Maurizio Iperti, VP Europa di Lojack perizia le auto senza vedere neanche le foto

Già nel 1994 con l’arrivo della perizia telematica avevamo ipotizzato l’arrivo della perizia telepatica. Bene (si fa per dire) dopo 24 anni ci siamo arrivati!

Nel corso del 6° summit degli operatori della telematica e del post-vendita organizzato da Fleet & Mobility presso la direzione ACI di Roma lo scorso 2 febbraio (vedi foto), il VP Europa Maurizio Iperti di LoJack ha annunciato quello che con dovizia di particolari e schemino Tommaso Caravani ha riportato sulla testata http://www.carrozzeriaautorizzata.com/ che solo per comodità di seguito si riporta.

Parlano di un misero 5% di errore in base ai loro test. Mi piacerebbe partecipare ad uno di questi test per vedere come calcolano questo 5%. O forse dato che il suo cognome è l’anagramma della nostra professione si sente autorizzato a fare di testa sua?

Dalla mia esperienza in Carrozzeria e anche durante i corsi Cestar (ora Generali Icar) o ai centri Allianz  (AZ) o negli impianti Tuv di Monaco, ho sempre visto che il 5% di errore nella valutazione di un danno lo si supera spesso anche avendo a disposizione l’auto danneggiata, montata o smontata che sia. LoJack afferma invece di avere un errore del 5% senza vedere l’auto. Come possono vendere per buone queste ipotesi procedurali. In sala si scambiavano commenti. Qual’è il vostro ?

A voi la lettura dell’articolo di Tommaso.

LoJack annuncia una tecnologia rivoluzionaria in grado di identificare i ricambi necessari a un ripristino nei momenti successivi allo stesso dell’incidente. Si chiama CrashBoxx e abbiamo provato a capire se e come funziona.

In Italia LoJack è nota principalmente per i sistemi antifurto, eppure da quando nel marzo del 2016 è stata acquisita dalla multinazionale CalAmp, l’azienda ha iniziato una forte espansione nel mondo dell’auto connessa con soluzioni che puntano a essere rivoluzionarie anche nel mondo dell’autoriparazione.

Abbiamo incontrato Massimo Braga, vice direttore di LoJack Italia, per presentarci la sua azienda e come funziona la predittività del danno.

In Italia siete famosi per il sistema di recupero veicoli rubati, ci spiega cosa altro fa LoJack?
LoJack è nota in Italia principalmente perché facciamo notizia ogni volta che ritroviamo un auto rubata. È indubbio che il nostro sistema sia unico e molto ben rodato sul mercato e che funzioni bene, anche perché possiamo vantare accordi di partnership con i corpi di polizia in tutto il mondo.
Però LoJack non è solo questo. Storicamente siamo impegnati nel rintracciamento dei veicoli con la radiofrequenza, lavoriamo con le flotte di noleggio, sia a breve sia lungo termine, collaboriamo direttamente con le Case auto nei test drive e forniamo prodotti alle concessionarie per migliorare la fidelizzazione dei propri clienti.
Inoltre, da quando nel marzo del 2016 siamo stati acquisiti da CalAmp, stiamo allargando notevolmente il ventaglio dei prodotti.

Ci spiega chi è CalAmp e perché ha acquistato LoJack?
CalAmp è una multinazionale americana che si occupa di internet delle cose, il famoso IoT o Internet Of Things. Essendo presenti anche nell’automotive, e occupandosi LoJack di connettere le vetture, si è trattato di mettere insieme due facce della stessa medaglia.
Inoltre, abbiamo la fortuna che, in questo processo di acquisizione, l’Italia abbia giocato un ruolo fondamentale: il Belpaese è il secondo mercato per importanza per LoJack dopo gli Stati Uniti.

Da poco avete annunciato che sarà disponibile un prodotto in grado di predire i danni di un veicolo contestualmente all’incidente, ci spiega come funziona?
Tutto nasce quando CalAmp ha acquistato CrashBoxx, una startup americana messa in piedi da un team di ingegneri che per anni si sono occupati della produzione di airbag. Queste persone hanno studiato per anni i fenomeni di impatto tra i veicoli, analizzando tutte le forze in gioco durante gli incidenti.
Il passaggio successivo è stato quello di calcolare le deformazioni dell’auto in seguito all’urto e grazie a una banca dati ricostruire i componenti coinvolti.
Ovviamente si tratta di un lavoro enorme che non può essere svolto a bordo dell’auto. Quindi il sistema prevede l’installazione di una “scatola” a bordo del veicolo che misura le forze e trasmette i dati rilevati ai nostri server dove vengono effettuati i calcoli di deformazione e selezionate le parti danneggiate.
Il risultato finale è una ricostruzione tridimensionale dell’incidente sulla mappa e una foto della vettura con i danni che potrebbe avere allegando persino l’elenco delle parti da sostituire. Tutto questo in tempo reale.

Sembra fantascienza, ma funziona?
Ovviamente la risposta non può essere perfetta al 100%, tuttavia dai test che abbiamo condotto il margine di errore rimane contenuto sotto il 5%, anche grazie al fatto che  puntiamo molto sulla qualità dell’installazione grazie alla nostra rete di installatori, che abbiamo appena formato e qualificato in relazione a questi nuovi prodotti.

 

Riceviamo e pubblichiamo questo invito perché crediamo che la figura del fleet manager professionista debba essere ricoperta da una persona che abbia le competenze del Perito Assicurativo oltre a quelle  del Manager del settore Automotive

E’ piuttosto intenso, anche se non ancora completo, il programma dell’Agorà della Fleet Manager Academy di Bologna.
L’Agorà è un nuovo spazio di dibattito e di comunicazione allestito nei locali in cui verrà ospitata l’Academy del 25 ottobre.
I lavori dell’Agorà si svolgeranno in parallelo a quelli seminariali ospitati nell’aula dell’Academy. L’allestimento dell’Agorà è stato consentito dalla disponibilità di strutture più capienti necessarie anche per ospitare un maggior numero di auto nell’esposizione dedicata e per dare uno spazio adeguato a tutte le aziende della filiera partner della manifestazione.
SCARICA IL PROGRAMMA DELL’AGORA’

Ti aspettiamo

Econometrica
Segreteria Organizzativa
Via Ugo Bassi, 7 – 40121 Bologna
Tel. 051 271710 – fax: 051 224807 – email: info@econometrica.it

A Fleet Manager Academy (FMA) 2017 – 25 ottobre Bologna

Come pagare il carburante con lo smartphone? Questa ed altre soluzioni per semplificare i pagamenti dei driver a FMA

Pagare il carburante semplicemente con lo smartphone digitando un codice generato da una app di Cartissima Q8, utilizzare Telepass Pay non solo per il pedaggio ma anche per il carburante, il bollo auto, i taxi, il trasporto pubblico locale, i servizi di car sharing e il parcheggio nelle aree con strisce blu ed inoltre rifornirsi in tutte le aree di servizio e ottimizzare la gestione del parco auto servendosi della app e piattaforma digitale ExpendiaSmart Drive.

