Pneumatici invernali o catene da neve, quali dei due è consigliabile usare sulle nostre auto?

Scegliere tra pneumatici invernali e catene da neve
La stagione natalizia sta arrivando, e con essa anche le prime nevi. È giunta quindi l’ora di montare le gomme invernali. Però, quando arriva il momento di dover cambiare le gomme e montare quelle termiche ci si chiede sempre se non sarebbe meglio usare le catene all’occorrenza, lasciando quelle estive.
I quesiti e dubbi tra i due metodi anti sdrucciolevoli sono molti e proveremo a chiarirli per permettere di fare una scelta ponderata in base alle esigenze dell’automobilista.

Pro e contro dei pneumatici invernali
Gli pneumatici invernali garantiscono sicurezza per chi vive in zone dove nevica e dove si forma il ghiaccio a seguito del perdurare di basse temperature.
La legge lo impone, perché il potere di aderenza delle gomme invernali può proteggere guidatore e passeggero fino a velocità che sfiorano anche gli 80 km orari, anche in curva e in fase di frenata, che si accorcia rispetto a quello che potrebbero fare gli pneumatici estivi.
Nessun pneumatico invernale però è immune dal fenomeno dell’aquaplaning, come si potrebbe credere.
Una velocità che superi i 70 km orari non permette alla struttura delle gomme di smaltire in tempi utili il flusso di acqua e si finisce letteralmente per “sciare” con l’auto.
Sfortunatamente il costo delle gomme termiche è di poco superiore a quello delle estive e lo si può anche verificare online. Il web però ci viene incontro fornendoci diverse possibilità per risparmiare sull’acquisto delle gomme termiche, uno di questi metodi è relativo all’uso dei codici sconto. Sul sito codice-sconto365.it è infatti possibile trovare una pagina dedicata ai codici sconto da usare su Gommadiretto, uno dei leader nel settore della vendita delle gomme, che ci permetterà di acquistare ciò che ci serve con un risparmio consistente.

Visto che montare le gomme invernali non è una scelta opzionale, si può dire che cercare un modo per risparmiare è quasi d’obbligo, considerando anche che l’uso di gomme invernali è diventato obbligatorio per alcune regioni e provincie, a partire dal 15 novembre fino al 15 aprile.
In alternativa si devono avere a bordo le catene. I due metodi dunque sono complementari e non alternativi.
Naturalmente le gomme termiche vanno montate su tutto il treno per garantire stabilità durante tutte le fasi della marcia, ma in compenso durano per più inverni.
I nuovi modelli hanno anche raggiunto una qualità molto elevata che migliora continuamente.
È infatti possibile, grazie alle ultime tecnologie, tenere le gomme invernali durante l’estate, tenendo presente che se mantenute a bassa temperatura ed evitando le alte velocità durano anche più di quelle estive.
Ogni pneumatico invernale ha anche una velocità massima a cui può essere sottoposto per garantire gli standard di sicurezza per cui è stato costruito.
Il limite è indicato da una lettera presente dopo il numero che indica i pollici del cerchio (14,15, 16, ecc).
Le lettere possono essere Q, S, T, H, V, Z, che corrispondono rispettivamente alla velocità massima di 160 km/h, 170 km/h, 180 KM/h, 210 km/h, 240 km/h e oltre.

I pro e i contro delle catene da neve
Le catene da neve a bordo sono un ottimo modo per affrontare neve e ghiaccio all’occorrenza. Sono utili insomma per chi ha a che fare con queste condizioni atmosferiche avverse in modo saltuario.
Nonostante molti temano la difficoltà del montaggio, oggi i sistemi sono stati molto facilitati.
Vanno sempre montate su tutto il treno delle 4 ruote, con la pecca di consentire una velocità massima che non può superare i 50 km/h.

Pneumatici invernali: le migliori marche in commercio

gommeneve  La maggior parte delle vetture in circolazione ha gomme estive con cui, secondo una cattiva abitudine, percorre migliaia di chilometri prima della sostituzione. Pochi si preoccupano di cambiare le gomme quando all’estate segue l’inverno.

Con il calo delle temperature, però, in molte città italiane scatta l’obbligodi circolare con gli pneumatici invernali o di avere le catene a bordo in quei tratti stradali esposti al rischio di gelate e nevicate.

Per evitare la scocciatura di dover scendere dalla vettura, in pieno inverno, per montare alle vostre gomme le catene da neve, l’acquisto degli pneumatici invernali diventa la soluzione migliore per affrontare qualsiasi tipo di manto stradale (con pioggia, ghiaccio o neve).

Non solo per non incorrere in sanzioni ma soprattutto per la sicurezza è, quindi, importante l’uso delle gomme invernali, senza esporci a inutili rischi o alla preoccupazione di non riuscire a raggiungere una meta durante la stagione fredda.

Così, il modo migliore di prepararsi all’inverno in macchina è affidarsi a una guida completa nella scelta, tra le varie marche in commercio, degli pneumatici più adatti alle nostre esigenze.

Pneumatici invernali: il cambio di stagione all’auto

Con l’arrivo dell’inverno facciamo il cambio di stagione: i vestiti estivi lasciano il posto a quelli invernali per poter affrontare le basse temperature.

Come noi non usciamo in inverno con gli infradito, così la nostra vettura ha bisogno delle gomme adatte per affrontare l’asfalto freddo, innevato o ghiacciato.

Nel momento in cui decidiamo di cambiare con delle ruote invernali quelle estive facciamo una scelta saggia per l’auto e per tutti i nostri passeggeri.

Quando, infatti, la temperatura scende sotto i 10 gradi, le gomme invernali con la mescola di silicio e polimeri garantiscono una migliore aderenza a terra rispetto a quelle estive, ma sono sconsigliate con l’aumento termico superiore ai 15 gradi.

In commercio ci sono due tipologie di gomme invernali a mescola morbida distinte secondo i tasselli:  meno pronunciati per le “termiche”e più pronunciati per le “lamellari”. L’aderenza al suolo è garantita dai tasselli che si riempiono di neve.

Dobbiamo fare attenzione ad alcune indicazioni simboliche che troveremo in rilievo sulla gomma:

M+S  (Mud+Snow)  indica che il nostro treno di pneumatici invernali è adatto anche al fango.

Montagna con cristalli di neve indica che la natura delle nostre gomme invernali è adatta a percorsi montuosi.

Se sulle vostre gomme non troverete il simbolo della neve, non allarmatevi perché è solo una convenzione dei produttori.

Prima di passare alla guida completa tra le marche in commercio, dobbiamo considerare la vettura su cui andremo a montare le gomme da neve per i codici di carico, cioè il peso supportato dalle ruote.

Milena Talento

articolo originale

NDR:  Perché vi parliamo di gomme da neve alla vigilia delle vacanze estive?  Perché è il momento migliore per acquistarle. Anche al 50% in meno di quello che le pagherete ad inizio inverno!