Eicma 2015 al via: in vetrina oltre 25 anteprime

Dal 17 al 22 novembre 2015 Milano torna a essere la capitale delle moto e degli scooter, con una piccola rivoluzione nella disposizione dei padiglioni rispetto allo scorso anno. Confermate Eicma Custom, Area Sicurezza, MotoLive, e il Temporary Bike Shop

Eicma-2014-kMkB--352x288@Motori24 (1)“Mettiamoci in moto”: è il claim della prossima edizione di Eicma, l’Esposizione mondiale del motociclismo, che aprirà i battenti per il pubblico giovedì 19 novembre alle ore 10. La 73esima edizione della manifestazione milanese, che compie 101 anni, arriva in un momento di (timida) ripresa del settore, con il mercato delle 2 ruote a motore che segna un +6,4% nel periodo da gennaio a settembre 2015, a quota 167.172 veicoli (molto lontano però dal periodo pre-crisi). “Sarà un’edizione da record: ci aspettiamo scaramanticamente di fare almeno uno spettatore in più dell’anno passato, quando abbiamo chiuso a 635mila visitatori”, prevede il direttore generale di Eicma, Pier Francesco Caliari, “il mercato dei motori ha cambiato rotta e finalmente mostra un segno positivo. C’è ripresa soprattutto in Italia, dove registriamo un aumento di vendite del 6,4%”.
World premiere. Con 1400 presenze, tra espositori e aziende rappresentate, tra cui tutte le principali Casi costruttrici, al momento sono circa 25 le anteprime in programma per Eicma 2015, ma è facile aspettarsi che la cifra cresca ulteriormente. Aprirà le danze Ducati, con la conferenza stampa di lunedì 14 novembre pomeriggio, visibile da tutti in streaming. Alcune Case hanno anticipato il lancio di alcuni modelli (come nel caso della nuova Honda Africa Twin), ma il grosso delle novità è atteso nei primi due giorni dedicati a stampa e operatori (17 e 18 novembre).
Piccola rivoluzione. Diversamente dagli anni precedenti, quando si partiva dalla Porta Est, quest’anno l’Esposizione si svilupperà sul lato Ovest del quartiere fieristico, occupando sei padiglioni (9, 11, 13, 15, 22 e 24). Dunque, chi arriverà in metropolitana (linea rossa) o in moto (confermato il parcheggio gratuito per le due ruote) e arriverà alla Porta Est, dovrà percorrere oltre metà della lunghezza del polo espositivo prima di arrivare agli stand. Un piccolo disagio, che non avrà invece chi arriverà in auto: troverà infatti due ampi parcheggi proprio in prossimità della Porta Ovest.
Le aree speciali. Anche per l’edizione 2015, sono state confermate le aree speciali: Eicma Custom (da non perdere l’International Custom Bike Show e il Lady Custom Bike Contest, giunto alla terza edizione), Area Sicurezza (con Confindustria Ancma e la Fondazione italiana per le 2 ruote), Eicma Store e il Temporary Bikers Shop (un grande mercato di abiti e accessori, in collaborazione con Subito.it) e l’area esterna di MotoLive. Qui si svolgeranno, oltre ai test ride gratuiti, anche gare prestigiose come le finali degli Internazionali d’Italia di Supercross, l’Internazionale Quad Cross, l’Internazionale Sidecar Cross e l’Internazionale Flat Track che vedrà i piloti contendersi l’ovale del tracciato MotoLive. E ancora una volta Eicma sarà la pista scelta per l’assegnazione del titolo europeo di Supercross, SX European Championship. È stato inoltre confermato anche il calendario degli eventi fuori salone, che animerà tutta la settimana di Eicma.
Biglietti a 21 euro. I biglietti sono acquistabili nei punti vendita Ticketone, online sul sito o direttamente alle casse in Fiera. Il prezzo del biglietto giornaliero è di 21 euro per l’intero, di 14 euro per i gruppi (scuole, associazioni motociclistiche, motoclub), di 15 euro per i bambini dai 14 ai 17 anni, di 12 euro per i bambini dai 9 ai 13 anni compiuti e per gli over 65. I bambini fino a 8 anni compiuti entrano gratis, così come le donne per tutta la giornata di venerdì. Infine, il serale di venerdì, dalle 18 alle 22, costa 12 euro: la fiera sarà infatti aperta dalle ore 10 alle 18.30, tranne il venerdì, quando la chiusura è fissata appunto per le 22.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Green + Connected+ Safety = Smart | Autodromo di Monza | 28-30 Ottobre 2015 | Terza edizione

