ISCRIVITI QUI

Il 25 ottobre a Fleet Manager Academy Bologna
Gestione della flotta: dalle piattaforme digitali
alla intelligenza artificiale

Sarà Luciano Bononi, Professore Associato di Reti di Calcolatori, Internet of Things, Wireless and Mobile System e Applicazioni Mobili all’Università di Bologna, a tenere la Lectio Magistralis che aprirà il 25 ottobre la XII edizione della Fleet Manager Academy nel quartiere fieristico di Bologna.
Il tema che verrà sviluppato dal Prof. Bononi è di grande interesse: le prospettive di gestione delle flotte che si aprono con l’intelligenza artificiale. Il crescente utilizzo di dispositivi mobili come Ipad e smartphone per l’attivazione di piattaforme di gestione digitale della flotta rappresenta la dotazione strumentale indispensabile dei professionisti della gestione dei parchi auto aziendali. Le potenzialità di questi sistemi digitali hanno importanti implicazioni nello sviluppo delle strategie delle aziende sia in termini di innovazione di gestione della flotta, sia nella interazione con i sistemi on board dei veicoli in relazione alle funzioni di guida connessa e assistita, tracciabilità e controllo remoto, monitoraggio dei percorsi, degli stili di guida e dei consumi.
L’ulteriore prospettiva di sviluppo futuro è legata alle inedite frontiere delle tecnologie dell’intelligenza artificiale e delle funzioni cognitive applicate alla mobilità veicolare ed alla gestione del parco auto che faciliteranno i compiti dei fleet manager e renderanno accessibili nuovi traguardi sia in termini di efficienza sia in termini di sicurezza.
L’appuntamento con il Prof. Bononi e con la Fleet Manager Academy del 25 ottobre a Bologna è quindi più che mai ineludibile.
La partecipazione dei fleet manager è come sempre gratuita previa registrazione.

Annunci

Riceviamo e pubblichiamo questo invito perché crediamo che la figura del fleet manager professionista debba essere ricoperta da una persona che abbia le competenze del Perito Assicurativo oltre a quelle  del Manager del settore Automotive

E’ piuttosto intenso, anche se non ancora completo, il programma dell’Agorà della Fleet Manager Academy di Bologna.
L’Agorà è un nuovo spazio di dibattito e di comunicazione allestito nei locali in cui verrà ospitata l’Academy del 25 ottobre.
I lavori dell’Agorà si svolgeranno in parallelo a quelli seminariali ospitati nell’aula dell’Academy. L’allestimento dell’Agorà è stato consentito dalla disponibilità di strutture più capienti necessarie anche per ospitare un maggior numero di auto nell’esposizione dedicata e per dare uno spazio adeguato a tutte le aziende della filiera partner della manifestazione.
SCARICA IL PROGRAMMA DELL’AGORA’

Ti aspettiamo

Econometrica
Segreteria Organizzativa
Via Ugo Bassi, 7 – 40121 Bologna
Tel. 051 271710 – fax: 051 224807 – email: info@econometrica.it

A Fleet Manager Academy (FMA) 2017 – 25 ottobre Bologna

Come pagare il carburante con lo smartphone? Questa ed altre soluzioni per semplificare i pagamenti dei driver a FMA

Pagare il carburante semplicemente con lo smartphone digitando un codice generato da una app di Cartissima Q8, utilizzare Telepass Pay non solo per il pedaggio ma anche per il carburante, il bollo auto, i taxi, il trasporto pubblico locale, i servizi di car sharing e il parcheggio nelle aree con strisce blu ed inoltre rifornirsi in tutte le aree di servizio e ottimizzare la gestione del parco auto servendosi della app e piattaforma digitale ExpendiaSmart Drive.

Sono tre esempi di mobile e digital payment al servizio dei driver aziendali, che stanno progressivamente semplificando la vita ai driver e ai fleet manager con l’obiettivo (oltre che la semplicità di utilizzo) della maggiore efficienza, dellatracciabilità e della sicurezza.

Sono queste le tre soluzioni che verranno illustrate in anteprima nel corso del workshop “Evoluzione dei sistemi di pagamento per la mobilità aziendale: dal carburante ai servizi per la flotta” che si terrà a BolognaFiere in occasione della decima edizione di Fleet Manager Academy.

 

 

 

 

Inchiesta sui dottori commercialisti condotta da LeasePlan ed Econometrica

Alfonso Martinez LeaseplanSintesi dei risultati relativi all’attività di consulenza dei dottori commercialisti sull’auto aziendale

LeasePlan, che opera nel settore del noleggio a lungo termine e gestione delle flotte aziendali, ha condotto un sondaggio su un campione rappresentativo di dottori commercialisti sulla attività di consulenza in tema di auto aziendale. Il ruolo dei commercialisti in questo settore è ritenuto particolarmente importante in quanto si valuta che possa incidere sulle scelte dei gestori delle flotte aziendali ed in genere delle aziende, dei professionisti, delle partite Iva e di tutti gli utilizzatori di auto aziendali. La ricerca è stata condotta in collaborazione con Econometrica.