Sono tre esempi di mobile e digital payment al servizio dei driver aziendali, che stanno progressivamente semplificando la vita ai driver e ai fleet manager con l’obiettivo (oltre che la semplicità di utilizzo) della maggiore efficienza, dellatracciabilità e della sicurezza.

Sono queste le tre soluzioni che verranno illustrate in anteprima nel corso del workshop “Evoluzione dei sistemi di pagamento per la mobilità aziendale: dal carburante ai servizi per la flotta” che si terrà a BolognaFiere in occasione della decima edizione di Fleet Manager Academy.

 

 

 

 

SEAT Italia ti invita ad “Auto Aziendali in Pista”

———- Messaggio inoltrato ———-
Da: “SEAT Italia” <info@seatflotte.it>
Data: 09/Ott/2017 17:53
Oggetto: SEAT Italia ti invita ad “Auto Aziendali in Pista”
A: <roberto.marino@peritiauto.it>
Cc:

Nascondi testo citato

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

Gentile Roberto Marino,

Quattroruote organizza presso la sua pista di Vairano “Auto Aziendali in Pista” una giornata dedicata al mondo delle auto aziendali, giunta alla sua quinta edizione.

SEAT sarà presente all’evento per presentarvi e darvi l’opportunità di provare in pista la Gamma SEAT for Businessnata per soddisfare le principali esigenze delle aziende.

Venite a scoprire in anteprima la nuova SEAT ARONA, nuovo Urban Crossover di casa SEAT.

http://www.seat-italia.it/auto/arona/panoramica

Troverete i dettagli dell’evento e le modalità di iscrizione al link sottostante:

https://www.quattroruote.it/speciali/auto_aziendali.html

Con l’augurio di vedervi numerosi all’evento Auto Aziendali in Pista

Il Team SEAT for Business

DISPOSITIVI DI RITENUTA DEGLI AUTOVEICOLI E SUL FATTORE UMANO

CONVEGNO

Biomeccanica Forense presenta il convegno:
“Sistemi di sicurezza degli autoveicoli e fattore umano: aspetti tecnici, medici e legali”
17 novembre 2017, Hotel NH Touring, Milano
> PRESENTAZIONE: 
Il convegno vuole essere un’occasione di discussione e di approfondimento – tra i vari illustri attori interessati – sui temi fondamentali dei dispositivi di sicurezza passiva ed attiva delle autovetture, delle lesioni subite dagli occupanti a seguito di un incidente stradale, dell’aspetto giuridico interconnesso ai sistemi di ritenuta e del fattore umano.
> ​PROGRAMMA
09.45  Registrazione dei partecipanti
10.00  Apertura dei lavori e presentazione dei relatori
Dott. Giovanni Polato (Presidente Nazionale ANEIS)
Ing. Luigi Cipriani (ASAIS-EVU Italia)
Ing. Alberto Sartori, Ing. Pierluigi Perfetti (Biomeccanica Forense)
10.15  I dispositivi di sicurezza passiva degli autoveicoli
Ing. Dante Bigi (Esperto di sicurezza passiva)
11.15  La biomeccanica degli impatti
Prof. Andrea Costanzo (Presidente Soc.I.Tra.S, specialista e docente di ortopedia e traumatologia presso l’Università La Sapienza di Roma)
12.15  Il fattore umano nel determinismo degli incidenti stradali
Prof. Alessandro Antonietti (Docente di Psicologia Cognitiva presso l’Università Cattolica di Milano)
13.00  Pausa pranzo
14.30  La sicurezza attiva degli autoveicoli
Ing. Giancarlo Della Valle (Esperto di sicurezza attiva)
15.30  Aspetti legali interconnessi ai sistemi di ritenuta
Avv. Gianmarco Cesari (Presidente dell’Osservatorio Vittime della Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo, Legale dell’Associazione Italiana Familiari Vittime della Strada)
16.15  Raccolta, analisi e valutazione delle testimonianze
Dott.ssa Silvia Bosio (Collaboratrice di Psicologia presso l’Università Cattolica di Milano, Assegnista presso la Regione Lombardia)
17.00  Lettura e analisi dei dati di crash dalla centralina airbag con CDR Bosch
Ing. Francesco Del Cesta (Esperto nella ricostruzione di incidenti, Referente italiano PC-CRASH e CDR Bosch)
17.30  Chiusura lavori
> MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE (50 posti disponibili):

€  90,00 + iva (non comprende il pranzo)
Versamento quota:
Mediacampus s.r.l.
Iban: IT83D02008000002605242
Unicredit Banca – Ag. Padova Cavour
Causale: quota convegno biomeccanica “nome cognome partecipante”
L’iscrizione al convegno si formalizza compilando l’apposito modulo presente sul sito web: http://www.mediacampus.it/biomeccanica-forense.html
> ACCREDITAMENTO:
Il convegno è in collaborazione e con il patrocinio di: MediaCampusAris GroupASAIS-EVU ItaliaA.I.C.I.S.A.N.E.I.S.,  PC-CRASH.itStudio Legale CesariGaetano Esposito & PartnerA.I.F.V.S..
E’ stato richiesto l’accreditamento presso l’Ordine degli Ingegneri di Milano, AICIS, ANEIS, ASAIS-EVU Italia.
> CONTATTI:
MediaCampus: 3478491568 www.mediacampus.it
​Biomeccanica Forense: 3930316464 / 3406959207 www.biomeccanicaforense.com

Rapporto Aniasa 2016: boom per il noleggio. Le immagini dell’assemblea pubblica

Reduce già da un biennio di aumenti a doppia cifra (+18% nel 2014 e +22% nel 2015), il noleggio ha registrato infatti quasi 375mila nuove targhe, tra auto e veicoli commerciali, record assoluto per il settore. E anche il giro d’affari è arrivato a 6 miliardi di euro, con una crescita, rispetto al 2015, superiore al 10%.

Su questi numeri riportati dal Rapporto Aniasa 2016, certamente, ha inciso in maniera positiva l’agevolazione del superammortamento, ma ci sono stati altri fattori determinanti: lo sviluppo della domanda turistica e di business, il rinnovo e l’ampliamento delle flotte delle aziende, la crescita della clientela appartenente al target delle micro imprese e dei professionisti e l’affermazione del noleggio “mid term”. Senza dimenticare la frontiera dei privati, che ormai sta diventando una realtà.

Vedi articolo completo

FOTO AUTO A 360°

  Al Dealer Day di Verona abbiamo provato la nuova tecnologia messa in campo da GestionaleAuto.com. La software house che aiuta i commercianti di auto a pubblicare su internet i veicoli da vendere.

Ha presentato un piccolo robot sul quale è montata una telecamera che in autonomia compie un giro intorno alla vettura producendo un filmato che da la sensazione di una rotazione della vettura a 360°. Il “carrellino” ha dei sensori che gli permettono di evitare gli ostacoli che potrebbe incontrare sul suo percorso.