Per visualizzare questa email Clicca qui

SMART MIBILITY WORLD - 28/30 OTTOBRE - AUTODROMO DI MONZA
2014 EDITION UPDATES DIVENTA SPONSOR START UP
SMART MOBILITY WORLD 2015: SCOPRI LE INIZIATIVE ESCLUSIVE

Oltre 3.500 operatori professionali accreditati da 18 paesi europei ed extraeuropei, 152 tra sponsor, espositori e partner, 230 relatori e 36 convegni, oltre 700 test drive su auto green e oltre 75 giornalisti accreditati dodici mesi, rassegna stampa di oltre 2.000 articoli tra carta, blog, siti web, social network e TV.

Sono questi i numeri del successo dell’ edizione 2014 di Smart Mobility World che ne decretano lo status di manifestazione europea unica e più importante dedicata alla mobilità del XXI secolo: sostenibile, connessa e integrata. Una leadership rafforzata dalla vocazione sempre più internazionale dell’evento grazie agli oltre 180 operatori presenti al convegno internazionale “Connected Automobiles che lo decretano primo ed unico in Italia dedicato alla “connected car”, e grazie agli oltre 647 incontri “One 2 One Meetings” volti a favorire business correlati all’industria automotive e ICT.

MONZA
Nel 2015 Smart Mobility World si svolgerà, dal 28 al 30 ottobre, in una location italiana simbolo internazionale dell’innovazione applicata all’automobile: l’Autodromo di Monza. Smart Mobility World si svolgerà nella settimana conclusiva del semestre di Expo 2015 e questa contemporaneità favorirà sicuramente l’aumento di visitatori internazionali ed italiani che uniranno la partecipazione all’evento con un visita di Expo 2015 nelle giornate che precedono la cerimonia di chiusura.
LE INIZIATIVE ESCLUSIVE
TEST DRIVE ONE TO ONE MEETINGS START UP HACKATHON
HOT TOPICS
CLOUD & BIG DATA FOR ITS AND SMART CITY - SMART CAR & ROAD SAFETY - E-TICKETING AND SMART PAYMENTS - TELEMATICS INSURANCE (UBI) - APPS FOR SMART MOBILITY - CONNECTED CARS PLATFORMS - EV CHARGING INFRASTRUCTURE - ASSET TRACKING AND INDOOR POSITIONING - SMART MOBILITY MATCH
TEST DRIVE
Dopo i successi della scorsa edizione -oltre 600 test drive su auto green- il circuito F1 e i tracciati minori saranno a disposizione per dare l’opportunità di testare i mezzi di ultima generazione.
Maggiori informazioni qui
DIVENTA SPONSOR
Richiedete maggiori informazioni per partecipare come sponsor o espositore a Smart Mobility World. Un’opportunità unica per qualificare la vostra azienda come leader nel settore all’interno di un contesto che vi garantirà un sicuro ritorno dal vostro investimento, in termini di business, contatti e visibilità come key player.

Richiedi maggiori informazioni per diventare sponsor o espositore!

