Eicma 2015 al via: in vetrina oltre 25 anteprime

Dal 17 al 22 novembre 2015 Milano torna a essere la capitale delle moto e degli scooter, con una piccola rivoluzione nella disposizione dei padiglioni rispetto allo scorso anno. Confermate Eicma Custom, Area Sicurezza, MotoLive, e il Temporary Bike Shop

Eicma-2014-kMkB--352x288@Motori24 (1)“Mettiamoci in moto”: è il claim della prossima edizione di Eicma, l’Esposizione mondiale del motociclismo, che aprirà i battenti per il pubblico giovedì 19 novembre alle ore 10. La 73esima edizione della manifestazione milanese, che compie 101 anni, arriva in un momento di (timida) ripresa del settore, con il mercato delle 2 ruote a motore che segna un +6,4% nel periodo da gennaio a settembre 2015, a quota 167.172 veicoli (molto lontano però dal periodo pre-crisi). “Sarà un’edizione da record: ci aspettiamo scaramanticamente di fare almeno uno spettatore in più dell’anno passato, quando abbiamo chiuso a 635mila visitatori”, prevede il direttore generale di Eicma, Pier Francesco Caliari, “il mercato dei motori ha cambiato rotta e finalmente mostra un segno positivo. C’è ripresa soprattutto in Italia, dove registriamo un aumento di vendite del 6,4%”.
World premiere. Con 1400 presenze, tra espositori e aziende rappresentate, tra cui tutte le principali Casi costruttrici, al momento sono circa 25 le anteprime in programma per Eicma 2015, ma è facile aspettarsi che la cifra cresca ulteriormente. Aprirà le danze Ducati, con la conferenza stampa di lunedì 14 novembre pomeriggio, visibile da tutti in streaming. Alcune Case hanno anticipato il lancio di alcuni modelli (come nel caso della nuova Honda Africa Twin), ma il grosso delle novità è atteso nei primi due giorni dedicati a stampa e operatori (17 e 18 novembre).
Piccola rivoluzione. Diversamente dagli anni precedenti, quando si partiva dalla Porta Est, quest’anno l’Esposizione si svilupperà sul lato Ovest del quartiere fieristico, occupando sei padiglioni (9, 11, 13, 15, 22 e 24). Dunque, chi arriverà in metropolitana (linea rossa) o in moto (confermato il parcheggio gratuito per le due ruote) e arriverà alla Porta Est, dovrà percorrere oltre metà della lunghezza del polo espositivo prima di arrivare agli stand. Un piccolo disagio, che non avrà invece chi arriverà in auto: troverà infatti due ampi parcheggi proprio in prossimità della Porta Ovest.
Le aree speciali. Anche per l’edizione 2015, sono state confermate le aree speciali: Eicma Custom (da non perdere l’International Custom Bike Show e il Lady Custom Bike Contest, giunto alla terza edizione), Area Sicurezza (con Confindustria Ancma e la Fondazione italiana per le 2 ruote), Eicma Store e il Temporary Bikers Shop (un grande mercato di abiti e accessori, in collaborazione con Subito.it) e l’area esterna di MotoLive. Qui si svolgeranno, oltre ai test ride gratuiti, anche gare prestigiose come le finali degli Internazionali d’Italia di Supercross, l’Internazionale Quad Cross, l’Internazionale Sidecar Cross e l’Internazionale Flat Track che vedrà i piloti contendersi l’ovale del tracciato MotoLive. E ancora una volta Eicma sarà la pista scelta per l’assegnazione del titolo europeo di Supercross, SX European Championship. È stato inoltre confermato anche il calendario degli eventi fuori salone, che animerà tutta la settimana di Eicma.
Biglietti a 21 euro. I biglietti sono acquistabili nei punti vendita Ticketone, online sul sito o direttamente alle casse in Fiera. Il prezzo del biglietto giornaliero è di 21 euro per l’intero, di 14 euro per i gruppi (scuole, associazioni motociclistiche, motoclub), di 15 euro per i bambini dai 14 ai 17 anni, di 12 euro per i bambini dai 9 ai 13 anni compiuti e per gli over 65. I bambini fino a 8 anni compiuti entrano gratis, così come le donne per tutta la giornata di venerdì. Infine, il serale di venerdì, dalle 18 alle 22, costa 12 euro: la fiera sarà infatti aperta dalle ore 10 alle 18.30, tranne il venerdì, quando la chiusura è fissata appunto per le 22.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTENARIO CHE GUARDA AL FUTURO

EICMA

Novità, sorprese, tendenze dentro e fuori il padiglione fieristico. L’evento dedicato alle due ruote più importante del mondo è pronto per soddisfare appassionati e non e per supportare l’intera filiera del settore.
Milano, 9 ottobre 2014. Nell’edizione del centenario EICMA, l’Esposizione Mondiale del Motociclismo, è all’avanguardia e orientata al futuro, grazie alla presentazione delle più importanti esclusive di prodotto e al fitto calendario di appuntamenti. Sono previste circa 20 world premiere.
In programma in Fiera Milano a Rho, dal 4 al 9 novembre 2014 (4 e 5 giornate riservate a stampa e operatori), l’evento garantisce standard di eccellenza a partire dalla presenza di tutti i top brand, delle aree speciali (EICMA Custom, The Green Planet, Area Sicurezza) dell’arena esterna MotoLive, di importanti sorprese come il progetto “100 anni di storia verso il futuro” e il Temporary Bikers Shop. Si conferma anche il calendario degli eventi fuori salone, che animerà tutta la settimana.
Ad oggi, con una lista di richieste ancora aperta e realtà in attesa di risposta, sono stati superati i 1.000 espositori, dei quali il 36% proviene dall’estero e il 30% rappresenta new entry e ritorni (marchi assenti lo scorso anno).
Quest’anno si conferma il servizio dedicato al B2B: la piattaforma Match Making, a disposizione di tutti gli espositori a titolo gratuito, offre la possibilità di mettere in contatto i professionisti del settore e organizzare incontri mirati, per valorizzare la propria presenza all’Esposizione.
Il costo del biglietto, dal 2007, è invariato ed è di 18 euro. Il venerdì l’ingresso in Fiera, aperta fino alle 22.00, per le donne è gratuito.
“Una celebrazione ha radici profonde e diventa un ponte con il futuro solo quando è ricca di contenuto.
Per questo abbiamo voluto che i 100 anni dell’Esposizione rappresentino il patrimonio industriale e culturale del settore delle due ruote”- dichiara Antonello Montante, Presidente di EICMA – “Intensificare il nostro lavoro con tutti i protagonisti e offrire al pubblico il meglio significa anche sottolineare il ruolo dell’Italia a livello internazionale. Nonostante l’Europa, negli ultimi 5 anni, abbia sofferto un calo nella produzione del 54%, il nostro Paese mantiene ancora la leadership, essendo il
primo produttore nel vecchio continente. Il nostro impegno, come sempre e a maggior ragione da questa edizione, si conferma orientato sia a sostenere e promuovere l’intera filiera sia a gestire tutte le possibilità di crescita collettiva e individuale, a consolidare i rapporti esistenti e a incontrare un ampio pubblico che guarda ai veicoli esposti sia come soluzione concreta per la mobilità sostenibile, sia come icone di grande passione. In altri termini, vogliamo confermare, ancora una volta, con i fatti, che EICMA è l’evento dedicato alle due ruote più importante del mondo”.