Denominato Pi2 – 360° Robotic Camera Dolly, sarà disponibile a breve ad un costo indicativo di 2.500 euro.

Guarda il filmato.

Auto-Scan

autoscanAuto-Scan è uno strumento di ultima generazione nella valutazione dei danni auto. Nato in Germania dal gruppo KhS, specializzato nella soluzione smart dei danni da grandine, si sta per proporre alle compagnie di assicurazione per la quantificazione automatica, veloce e precisa dei danni da grandine.

Il responsabile tecnico di Eurostime,  P.A. Roberto Marino è stato invitato alla presentazione ufficiale ad Arcore, presso la sede italiana di KhS il 5 maggio 2017, ed ha potuto assistere ad una dimostrazione pratica nella quale una vettura con tutte le superfici piane ricoperte di “bolli” da grandine veniva analizzata da Auto-Scan in pochi secondi. In 4 minuti è uscito il risultato: 33 bolli divisi nelle varie dimensioni, piccolo, medio e grande, la posizione,  il filmato ed il report (perizia/preventivo) con descrizioni e valori, parziali e totali.

Dopo la dimostrazione ci siamo intrattenuti coi dirigenti delle due società, Khs e AutoScan che hanno portato la novità in Italia, per proporre l’utilizzo della macchina alle società di noleggio per rendere intelligenti i portali di entrata ed uscita dei parcheggi delle vetture da noleggiare dei Rent a Car. Altro possibile utilizzo saranno le verifiche dello stato d’uso dei veicoli in ingresso nei piazzali di ritiro a fine locazione delle società di Noleggio a Lungo Termine. Abbiamo appreso che uno screening più ampio, quindi oltre ai danni da grandine, è allo studio ma ci vorrà ancora qualche mese per avere un prodotto affidabile che renda la valutazione del danno precisa oltre al 90% come è ora per la grandine, anche per i danni diversi.

Ma come funziona Auto-Scan? Meglio vederlo  qui

Per maggiori info: info@stime.eu

Sorgente: Auto-Scan

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Sig. Marino buonasera,

sono Paradiso, uno dei Partner KHS. Ci siamo conosciuti ad Arcore in occasione della presentazione Autoscan®. Ho letto il breve articolo che è stato scritto su “Autoscan®” (allego il link:  https://peritiauto.wordpress.com/2017/05/11/auto-scan/).

Intanto la ringrazio per averlo “postato” sul suo Blog. Vorrei però precisare un aspetto importante, che magari potrebbe sfuggire ai Periti che mi pare siano tra i principali fruitori del blog in oggetto. Autoscan® non è stato concepito per “sostituire” il perito, ma per facilitare il lavoro del perito. Infatti Autoscan® e KHS considerano che l’operatore debba essere proprio il perito stesso, figura tecnicamente qualificata ad operare la macchina al meglio delle proprie capacità, il quale dopo l’avvenuta scansione ed analisi dello strumento, può completare la perizia annotando eventuali danni pre-esistenti non pertinenti al danno grandine oppure individuando aree in cui la vernice si è rotta o ancora indicando parti in plastica che presentano “bolli” da grandine che non possono essere riparate col sistema PDR (Paintless dent Removal). In altre parole la macchina complementa il lavoro del perito aiutando a renderlo più preciso, attraverso l’individuazione della dimensione, localizzazione e quantità di ammaccarute causate dall’evento grandineno, come lei faceva giustamente notare. Ma il lavoro di perizia, come Lei insegna, non termina con Autoscan®: ci sono altri aspetti tecnici che un bravo perito deve osservare ed annotare per completare la perizia stessa.

Nel caso della valutazione di un danno da grandine, la parte più difficoltosa e più noiosa per un perito è sia quella di contare e dimensionare i bolli, ma anche quella di ottenere un documento che individui la precisa quantità del danno. Nessuna fotografia riesce a fare questo lavoro. Autoscan® produce un filmato che individua l’esatta dimensione, localizzazione e quantità di “bolli” e che non è possibile cambiare, modificare o alterare. Questo filmato rappresenta un documento di inestimabile valore per la Compagnia e una perizia eseguita con l’ausilio di Autoscan® e di un perito qualificato ha un livello di qualità impensabile fino a ieri. In sostanza direi che Autoscan® aiuta a qualificare il perito aiutandolo a fare un lavoro praticamente perfetto.

Mi farebbe piacere se lei volesse aggiungere queste note all’articolo pubblicato sul blog.

Ringraziandola la saluto cordialmente,

––––––––––––––––––––––––

Donato Paradiso

Partner

KHS International Holding Ltd

Susan Flats B, Flat 05 / Triq Il-Prinjolata / Ta’ Xbiex, MSD12 / Malta
EU Mobile: +39 335 81 666 02 • US Mob: +1 727 488 5106 • 
Office: +356 27040679  Fax: +356 27040699

e-mail: donato.paradiso@know-howsystems.eu • web: www.know-howsystems.net

Prova Idoneità Ruolo Periti Assicurativi – bando 2016

In data 23/12/2016 CONSAP ha pubblicato il Bando relativo alla prova di idoneità per l’iscrizione al Ruolo dei periti Assicurativi – sessione 2016 – che si terrà presumibilmente tra settembre e ottobre del 2017

Sarà possibile scaricare il bando cliccando qui

DOMANDA DI AMMISSIONE ALL’ESAME

Chiunque, alla data del 15/12/2016 (data di emissione del provvedimento), abbia ottenuto i requisiti per poter accedere alla domanda di ammissione all’esame, potrà compilare ed inviare la stessa a partire dalle ore 00:00 del 15/03/2016 alle ore 24:00 del 13/04/2017, esclusivamente in forma telematica attraverso la piattaforma web che sarà attiva sul sito www.consap.it

DICHIARAZIONE DI COMPIUTO TIROCINIO

La dichiarazione di compiuto tirocinio, conforme al modello scaricabile dal sito internet www.consap.it, dovrà essere spedita a mezzo Raccomandata a.r. indirizzata a CONSAP S.p.A. Ruolo Periti Assicurativi – via Yser 14 – 00198 Roma, entro e non oltre il 31 maggio 2017, in originale o in copia autenticata, con allegata copia fotostatica del documento d’identità del perito che l’ha rilasciata.

DATA E LUOGO DELLA PROVA D’ESAME

La data, il luogo e l’orario della prova d’esame saranno comunicati – successivamente alla scadenza del termine per la presentazione delle domande di ammissione e comunque entro il 18 settembre 2017 sul sito di CONSAP all’indirizzo www.consap.it. Tale comunicazione assume valore di notifica a tutti gli effetti di legge.

Per dettagli e approfondimenti si consiglia vivamente di leggere il bando d’esame.

Chi ha dubbi sui requisiti raggiunti per poter accedere alla domanda di ammissione, potrà leggere attentamente il Regolamento Periti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 15/12/2015 cliccando qui, facendo particolare attenzione agli articoli 6 e 7. In calce al regolamento è presente la modulistica che sarà possibile utilizzare per qualsiasi esigenza prevista.