SCOPRI L’AUTODROMO

Se volete conoscere l’esclusiva location dell’Autodromo di Monza, suoi spazi e le opportunita’ di visiblita’ è possibile organizzare visite guidate riservate a potenziali sponsor ed espositori. Per conoscere le modalita’ di partecipazione inviare una mail a segreteria

ORGANIZED BY CLICKUTILITY TEAM & INNOVABILITY - PROMOTED BAY MONZA CIRCUIT & ACI
<img alt=”SEGRETERIA
Forward email
SafeUnsubscribe_Footer_Logo_New.png roberto.marino by emailreplies |
Update Profile/Email Address | Rapid removal with SafeUnsubscribe™ | Privacy Policy.
Smart Mobility World 2015 | 28-30 Ottobre 2015 | Autodromo di Monza | Monza | Italy | Italy

Periti Assicurativi: In Gazzetta Ufficiale il contributo di vigilanza dovuto a CONSAP per il 2015

schermata-06-2456464-alle-23-19-23   Sono state stabilite con decreto 20 luglio 2015 del Ministero dell’Economia e delle Finanze pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 176 del 31 luglio 2015 misura e modalità di versamento alla CONSAP del contributo dovuto per l’anno 2015 da parte dai periti assicurativi iscritti nel relativo ruolo.

Il contributo di vigilanza dovuto per l’anno 2015 dovuto alla società CONSAP, dai periti assicurativi iscritti nel relativo ruolo è determinato nella misura di euro cinquanta.

Il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 20 luglio 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 176 del 31 luglio 2015, stabilisce che sono tenuti al pagamento del contributo di vigilanza i soggetti che risultano iscritti nel ruolo alla data del 30 maggio 2015.

La CONSAP a breve emanerà apposito provvedimento concernente le modalità ed i termini di versamento del contributo stesso, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 337, comma 3, del decreto legislativo n. 209/2005.

vedi decreto: http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario;jsessionid=mkPFmQhIvUVo8tXFQlePeA__.ntc-as5-guri2a?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2015-07-31&atto.codiceRedazionale=15A05929&elenco30giorni=true

more at: http://esameperito.altervista.org/periti-assicurativi-in-gazzetta-ufficiale-il-contributo-di-vigilanza-dovuto-a-consap-per-il-2015/

Fleet Motor Day, appuntamento il 30-31 marzo a Vallelunga

autodromo Vallelunga circuiti

L’Autodromo di Vallelunga (Roma)

Le date sono già da segnare in agenda: lunedì 30 e martedì 31 marzo. Fleet Magazine organizzaFleet Motor Day 2015: un evento legato allagestione del parco auto e dedicato ai Fleet Manager, che darà loro la possibilità di testare all’autodromo di Vallelunga (Roma) i veicoli più interessanti presenti attualmente sul mercato.

OBIETTIVO: VALORIZZARE IL FLEET MANAGER – Dopo il successo dell’e-Vehicles Fleet Day dello scorso anno, Fleet Motor Day 2015 si propone l’obiettivo di valorizzare ulteriormente la figura professionale del Fleet Manager. Difatti, tutti i costi di trasferta e soggiorno sono a carico dell’organizzazione. Proprio la valorizzazione della figura del Fleet Manager è stata una delle linee guida della recente nascita di Top Thousand, un Osservatorio permanente sulla mobilità. Un’ iniziativa promossa da un gruppo di gestori di parchi auto (Fleet e Mobility Manager) di oltre mille veicoli, solo in Italia oppure complessivamente anche all’estero. Un’altra linea guida dell’Osservatorio, che Fleet Motor Day 2015 andrà a soddisfare in pieno, è creare momenti di incontro e di confronto tra gli stessi Fleet Manager e le Case auto, per dar vita a un proficuo scambio di idee su temi attuali legati alla mobilità.

