore di Confartigianato Liguria; Maurizio Scajola, Segretario Generale Unioncamere Liguria; Aldo Caruso di Studio Caruso & Vitale; Gianluca Pozzoli, Direttore BNL Area Liguria; Eugenio Ferrari, Presidente di AssoretiPMI.

A seguire, dibattito. Conclusioni a cura di Massimo Tosetti, Presidente di “evolgo!”. Al termine dell’evento, verrà offerto un aperitivo.

by  •