FONTE AICIS

esame-perito-2016_2017

Rinasce Motor Show Bologna, si parte il 3 dicembre

Motor ShowCon 40 marchi presenti compresa Fca, non c’è gruppo Vw

Alla fine il Motor Show di Bologna è tornato e lo ha fatto in concomitanza del suo 40/mo compleanno. Dopo l’edizione del 2014, l’ultima co-targata Bologna Fiere-Gl Events, ed un anno di assenza, la storica kermesse motoristica rinasce organizzata dalla sola Bologna Fiere e con un format diverso, che vede anche una sorta di Motor Show Off con le auto in diverse zone della città ed un’attenzione particolare per l’ambiente, il design e il digitale. Dopo le due giornate stampa dell’1 e 2 dicembre, dal 3 all’11 il Motor Show sarà aperto al pubblico che, oltre ad ammirare le novità esposte dai circa 40 marchi presenti alla Fiera di Bologna, potrà anche assistere ad una serie di eventi e competizioni sportive organizzate da Aci Sport e provare le vetture. Quest’anno, grazie ad un accordo tra CarraraFiere e BolognaFiere, il pubblico potrà anche testare Suv e 4X4 su un percorso ad hoc allestito.

Molte saranno le anteprime nazionali. In particolare Dr Motor affiderà al Motor Show il suo rientro sul mercato con quattro nuovi modelli, quattro Suv di dimensione piccola e media. Il gruppo Fca invece sarà presente con tutti i marchi compreso Mopar, ed esporrà le novità lanciate quest’anno in Italia.

Grande assente il gruppo Volkswagen, ma sarà presente Lamborghini, tra i fiori all’occhiello della ‘Motor Valley’ emiliana. Tra i debutti nazionali anche quelli del Groupe Psa, presente con tutti i suoi marchi Peugeot, Citroen e DS. Peugeot presentera’ in anteprima nazionale il nuovo Suv 5008, Citroen, portera’, poche settimane dopo il lancio, la nuovissima C3 e DS presentera’ al pubblico italiano la nuova gamma Performance Line sui modelli Ds 3, Ds 4 e Ds 5. Ci sarà spazio anche per la concept Peugeot 308 R Hybrid. La nuova Ford GT, la supercar che rappresenta l’espressione più elevata ed esclusiva del dna sportivo dell’Ovale Blu, sarà l’anteprima nazionale di Ford, mentre Toyota sarà presente con il nuovo C-HR, che segna l’ingresso in grande stile della casa nel segmento dei crossover compatti. In passerella anche la berlina Mirai, la prima di serie alimentata a idrogeno, con attivita’ di test drive organizzate anche in citta’. Confermata anche Suzuki, che ha scelto il Motor Show per presentare in anteprima l’ultima edizione della Ignis, un baby suv pronta ad arrivare sul mercato italiano a gennaio 2017. Ci saranno anche Land Rover con il nuovo Discovery e Jaguar con la nuova tecnologia AWD (All Wheel Drive), e marchi prestigiosi come Lamborghini, Pagani, Zagato, Italdesign, Pinifarina, Effeffe, Noble, Mc Laren e Bentley.

Antieconomico a chi?

Non facciamo di tutta l’erba uno sfascio

Il 30 novembre 2016, alle ore 21:00, presso l’Hotel Delta Florence di Calenzano (Fi), MioCarrozziere Toscana in collaborazione con Consorzio Carrozzieri Italiani presenta “ Antieconomico a chi? Non facciamo di tutta l’erba uno sfascio” un incontro  aperto a tutti.

logo_consorzio_carrozzieri_italiani

Un appuntamento che affronterà un argomento delicato e di grande importanza e attualità. Dopo un sinistro il danneggiato, già sospeso tra le varie peripezie del giusto risarcimento si trova a dover prendere una difficile decisione: riparare o demolire l’auto? Perché i costi di riparazione possono superare il valore economico dell’auto ed in questi casi occorre una valutazione professionale, tecnica e di competenza. Una carrozzeria indipendente offre la libertà di effettuare, anche davanti a queste problematiche, la migliore scelta.

MioCarrozziere Toscana, il portale creato da Federcarrozzieri per scegliere liberamente il Carrozziere di fiducia ed essere sempre informati sui diritti dei consumatori evitando condizionamenti esterni, ed il Consorzio Carrozzieri Italiani, impegnato nella salvaguardia dell’indipendenza delle carrozzerie, vi attendono alle ore 21:00 del 30 novembre 2016, in via Vittorio Emanuele n.3 presso l’Hotel Delta Florence di Calenzano (FI) per fare chiarezza sui luoghi comuni dell’anticonomicità.

 

Registrazione Smart Mobility World

Il settore dell’automotive sta cambiando velocemente e in maniera definitiva: elettrificazione, auto a guida autonoma, connettività e sicurezza sono le tematiche centrali di questo cambiamento che è solo agli inizi: l’industria automobilistica mondiale subirà più cambiamenti nei prossimi cinque anni, di quanto non sia stato negli ultimi 50 anni grazie anche all’intervento dinuovi player tecnologici che stanno lavorando su questi temi. 

Smart Mobility World 2016 affronta queste tematiche da diversi punti di vista allo scopo di mettere in contatto realtà differenti favorendo il networking, mostrando idee innovative, soluzioni e apparecchiature e dando spazio a startup promettenti in cerca di investitori. 
Un approccio a 360 gradi che, attraverso l’incontro tra le aziende e la condivisione delle esperienze, consentirà la creazione di importanti sinergie per l’implementazione della smart mobility, siano esse partnership o definizione di linee guida. Partecipare a Smart Mobility World significa assistere a conferenze internazionali, workshop e convegni, visitare aree espositive cogliendo l’opportunità esclusiva di un contatto diretto con i principali esperti del mercato. Sarà inoltre possibile provare sulla pista i veicoli intelligenti, sicuri e sostenibili già disponibili sul mercato e quelli ancora in fase di ricerca e sviluppo. 

Vi aspettiamo dunque il 17 e 18 ottobre 2016 presso il Centro Guida Sicura ACI/SARA di Lainate (Milano). La partecipazione è gratuita, riservata esclusivamente agli operatori del settore, e soggetta a registrazione. I posti alle conferenze sono limitati pertanto si consiglia di effettuare quanto prima la registrazione sul sito smartmobilitworld.net  

Le Nuove Dimensioni del Marketing Automotive

È in arrivo Automotive Marketing Forum, il 17 e 18 ottobre agli East End Studios a Milano Nicola Giorgi, Marc Sondermann e Massimo Banzi tra gli ospiti

amf_orizzontale_rgb_menu   L’ecosistema della comunicazione auto si dà appuntamento agli East End Studios di Milano per Automotive Marketing Forum. Manager di case auto, concessionari, agenzie di comunicazione, fornitori IT, centri di ricerca, centri media, giornalisti e blogger, società di telecomunicazione e tanti altri ancora si riuniranno per ripensare la comunicazione automobilistica. La prima edizione dell’evento vedrà la partecipazione di manager di case auto, concessionari, professionisti dell’auto ma non solo che discuteranno dei fronti di lavoro del marketing automotive, di come potenziare la comunicazione e di come riuscire a coniugare la creatività con la misurazione e il metodo.