I risultati del sondaggio sono stati presentati ieri a Verona nell’ambito di Fleet Manager Academy  al convegno “Gestione efficiente dell’auto aziendale come strumento di crescita per le PMI”. I risultati sono stati illustrati da Beatrice Selleri, coordinatrice della ricerca e commentati da Alfonso Martinez, Amministratore Delegato di LeasePlan Italia e da Gian Primo Quagliano, Presidente di Econometrica e Centro Studi Promotor. Qui di seguito alcuni dei principali risultati della rilevazione da cui emerge innanzitutto che il 77% dei commercialisti riceve richieste di consulenza in materia di flotte e auto aziendali. Sono le imprese individuali e le piccole imprese le principali interessate ad ottenere consulenza dai commercialisti in materia. Queste piccole realtà economiche rappresentano infatti il 36% dei clienti dei commercialisti che richiedono consulenza in materia. Seguono gli agenti di commercio (22% dei richiedenti), gli artisti e professionisti (21%), le medie imprese (12%) e le grandi imprese (9%).

Per quanto riguarda gli argomenti per i quali viene richiesta consulenza, abbastanza scontato il fatto che il 92% dei clienti è interessato al trattamento fiscale, mentre alla consulenza sulla convenienza economica delle diverse soluzioni per disporre di un’auto aziendale (proprietà, noleggio a lungo termine, leasing) è interessato il 41% dei clienti. Decisamente poco rilevanti sono le richieste di consulenza sulla scelta del tipo di auto (4% dei clienti), sulla valutazione di preventivi e di contratti (3%) e sul tipo di alimentazione da preferire (1%).

Interessanti sono anche le valutazioni dei commercialisti sulle soluzioni più conveniente per le diverse categorie di impresa. Secondo il campione, l’acquisto è la soluzione più conveniente per artisti, professionisti, imprese individuali e piccole imprese, mentre il noleggio a lungo termine viene indicata come soluzione migliore per le grandi e medie imprese e per gli agenti di commercio. Il leasing non viene indicato come soluzione più conveniente per nessuna categoria di clienti.

Interessanti anche le valutazioni dei commercialisti sulle motivazioni per le quali le piccole imprese utilizzano poco il noleggio a lungo termine. La prima motivazione è il fatto che questa soluzione non è, secondo i commercialisti, sufficientemente conosciuta (48% di indicazioni), segue l’opinione che non sia economicamente  conveniente (28% ) e quella che non sia adeguatamente promosso (25%).

Per concludere il 67% dei commercialisti dichiara di avere clienti che rinunciano alle deduzioni e detrazioni fiscali per l’auto aziendale perché sono poco consistenti e comportano procedure troppo farraginose. Il 46% dei commercialisti ritiene infine che la rinuncia alle deduzioni fiscali costituisca uno stimolo all’evasione fiscale nell’acquisto di beni e servizi per l’auto.

“Abbiamo fortemente voluto questa survey perché crediamo nel ruolo cruciale di “advisor” che i Dottori Commercialisti possono svolgere per far comprendere l’importanza dell’auto aziendale come strumento di crescita per gli operatori economici di piccole e medie dimensioni, alla luce anche di un mercato dell’auto che in Italia necessità di adeguato supporto dal punto di vista della fiscalità atto a favorire la ripresa dei consumi”, ha dichiarato Alfonso Martinez, Amministratore Delegato di LeasePlan Italia. “Dall’analisi dei risultati dell’indagine emerge che i Dottori Commercialisti e i loro Clienti ancora non conoscono a fondo i vantaggi e la convenienza economica e gestionale del noleggio a lungo termine. Per questo motivo LeasePlan è costantemente impegnata in un’opera di diffusione della conoscenza di questa soluzione il cui valore aggiunto è rappresentato anche dalla valutazione dei costi di gestione della vettura nel suo complesso. Per i professionisti e la piccola e media impresa, abbiamo studiato una specifica soluzione che rende più semplice il noleggio a lungo termine in questo particolare segmento di mercato, infatti, con il prodotto Formula Permuta i professionisti hanno la possibilità di rivendere la vecchia auto e passare al noleggio e nel caso di rivendita ad un valore superiore rispetto alla valutazione iniziale, l’intero importo viene riconosciuto al cliente”, ha spiegato Martinez. “Le piccole e medie imprese ed i professionisti, hanno dinamiche di acquisto completamente differenti rispetto alle grandi aziende. Inoltre, necessitano di tempi veloci, prodotti snelli e possibilità di liberare risorse finanziarie da destinare al noleggio, in quest’ottica la possibilità di abbandonare la proprietà e, al tempo stesso, avere un servizio noleggio chiavi in mano, a costi certi e determinati, fa di Formula Permuta una soluzione ideale per la Pmi”. “Inoltre, insieme alla nostra Associazione di Categoria – ANIASA –  continueremo a farci portavoce della necessità di allineare la fiscalità italiana al livello degli altri paesi europei, per garantire maggiore competitività alle nostre aziende, favorendo al contempo una soluzione come il noleggio che assicura una piena trasparenza dei costi di tutta la filiera legata all’auto aziendale”, ha concluso Martinez.