Alta Finance Spa e AgenziAssicurazioni® annunciano la loro partnership

Alta-Finance-e-AgenziAssicurazioniAlta Finance, Broker wholesale, che ha come missione diventare il primo interlocutore dell’Intermediario Assicurativo Professionista, e AgenziAssicurazioni, network di circa 50 agenzie assicurative specializzato nella gestione di convenzioni assicurative, entrambi operanti sull’intero territorio nazionale, annunciano una partnership volta a generare competitività, riconoscibilità e redditività per le proprie reti distributive.

Il progetto nasce”, spiega Roberto Cecconi, Amministratore Delegato di Alta Finance, “dalla profonda condivisione di una comune filosofia di business”. E aggiunge “Sia Alta Finance sia AgenziAssicurazioni credono fortemente nella collaborazione tra Intermediari assicurativi e nella necessità, per prosperare nell’attuale mercato, di non esasperare la competizione ma, anzi, di condividere opportunità di business che possano generare massa critica e, quindi, forte potere negoziale nei confronti degli emittenti. In tale ambito il ruolo di Alta Finance è quello di progettare, negoziare e mettere a disposizione di AgenziAssicurazioni coperture esclusive, che rispondano a esigenze concrete, attuali e contestualizzate a premi competitivi”.

Aggiunge Alberto Duranti, ideatore di AgenziAssicurazioni I colleghi Intermediari, ed in particolare gli Agenti, affrontano oggi problemi nuovi ai quali sono spesso impreparati. Tra questi le difficoltà insite nel monomandato, che non sempre riesce ad offrire soluzioni ad un mercato in rapida evoluzione, commissioni in calo che richiedono una gestione economica più oculata ed impossibilità ad affrontare nuovi modelli di business per mancanza di supporto e risorse. E prosegue “AgenziaAssicurazioni e Alta Finance hanno da sempre un obiettivo in comune, risolvere le problematiche dell’intermediario assicurativo. In tale ambito il ruolo di AgenziAssicurazioni, coerentemente con la propria missione, è quello di rendere disponibili per la propria rete le migliori convenzioni e soluzioni per amplificare la capacità di business dei propri associati”.

Nasce così una partnership inedita ed ambiziosa che mira a fornire elevato valore aggiunto in ciascuno dei tre grandi ambiti che, oggi, possono determinare la prosperità di un intermediario assicurativo, ovvero: ottimizzazione dei costi, disponibilità di prodotti adeguati e costante aggiornamento del proprio know-how.

Per quanto riguarda l’ottimizzazione dei costi la partnership mira a sollevare l’intermediario associato ad AgenziAssicurazioni da ogni attività di back-office, di analisi del rischio e di ricerca della migliore quotazione lasciando maggiore tempo per la gestione commerciale della propria impresa. Questo primo importante traguardo viene raggiunto con l’ausilio dello staff tecnico di Alta Finance a cui gli associati di AgenziAssicurazioni possono accedere in modo autonomo.

Circa la disponibilità di prodotti adeguati Alta Finance opera attraverso oltre 60 rapporti di collaborazione con Compagnie nazionali ed internazionali, Alta Finance è corrispondente Lloyd’s ma, soprattuto, adotta un modello orientato a sviluppare in stretta collaborazione con gli assicuratori prodotti dai capitolati innovativi e contestualizzati rispetto alle mutevoli esigenze del mercato.

AgenziAssicurazioni di contro gestisce oltre 50 convenzioni con Ordini e Associazioni consentendo ai propri associati di accedere, sul proprio territorio di riferimento, a clientela qualificata che viene indirizzata loro per aderire a ciascuna convenzione.

Riguardo infine al know-how la partnership tra AgenziaAssicurazioni e Alta Finance, entrambe realtà fortemente orientate alla comunicazione e alla formazione continua, prevede nei prossimi mesi la creazione di una piattaforma di formazione proprietaria che possa far fronte a tutte le esigenze di aggiornamento, obbligatorio e volontario, delle reti distributive delle due realtà e di tutti quegli intermediari che desiderano avvicinarsi ad esse.