Ecco alcune anticipazioni del programma: Nicola Giorgi, Vice President Global Marketing di Diesel Group sarà lo special keynote speaker durante la dinner; Marc Sondermann, CEO & Editor in Chief di FASHION Magazine modererà la sessione “Il marketing delle case auto e il mondo fashion”; Massimo Banzi, Co-founder & CEO di Arduino, sarà speaker d’eccezione nella sessione “Come l’internet degli oggetti espande comunicazione e immaginazione”. Nel corso dell’evento verranno inoltre consegnati gli Automotive Marketing Awards, tre premi volti a individuare le eccellenze nell’ambito della comunicazione e del marketing tra le case auto e i concessionari. Automotive Marketing Awards – AFTER-SALES è il Premio per il dealer e la casa auto che hanno progettato una campagna di comunicazione efficace e in chiave omni-canale a sostegno dell’After-Sales. Automotive Marketing Awards – FASHION è il Premio per la casa auto che ha progettato la campagna di marketing più fashion. Automotive Marketing Awards – DealerSTAT è il Premio per la casa auto che secondo i concessionari del marchio ha lanciato le migliori comunicazioni pubblicitarie a sostegno del prodotto. Automotive Marketing Forum Networking Cocktail & Dinner. L’evento avrà inizio il 17 ottobre con Automotive Marketing Forum Networking Cocktail & Dinner, una serata sponsorizzata da AutoScout24 aperta a tutti i partecipanti di Automotive Marketing Forum.

Scarica la brochure Automotive Marketing Foum 2016

SALONE DEL CAMPER 2016: AL VIA A SETTEMBRE L’ESPOSIZIONE PIU’ INNOVATIVA DEL MONDO

fiera-parma      Dal 10 al 18 settembre saranno presentate alla Fiera di Parma centinaia di novità, ma anche incontri e tavole rotonde per fare il punto sul turismo in libertà. In esclusiva alcune idee di itinerari estivi direttamente dalla kermesse parmense Parma,

Ed anche quest’anno si tiene sotto i migliori auspici il Salone del Camper, l’appuntamento internazionale tra i più importanti al mondo per il turismo in libertà. L’Italia infatti, oltre ad essere la nazione con il maggior numero di siti Unesco (51), sparsi tra gli oltre 8.000 mila comuni, dei quali tantissimi con altrettanti monumenti di interesse storico/artistico, rappresenta il Paese ideale per essere scoperto attraverso il camper. Il Camper rappresenta il mezzo di trasporto ideale per una vacanza top all’aria aperta, poiché in grado di soddisfare qualsiasi esigenza e tipologia di utenti.

Ecco allora le “10 regole d’oro” stilate dal SALONE DEL CAMPER per scegliere una vacanza al TOP in camper:

1. VERSATILITA’: I turisti più itineranti, due massimo tre passeggeri, preferiscono i camper van o furgonati, più adatti a continui spostamenti. Questi veicoli danno la possibilità di spostarsi immediatamente qualora la meta decisa non piaccia o non sia soddisfacente, oppure si voglia scegliere l’itinerario all’ultimo minuto, in funzione del bel tempo. Si tratta di veicoli più compatti, che hanno una minor vivibilità ma sono comunque apprezzati da coloro a cui piace visitare più destinazioni, perché molto maneggevoli;

2. FAMILY-FRIENDLY: questo genere di vacanza permette di consolidare il rapporto tra genitori e figli, favorisce il dialogo interfamiliare e giova al rapporto tra i coniugi. Rispondono perfettamente a questa esigenza i motorhome dove la cellula abitativa è corpo unico con la motrice permettendo a tutti gli occupanti di stare sempre a contatto fra di loro. La parte destinata ad ospitare il guidatore durante la marcia diventa quindi parte integrante dell’ambiente vivibile durante le soste;

3. FRUIBILITA’: adatta sia alle brevi escursioni, sfruttando appieno parti di giornate libere, ma anche per vacanze e “ponti” più lunghi. Generalmente coppie senza figli “on the road” prediligono il camper semintegrale (anche detto profilato) dove la cellula abitativa viene allestita su un autotelaio cabinato che, al posto della mansarda, è raccordato aerodinamicamente alla volumetria della cabina di guida mediante un cupolino preformato nel quale, generalmente, vengono collocati pensili bassi e, a volte, un vano porta-televisore. Il nome stesso, “profilato”, indica che di norma questa tipologia di veicoli è più performante degli altri e, quindi, più veloce, a vantaggio nei consumi di carburante e più maneggevole da guidare;

4. CREATIVITA’: grazie alle sue tante sfaccettature e il continuo movimento, ogni giorno risulterà una piccola avventura, rendendo tutto più divertente e dinamico. In genere i veicoli sopra i 6 metri sono dotati di spazi maggiori e permettono di portare tutto con se dando libero sfogo alla creatività e libertà di ciascun viaggiatore;

5. PRATICITA’: Il camper offre la possibilità di realizzare viaggi che se effettuati con altri mezzi richiedono una maggiore preparazione, un maggior costo ‘vivo’ (i pernottamenti), un maggior lavoro (trasportare, fare e disfare le valigie), un maggior disagio (soprattutto nel caso di viaggi lunghi, durante i quali si apprezzano in modo particolare le dotazioni di bordo che rendono il veicolo autosufficiente, come la toilette, la cucina, la possibilità di riposare);

6. SOCIAL: La vacanza all’aria aperta consente alle persone di non isolarsi e di fare nuove conoscenze. E’ ancora il motorhome la scelta consigliata per chi predilige il campeggio stanziale dove instaurare rapporti e amicizie con i vicini di piazzola;

7. GENUINITA’ / SALUBRITA’: rispetto ad altre tipologie di viaggio, il camper offre la possibilità di essere molto più a contatto con la natura. Tutti, modelli di camper siano essi van, autocaravan o motorhome rispondono pienamente a questa esigenza poiché permettono di vivere l’outdoor;

8. EDUCATIVA: Sul camper a tutti viene affidato un compito. Questo lo rende uno strumento ideale per la formazione dei figli, che vengono coinvolti e responsabilizzati. Funzione che ben si adatta a ciascuna tipologia di veicolo ricreazionale;

9. COMODITA’: Grazie al camper è possibile trasportare attrezzature anche voluminose (sportive, fotografiche, per l’esterno, per il nostro hobby, ecc…), disponendo sul luogo di vacanza di tutto quanto serve o di quanto ci fa piacere avere per viverla a fondo. Per questo tipo di viaggiatori l’ideale sono veicoli ricreazionali, motorhome, mansardati o semintegrali, dotati di appositi garage nella parte posteriore;

10. RAPPORTO QUALITA’ / PREZZO: complice la crisi e la sempre minore disponibilità dei turisti a spendere, si continuano a cercare strade alternative alla via del risparmio, senza rinunciare alle vacanze. Il viaggio in camper risponde perfettamente a questa richiesta permettendo di ridurre i costi del soggiorno data la maggiore convenienza dei pernottamenti nei campeggi rispetto agli hotel, nonché alla possibilità di pernottare in aree di sosta ancora più economiche. Famiglie numerose e/o gruppi di amici prediligono quindi una vacanza in camper scegliendo come tipologia i veicoli mansardati che presentano una maggiore disponibilità di posti letto/ passeggeri. I mansardati sono i veicoli ricreazionali più diffusi in Italia, possono arrivare fino a 7 posti.