L’EVENTO – Fleet Motor Day 2015 si aprirà lunedì 30 marzo a Roma con una serata di networking, caratterizzata da una cena a buffet e musica. Il giorno successivo, dalle 9 alle 18, sarà interamente dedicato ai test drive. Protagonisti: veicoli diesel, benzina, ibridi, elettrici e veicoli commerciali. I gestori dei parchi auto, dunque, avranno davvero l’imbarazzo della scelta, anche per quel che riguarda i circuiti disponibili: alta velocità, club, guida sicura, rally, off road. Per info e prenotazioni:  Cristina Cenedese 02/9622392 (dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00) – cristina.cenedese@jojobatour.com

programma_B

fonte: FLEET Magazine

 

Aperte le iscrizioni all’Esame CONSAP 2015 per Perito Assicurativo

consap

E’attivo il link all’applicazione informatica per l’invio on-line della domanda di partecipazione all’esame 2014 / 2015 per diventare perito di assicurazione.

Termine delle iscrizioni: ore 24.00 del 26 febbraio 2015.

Per accedere all’area di iscrizione all’esame del sito CONSAP potete cliccare sull’immagine.

Per iscriversi è necessaria soltanto una marca da bollo da € 16,00.

Di seguito tutti i nostri consigli per compilare la domanda di iscrizione:

REQUISITI DI ISCRIZIONE

Per l’ammissione alla prova è richiesto, alla data di scadenza per la presentazione della domanda di ammissione:

a) il possesso del titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria
superiore, rilasciato a seguito di corso di durata quinquennale oppure quadriennale integrato dal corso annuale previsto per legge, o di un titolo estero dichiarato equipollente con provvedimento anteriore alla data di scadenza per la presentazione della domanda di ammissione;
b) l’aver svolto il tirocinio biennale.

Leggi di più 

Auto: Parlamento Ue, dispositivo e-Call obbligatorio da 2015

Heero(ASCA) – Roma, 26 feb 2014 – I dispositivi di chiamata di emergenza che allertano automaticamente i servizi di soccorso in caso di incidenti stradali dovranno essere installati su tutti i nuovi modelli di auto e furgoni leggeri entro ottobre 2015. Lo prevede un disegno di legge approvato oggi dal Parlamento europeo, che indica ai fabbricanti di autoveicoli il mese di ottobre del prossimo anno come termine ultimo per installare i dispositivi ”eCall” su tutti i nuovi modelli. Tuttavia, per soddisfare la richiesta delle industrie di concedere piu’ tempo per sviluppare e testare il sistema, i deputati hanno concesso la possibilita’ di posticipare il termine stabilito. In caso di incidenti stradali gravi, il sistema ”eCall” di bordo utilizza il numero telefonico 112 per allertare automaticamente i servizi di emergenza, indicando la posizione esatta per permettere di raggiungere piu’ rapidamente il luogo dell’incidente, salvare vite umane e ridurre la gravita’ delle lesioni. Nel 2012, sono stati registrati 28.000 vittime e un milione e mezzo di feriti a causa di incidenti stradali avvenuti nell’UE. red-uda/

Incidenti, niente paura da oggi arriva l’eCall

Incidenti, niente paura da oggi arriva l’eCall

 Il dispositivo è capace di avvertire automaticamente i soccorsi in caso di sinistro stradale, ed è sul punto di diventare legge. Dall’ottobre 2015 ogni autovettura dovrà averne uno all’uscita dalla catena di montaggio.

L’idea è stata partorita dalla Commissione Mercato Interno del Parlamento Europeo, che il 12 febbraio 2014 ha votato una modifica al progetto legislativo da tempo era all’ordine del giorno. La risoluzione è stata approvata con 34 voti favorevoli, due contrari e un’astensione e sarà ora sottoposta all’approvazione dell’aula parlamentare a Strasburgo nel corso dei lavori nell’ultima settimana di febbraio. Nel frattempo, la Commissione studierà la possibilità di estendere l’obbligo d’istallazione dell’eCall ad altre categorie di veicoli, come gli autobus e i mezzi commerciali.