La partnership quindi”, spiega Roberto Cecconi, Amministratore Delegato di Ata Finance Spa, “non solo consentirà alle nostre due realtà, già in forte crescita, di proseguire i progetti di sviluppo intrapresi ma sarà anche di grande utilità per le rispettive reti. Agli intermediari saranno resi disponibili modelli di business, soluzioni assicurative e iniziative formative capaci di creare maggiore redditività, disponibilità dei migliori prodotti e quindi competitività e, non ultimo, un rafforzamento del brand e quindi maggiore visibilità ed attrattività sul mercato. 

Desideriamo rendere accessibili tutte le soluzioni assicurative create congiuntamente per il mercato di riferimento del gruppo, sfruttando tutte le soluzioni tecnologiche oggi disponibili”. 

Conclude Alberto Duranti, ideatore di AgenziAssicurazioni: “AgenziaAssicurazioni e Alta Finance credono fortemente nella collaborazione tra intermediari e nella necessità di fornire loro servizio mettendoli in condizione di continuare a prosperare anche in un contesto che sta cambiando profondamente. Ecco perché, il nostro fine ultimo, è quello di rivitalizzare gli intermediari attraverso una pluralità di prodotti, servizi e soluzioni disponibili per i nostri partner attuali e per tutti coloro che vorranno entrare a far parte delle nostre reti distributive nel prossimo futuro”.

Una donna al vertice dei Lloyds

Inga_Beale_new_Llo_2766907aLONDRA – Ci sono voluti 325 anni, ma Lloyds of London ha il primo capo donna. Il primo mercato al mondo delle assicurazioni specializzate, dagli uragani alle inondazioni, dalle gambe dei calciatori alle voci dei cantanti, ha nominato ieri Inga Beale come chief executive. Lloyd’s, fondato in un caffè di Londra nel 1688, aveva aperto le porte alla prima donna broker, tale Liliana Archibald, solo quaranta anni fa.

Beale, che ha 50 anni e trent’anni di esperienza nel settore, sostituirà Richard Ward che dopo otto anni al vertice quest’estate aveva sorpreso il mercato annunciando le sue dimissioni. La Beale ha dichiarato che continuerà la strategia di modernizzazione e globalizzazione avviata dal suo predecessore, che ha introdotto nuove tecnologie e aperto a nuovi mercati in Asia e America Latina.

«Lloyd’s è già un leader internazionale, ma questo mercato unico ha un’opportunità straordinaria di allargarsi e cementare la sua posizione di centro globale per l’assicurazione e la riassicurazione specializzata, – ha detto ieri Beale. – Sono lieta di lavorare con la squadra di Lloyd’s e il mercato in generale per realizzare una strategia di crescita redditizia e sostenibile, continuando con il sistema di rigida supervisione del mercato».

John Nelson, il presidente di Lloyd’s, si è detto molto soddisfatto della nomina della Beale e ha dichiarato che «la sua lunga esperienza sul campo, la sua apertura internazionale e la sua conoscenza del mercato dei Lloyd’s la rendono la chief executive ideale». La Beale è attualmente ad di Canopius, una società che è tra gli agenti dei Lloyd’s, e in passato ha lavorato come responsabile della valutazione rischi di Zurich Insurance, come Ceo della società svizzera Converium e per la divisione assicurazioni di General Electric.

In una recente intervista la nuova Ceo di Lloyd’s ha dichiarato che le società che hanno donne nei cda sono gestite diversamente e che «è positivo avere diverse opinioni e punti di vista alternativi». Il ministro del Business britannico Vince Cable ha chiesto alle prime cento società quotate alla Borsa di Londra di avere il 25% di donne nei cda il 2015.

3logo Sole24Ore

© RIPRODUZIONE RISERVATA