Le destinazioni preferite dai camperisti italiani Secondo una ricerca del SALONE DEL CAMPER, circa l’80% dei viaggi all’aria aperta da parte di turisti italiani continua ad essere fatto nel nostro Paese. Incrociando i dati forniti con la Banca d’Italia, risulta invece che nel 2013 sono stati poco più di 1 milione, gli italiani che hanno scelto una destinazione straniera. Il turismo italiano all’estero che predilige l’aria aperta rappresenta il 3,9% del movimento turistico totale outgoing. Altro dato da sottolineare: oltre l’85% degli italiani che vanno all’estero viaggiano in camper. Ecco, secondo il “SALONE DEL CAMPER” ecco le 10 destinazioni italiane preferite dai camperisti italiani per la prossima estate:

1. EMILIA ROMAGNA: la provincia di Parma, tra castelli e rocche, è meta ricreazionale ideale, anche per coloro che desiderano dedicarsi alla mountain bike. Tanti i percorsi appenninici, passando anche per Salsomaggiore, dove non si può rinunciare a un giro alle famosissime terme Berzieri, rinomate per le loro acque salsobromoiodiche;

2. VENETO: nella Serenissima, con ottimi campeggi tra Jesolo e Punta Sabbioni, l’ideale come “campo base” per visitare la Biennale a Venezia oppure la celebre Mostra del Cinema a settembre.

3. TOSCANA: la Toscana in camper tra fantastici borghi, come per esempio Vetulonia, gioiello incontaminato della Maremma etrusca, esaltato anche dal popolare quotidiano inglese The Independent http://www.independent.co.uk/travel/hotels/hideaways-for-two-private-pools-luxuriousbeach-huts-and-woodland-retreats-10043628.html.

4. UMBRIA: in camper alla scoperta della natura incontaminata delle regioni dell’entroterra, in primis l’Umbria (Montefalco con il suo Sagrantino celebrato anche da Wine Spectator, la bibbia mondiale dei vini http://www.winespectator.com/webfeature/show/id/51503).

5. TRENTINO ALTO ADIGE: altra meta del turismo plein air sarà il Lago di Levico, al quale anche nel 2015 è stato riconfermato il prestigioso riconoscimento internazionale Bandiera Blu della FEE (Foundation for Environmental Education), grazie alle limpide acque, alla spiaggia e alle politiche di gestione turistico-ambientali ecosostenibili.

6. TOSCANA: la Val D’Orcia, luogo di grande ricettività per i camperisti, è l’ideale per una vacanza fra natura e cultura, in una comunione di spazi verdi e luoghi come Pienza, la città dei Papi.

7. LAZIO: al confine con la Campania, i Monti Aurunci garantiscono quiete, lontano dal rumore delle grandi città, e sanno ricompensare chi vi si avventura con viste mozzafiato dalle cime. Luogo perfetto per il turismo all’aria aperta grazie all’area camper di Campodimele.

8. CAMPANIA: il camping internazionale della Solfatara di Pozzuoli, a nord di Napoli, rappresenta il soggiorno ideale per coloro alla ricerca di novità, come la cucina geotermica e la visione dei crateri durante la notte.

9. PUGLIA: la piana degli ulivi, tra Ostuni, Carovigno, Monopoli e Fasano, costituisce la meta ideale per chi anela a poter ammirare piante plurisecolari come i famosi ulivi. Vi è anche la possibilità di adottarne uno, ricevendo così a casa uno dei migliori oli extra vergine.

10. LOMBARDIA: imperdibile per gli appassionati di turismo in libertà è il Lago d’Iseo, dalla natura intatta e incontaminata con un lungolago mozzafiato. Si consiglia, in particolare, una visita alla passerella galleggiante “The Floating Piers”, installazione che l’artista Christo ha creato per collegare l’isola di Montisola a Sulzano, sulla terra ferma, visitabile dal 18 giugno al 3 luglio.

Questa è infine la top ten degli itinerari europei preferiti dai turisti plein air:

1. AUSTRIA: montagne e campeggi che da Klagenfurt lambiscono lo splendido lago Wörthersee il più grande della Carinzia.

2. FRANCIA: specialità enogastronomiche e bellezze paesaggistiche in Bretagna sino ad arrivare all’incantevole isola-borgo di Mont Saint-Michel.

3. SLOVENIA: non solo mare con le terme di Catez e le grotte di Postumia sorseggiando i rinomati vini bianchi locali.

4. SPAGNA: parchi naturali, mare e splendide spiagge in Costa Brava.

5. CROAZIA: in camper fino al mare di Zara, passando anche per il santuario mariano di Medjugorje.

6. FRANCIA: lusso e spiagge in Costa Azzurra ma anche la scoperta dei borghi più nascosti della vicina Provenza, con soste nelle attrezzatissime e paradisiache Saint Tropez e Antibes.

7. UNGHERIA: L’ansa del Danubio nella zona di Dunakanyar non è nota solo per le splendide terme, ma anche per i numerosi camping a conduzione familiare.

8. GERMANIA: lo Strand camping sul lago Waging An See offre perfino docce e spiagge per i cani e un’area fitness per gli anziani.

9. SCOZIA: l’isola di Skye offre una fantastica villa sull’oceano e comode casette in legno chiamate “wigwams” per il connubio ideale fra design ed ecologia. 10. ISLANDA: per gli amanti dei panorama mozzafiato la regione del Westfjords è perfetta. La cascata di Dynjandi sarebbe in grado di scuotere anche il più freddo degli animi.

I DANNI SUI CAMPER: GUARDARE PER CAPIRE

Oggi ci incontreremo con alcuni colleghi alla manifestazione. E’ importante conoscere le novità, la tecnica, gli accessori, gli allestitori, i riparatori dei mezzi ricreazionali, perchè anche questi sono soggetti a danni ed a perizie.

Non capita spesso un danno che vede lo sfondamento di una parete, ma anche la semplice riga su un pannello esterno è spesso oggetto di dubbi sulla riparabilità del pezzo.

Conoscere l’oggetto e sapere chi lo ripara, porta velocemente alla soluzione.

L’associazione è a disposizione degli iscritti per ogni dubbio in questo campo.