Superato quest’utimo step, tutto sarà pronto, e le nostre strade saranno senz’altro più sicure. Sì perché, se l’iter andrà come previsto, dall’ottobre 2015 ogni autovettura dovrà essere obbligatoriamente dotata di un dispositivo eCall, capace di avvertire automaticamente i soccorsi in caso di incidente stradale. Verrà installato automaticamente su ogni vettura all’uscita dalla catena di montaggio e rappresenterà una vera e propria rivoluzione per il settore automotive, e anche per la sicurezza della società in generale.

Il sistema si attiva quando il sensore d’impatto dell’airbag entra in funzione e genera una chiamata al numero 112, comunicando l’esatta posizione del veicolo e del passeggero, eventualmente ferito, grazie al sistema di geolocalizzazione satellitare Galileo (GNSS),

il cosiddetto GPS europeo. Ma non è tutto. Il dispositivo può essere attivato anche manualmente, tramite un apposito pulsante, quando ad esempio si assiste a un incidente, senza restarne necessariamente coinvolti: la comunicazione con la centrale di soccorso può avvenire sia attraverso un mero scambio di dati, sia mediante una connessione vocale, che consentirà a un qualsiasi passeggero del veicolo di rispondere a domande sul proprio stato di salute, su quello degli altri passeggeri o di fornire dettagli sull’evento.

“Ho piena fiducia che a partire dall’ottobre 2015, tutti i nuovi modelli di auto disporranno del sistema – ha detto la relatrice del disegno di legge europeo Olga Sehnalova, parlamentare della Repubblica Ceca – che si stima possa contribuire a salvare migliaia di vite ogni anno”.

In Europa, secondo i dati del 2012, sono morte sulla strada circa 28mila persone, mentre i feriti hanno superato quota un milione e mezzo. Gli studi che hanno condotto l’eCall a divenire una priorità dell’UE, con la previsione di estenderlo in tempi brevi anche all’Islanda, alla Norvegia e alla Svizzera, prevedono che l’allertamento precoce delle autorità, relativamente a un sinistro e alla sua esatta localizzazione, consentirà di dimezzare la risposta dei servizi di emergenza nelle aree rurali e del 40% in quelle del reticolo urbano, salvando fino a 2.500 persone ogni anno e a ridurre la gravità delle ferite in decine di migliaia di casi. In caso di grave trauma, infatti, la risposta sanitaria nella prima ora, la cosiddetta golden hour (l’ora d’oro), consente di evitare la morte e di limitare enormemente i danni, offrendo migliori prospettive di recupero. Inoltre, lo scenario dell’incidente sarà ripristinato in tempi più brevi, riducendo il rischio di incidenti secondari (si pensi alle code o ai tamponamenti dovuti a curiosi) diminuendo i tempi di congestione e rallentamenti e riducendo anche il consumo di CO2. In termini finanziari, i costi economici derivanti dagli incidenti stradali ammontano a più di160 miliardi di euro ogni anno e, se tutti i veicoli fossero oggi equipaggiati con il sistema eCall, potrebbero venire risparmiati fino a 20 miliardi di euro all’anno anno.

“L’intera operazione – spiegano poi all’Asaps, associazione amici polizia stradale – non costerà ai cittadini europei nemmeno un centesimo, almeno da un punto di vista formale: il Parlamento Europeo ha infatti più volte ribadito il carattere di pubblica utilità del servizio e per questo dovrà essere accessibile gratuitamente a tutti gli automobilisti, i quali, vista la peculiarità del dispositivo, potranno contare anche su una protezione dei dati ad hoc: nessun veicolo potrà essere sottoposto a una sorveglianza costante e le informazioni inviate alla centrale 112 dovranno riguardare solo la modalità di attivazione, la categoria del veicolo da cui parte l’allarme, il tipo di carburante utilizzato, l’ora del sinistro, la sua esatta localizzazione e il senso di marcia, oltre al numero di cinture di sicurezza attivate”. di SARA FICOCELLI

© RIPRODUZIONE RISERVATA