 

ASAIS-EVU – XXVII CONVEGNO NAZIONALE

EVU ITALIA organizza il suo

XXVII CONVEGNO NAZIONALE

sui temi

AVVISTAMENTO NOTTURNO TECNICHE DI INDAGINE

DATI EDR PER LA RICOSTRUZIONE DEI SINISTRI STRADALI

con presentazione e consegna della prima borsa di studio intitolata ad Antonio Murro

ASAIS EVU Italia riconosce 5 CF per l’aggiornamento professionale interno

Nel pomeriggio si svolgerà il convegno:

METODI INNOVATIVI PER L’ANALISI DI SICUREZZA DELLE UTENZE DEBOLI

organizzato da AIIT in collaborazione con

ASAIS-EVU ITALIA e SIIV

Per il convegno è stato richiesto il riconoscimento di 3 Crediti Formativi (CFP) per ingegneri, rilasciati per il tramite di AIIT in qualità di Provider riconosciuto dal CNI (Parere Ministeriale n. 6777/2015).

Bologna, sabato 11 Giugno 2016 Hotel Unaway Bologna Fiera Piazza Costituzione 1, Bologna

per più info ed iscrizione: http://www.evuitalia.eu/attachments/article/235/pieghevolebisBOLOGNA2016%20con%20AIIT%20(1).PDF

Prossimo meeting Retedistima.net – 1 luglio 2016

rds

presentazione

BOZZA Presentazione:

DATA: 1 LUGLIO Venerdi

SEDE da definire

10,00 – 10,45 – LORMA WEB: Servizio di visibilità internet profilata sul web( Lupo)

10,45 – 11,15 – 3AR:  Servizio recupero accise (Beltrami)

pausa

11,30 – 12,00 – AUTONOSTOP: Auto sostitutive per carrozzerie (Meli)

12,00 – 12,30 – RENTEK: Noleggio con targa Praga CZ e gestione italiana (Giuntini)

pausa

14,00 – 14,30 -NOBIS:  Una compagnia che sta crescendo (Marino)

14,30 -15,30 –  DISITALY: Investire in Diamanti (Stocco)

pausa

15,45 – 16,30 – EUROSTIME: I vari impieghi delle perizie, preventivo, consuntivo e legale  (Marino)

16,30 – 17,00 –  ONE COIN: Investimento o Game Money? (Beltrami)

View original post

#ADD16 Automotive Dealer Day 2016 – Ogni anno sempre di più

FullSizeRender (35)  Non ho guardato i numeri, non ho visto i risultati ma solo gli stand, gli espositori, i visitatori ed il pubblico presente e quello da casa interessato all’evento.

Ogni anno sempre di più perché ogni anno è uno spettacolo che si rinnova con nuovi ed interessanti workshop, meeting di aziende  ed associazioni, eventi collaterali  e sempre una maggiore partecipazione di espositori ed afflusso di pubblico.

Quest’anno eravamo ospiti di Rete di Stima, il marchio che raggruppa diverse società automotive che in collaborazione con Happy System e Rentek hanno organizzato la presenza a questa che è diventata la più importante manifestazione del settore servizi auto. Si sono alternati allo stand oltre ad APAID le società Eurostime, evolgo! ed Exasat. Tra gli ospiti che ci sono venuti a trovare Europcar, Rina, Vetrocar, Assicure, Dekra, Arval, Nobis, Authoitalia, Leasys, Mapfre, ACI Global, BCA, COTW, AMINTA, Carvivo, Sicurezza e Ambiente, AON, R4Y, Autoscout, Arval, Mercedes, Escargo, Europ Assistance, Infodrive, Mapfre, SOS Grandine, Indicata, Punto Glass, CarFullService, Autonostop, Automobili.it, KeRete, CarPoint, Agos, Athlon, TWG, Star Solutions, Shell, Econometrica, Autorola, Autopreview, Notiziario Motoristico, Vodafone Automotive, Manheim, Berner, Car Affinity, Car Garantie, Eurotax, Fiditalia, Studio Legale Zampino e Giuntini, Geomove ed Uniquon, molti dei quali anche espositori .

La formula funziona, alla gente piace potersi incontrare e fare appuntamenti concentrati in tre giorni, che dall’uno iniziale di 14 anni fa fanno capire che la fiera cresce e non è escluso che l’anno prossimo i giorni diventino quattro fino ad arrivare addirittura a far cambiare nome in ADW, e diventare il Dealer Week.

FullSizeRender (36) IMG_2269 FullSizeRender (37) FullSizeRender (38) FullSizeRender (39)

 

 

 

Presentato il nuovo portale ricambi Rentek

portale ricambi rentek

Presentato ieri a Genova in occasione del meeting retedistima.net da Tommaso Caravani, giornalista di Notiziario Motoristico, il portale ricambi RentekCarpoint frutto di un lungo lavoro di aggregazione che ha portato ad avere, per lo stesso ricambio e per tutti i ricambi delle auto circolanti in Italia, oltre al codice ed il prezzo del ricambio originale, anche equivalente di primo impianto e quelli di concorrenza ed i relativi sconti e tempi di consegna per ognuno di questi.

Per fare un esempio se prendiamo una turbina Fiat di una 500 costa originale 1610 euro, quella turbina montata in origine da Fiat è prodotta dalla Mitsubishi che la vende a 870 anche sullo stesso portale, considerando sconti o altri produttori si arriva a prenderla per 380 euro.

Sono inoltre presenti i piani di manutenzione di ogni tipo di auto e la ricerca per targa.

L’utilizzo è gratuito per gli operatori ed i periti assicurativi associati APAID che possono registrarsi qui  rentek.aastore.biz

Presenti il presidente di evolgo! Massimo Tosetti e l’AD di Tuv Intercert Andrea Vivi oltre al Country manager di Indicata, società di statistica nel settore vendita auto usate e Fabrizio Pardi direttore della scuola di guida sicura di ACI Genova.

 

 

Presentazione del progetto Restart a Firenze

evento-ancPerchè oltre 400 carrozzieri si incontrano a Firenze di sabato marina?
É una bella giornata di maggio, la moglie ed i figli sono in giro per i fatti loro e noi, dopo una levataccia alle 5 del mattino siamo venuti a Firenze su invito della Confartigianato e di System Data per la presentazione al pubblico del progetto Restart. Oltre ai carrozzieri ed alle varie associazioni il “Pubblico” é rappresentato da alcuni dei politici che in questi anni si sono adoperati per una legislazione in campo assicurativo con un vero interesse pubblico quali gli onorevoli Marco Donati e Raffaello Vignali.
Dopo i vari saluti degli ospiti e la presentazione del presidente nazionale Confartigianato nazionale Silvano Fogarollo, Stefano Silla CEO di System Data ha esposto con gran chiarezza gli aspetti ed i punti di successo dell’iniziativa.
Il presente Fogarollo ha risposto ai quesiti sorti ed ha presentato poi Giuseppe Pace Presidente Carrozzieri Confartigianato Liguria. Una visione chiara ed appassionata del momento, di un carrozziere che ha alzato la testa dalla scocca ed ha creduto nell’associazione quale mezzo di crescita di tutta la categoria.

Sono intervenuti inoltre il segretario nazionale Raffaele Cerminara, Francesco Mea (presidente carrozzieri Lazio), Roberto Carria (presidente carrozzieri Toscana) ed i responsabili tecnici del tempario e della banca dati Bada citati nel programma.

Restart è un progetto di unione dei carrozzieri sotto l’egida di una associazione, la Confartigianato e con il supporto di un gruppo societario, System Data che eroga una serie di servizi relativi alla parte software e ne mette a disposizione altri di terzi quali l’assistenza stradale, la gestione sinistri, le auto di cortesia, le verifiche tecniche e tutto quanto può essere necessario in carrozzeria.  L’idea è quella di formare un punto di forza al carrozziere ed all’associazione, in cerca di dialogo con le compagnie di assicurazione da una posizione privilegiata rispetto a quella del singolo carrozziere.FullSizeRender (34) FullSizeRender (33) FullSizeRender (32) FullSizeRender (31) FullSizeRender (30) FullSizeRender (15) FullSizeRender (16) FullSizeRender (17) FullSizeRender (21) FullSizeRender (22) FullSizeRender (23) FullSizeRender (26)

miniatura restart

 

Quando una Confederazione Artigiana decide di stupire

ancNon è sarcasmo ma realtà dei fatti. Gli addetti ai lavori sono consapevoli della scarsa snellezza da sempre evidenziata dalle associazioni di categoria degli artigiani.

Ma sta di fatto che in questi anni, il principale sistema di categoria degli artigiani carrozzieri, ANC-Confartigianato, ha gestito e assicurato con pronta attenzione e dedizione il futuro dei propri associati, tessuto produttivo costituito da migliaia di imprenditori carrozzieri dislocati sull’intera penisola, dalla teutonica Vipiteno alla generosa e accogliente Lampedusa.

ANC-Confartigianato ha salvaguardato non solo i legittimi interessi della categoria di artigiani, ma conseguentemente e contestualmente quelli degli automobilisti, che diversamente avrebbero visto sfumare un loro (nostro) sacrosanto diritto: la libertà di scegliere l’autoriparatore a cui affidare il sicuro e qualitativo ripristino della propria vettura sinistrata.

Le compagnie assicuratrici, da anni sono impegnate in una battaglia istituzionale volta ad archiviare, dal loro punto di vista, un primario ed essenziale obiettivo: l’indennizzo specifico con canalizzazione dei sinistri presso le reti fiduciarie, verticalizzazione del divieto di applicazione dell’istituto della cessione del credito per il risarcimento dei danni materiali nell’ambito dell’infortunistica stradale.

In tutti questi anni, ANC-Confartigianato ha controbattuto affinché tutto ciò non venisse attuato raccogliendo risultati in partenza inimmaginabili, grazie anche al sostegno e contributo da parte di forze politiche trasversali, che saggiamente hanno sposato e supportato questa causa non per favorire gli interessi di una categoria (anche se palesemente interessante ai fini politici-elettorali) ma per evitare queste forme di forzature e penalizzazioni verso il consumatore finale, ovvero noi automobilisti.

Altro punto fermo, mantenuto e pienamente confermato da ANC-Confartigianato, è stato ed è tutt’ora la salvaguardia del tempario per l’autocarrozzeria, continuando a sviluppare il cosiddetto sistema dei micro-tempi ex-Ania, unitamente a Casartigiani e Snapis. Se oggi circa il 75% degli operatori di settore utilizza quotidianamente questo Tempario bisogna ringraziare i predetti soggetti che con dedizione e sacrifici hanno mantenuto in vita questo strumento, essenziale per la determinazione del danno materiale.

Abbiamo titolato questo articolo “Quando una Confederazione Artigiana decide di stupire”:qual è la novità, qual è l’elemento significativo a rappresentare stupore? ANC-Confartigianato ha predisposto e lanciato un nuovo ed innovativo progetto finalizzato alla tutela sindacale e offerta di servizi con l’obiettivo strategico di salvaguardare e migliorare l’identità imprenditoriale dei propri associati. Conseguentemente, nasce e viene lanciata sul mercato la nuova piattaforma nazionale di ANC-Confartigianato per la gestione dei sinistri.

Perché questo progetto e perché una piattaforma nazionale per la gestione dei sinistri? Le risposte sono plurime e verranno esposte e trattate nel convegno che lancerà di fatto il servizio il giorno 7 maggio 2016 alle ore 9:00 presso la struttura alberghiera “The Gate Hotel” ubicata a FirenzeNord.

Vogliamo comunque anticiparne la missione che ne costituisce il principio guida di questo innovativo servizio: gestire in trasparenza e legalità il processo del risarcimento del danno, tutelando i legittimi interessi dell’automobilista e dell’autoriparatore destinatario del risarcimento a fronte dell’effettuata riparazione.Un servizio non votato alla crescita del costo del sinistro ma all’ottenimento di quanto dovuto, non un centesimo in più nè uno in meno.

Gli ideatori di questo servizio sono fermamente convinti che, a pieno regime, possa contribuire a migliorare il rapporto con le compagnie assicuratrici, mostrando e dimostrando trasparenza e oggettività dell’avvenuto sinistro.In proiezione, potrebbe contribuire a rendere inutile l’impiego delle reti fiduciarie da parte delle compagnie.

Conti alla mano, le compagnie potrebbero razionalmente comprendere e assumere il risultato finale che questo nuovo servizio di ANC-Confartigianato sarà in grado di mettere in luce ed evidenziare: un reale contributo sistemico verso la certezza del danno con trasparenza nella determinazione e liquidazione del danno, senza penalizzazione dell’identità e marginalità imprenditoriale.

Sarà importante partecipare al convegno, aperto a tutti gli autoriparatori (carrozzieri & meccatronici) indipendentemente dallo schieramento e tesseramento, perché informarsi e capire le dinamiche che saranno in grado di dare supporto e salvaguardia alla propria attività imprenditoriale è prioritario e fondamentale.

Data & luogo del convegno: sabato 07 maggio 2016 ore 9:00 presso la sala congressi di THE GATE HOTEL, area di servizio Firenze nord, snodo autostrada A1/A11 Sesto Fiorentino (Fi).

Dalla stazione centrale di Firenze (Santa Maria Novella) è possibile fruire gratuitamente di un servizio navetta per raggiungere il centro congressi e ritorno.

La Segreteria nazionale di ANC-Confartigianato ha comunicato a tutte le strutture territoriali la disponibilità nel concorrere alla spesa operativa per la predisposizione logistica del viaggio a mezzo di pullman. A tal proposito il referente da contattare è la sede provinciale di ANC-Confartigianato nella persona del funzionario preposto alla categoria autoriparatori e/o il presidente provinciale.

Nel caso in cui quest’ultimi necessitano di eventuali e ulteriori chiarimenti, potranno rivolgersi alla Segreteria Nazionale di ANC-Confartigianato, sig. Raffaele Cerminara e/o al Presidente nazionale della categoria carrozzieri, sig. Silvano Fogarollo.

Scarica il programma dell’evento & scheda di partecipazione

fonte:  tempario.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: