Fissata data incontro a Roma tra Periti e Senatori per discutere del DDL Periti Esperti Danni e Valutazioni

Alla riunione on line di ieri erano presenti 14 colleghi delle varie sigle di categoria che hanno presentato gli emendamenti che abbiamo condiviso nei precedenti articoli.

Di comune accordo, sentiti anche i membri della 10° commissione del Senato che ha elaborato il progetto della nuova legge, è stata fissata la data di giovedì 23 giugno 2022 a Roma per presentare il Disegno di Legge e gli emendamenti ricevuti da tutte le fonti e discutere sui dettagli del testo finale.

Abbiamo chiesto al presidente di ACI, Automobile Club d’Italia la disponibilità della sede di Via Marsala che è proprio vicino alla stazione Termini. Attendiamo conferma per la sede, ma la data è da mettere in agenda. 23/6/22 ore 10:00- 13:00.

La presenza è importante per partecipare alla scrittura della legge che ci riguarda e che può cambiarci la vita. E’ gradita la conferma della partecipazione, scrivendo a: info@apaid.it, bastano 2 righe con nome cognome e città di provenienza, l’iscrizione è gratuita, ma i posti sono limitati.

Funerale del perito Ugo Musella di Napoli

E’ mancato il 5 aprile il perito Ugo Musella di Napoli, aveva 45 anni.    I funerali si svolgono oggi alle 16:30 nella chiesa Maria SS. Assunta di Miano (NA).

Fonte: https://www.funer24.com/necrologi/pagina-manifesto/ugo-musella-lutto-05-04-2022

 

Barcellona Pozzo di Gotto (ME), prescrizione sui “finti incidenti”

Archiviata, perché i reati contestati sono tutti prescritti, l’inchiesta dei carabinieri scaturita dall’informativa “Mefisto” nella quale figuravano indagate 100 persone, coinvolte a vario titolo nell’organizzazione di presunti falsi sinistri ai danni di compagnie assicuratrici.
Per questa inchiesta avviata dalla Procura di Barcellona si ipotizzavano, una serie di reati, dall’associazione per delinquere, al fraudolento danneggiamento dei beni assicurati in concorso, dalla falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici alla falsità materiale commessa dal privato. Il Gip del Tribunale di Reggio Calabria, Andreina Mazzariello, sciogliendo la riserva assunta all’udienza camerale dello scorso 16 settembre, fissata a seguito della richiesta di archiviazione da parte della stessa Procura di Reggio, ha disposto l’archiviazione del procedimento in quanto “i reati ascritti agli indagati risultano estinti per intervenuta prescrizione”. La prescrizione è stata dichiarata a seguito di una integrazione alla richiesta di archiviazione da parte della Procura di Reggio che ha precisato e fatto venire meno l’aggravante speciale, originariamente contestata, di cui al comma 5 del reato di associazione a delinquere.
L’archiviazione riguarda tutte le 100 persone originariamente indagate, residenti a Barcellona e nei paesi dell’hinterland, tra cui vi sono avvocati, medici, imprenditori, semplici automobilisti, periti assicurativi e persino congiunti di soggetti organici alla criminalità mafiosa di Barcellona. L’inchiesta che a seguito del trasferimento del troncone principale alla Procura di Reggio per la presenza tra gli indagati di un giudice onorario in servizio al Tribunale di Patti, aveva portato solo nel 2018 all’iscrizione della notizia di reato. Originariamente l’indagine era scaturita da una informativa dei carabinieri del Comando provinciale di Messina denominata “Mefisto”, redatta dagli investigatori del Reparto operativo e Nucleo investigativo, che già nel 2011 delineava un quadro inquietante sul numero dei falsi incidenti stradali attraverso i quali anche i componenti di famiglie mafiose avrebbero lucrato percependo cospicui indennizzi, tra l’altro non dovuti, allo scopo di generare un vortice di denaro che contribuiva ad incrementare i redditi delle stesse famiglie mafiose.

Sorgente: Barcellona, prescrizione sui “finti incidenti” – Gazzetta del Sud

La Commissione Europea ha pubblicato i dati sulla sicurezza stradale 2021. 

La Commissione europea ha pubblicato i dati preliminari sulle vittime della strada per il 2021, inerente a tutte le tipologie di veicoli. Si stima che circa 19.800 persone siano state uccise i…

Sorgente: La Commissione Europea ha pubblicato i dati sulla sicurezza stradale 2021. – Gino Bruni

Un albo professionale per i periti assicurativi Assinews.it

Un albo professionale per i periti assicurativi, obbligatorio per poter esercitare la professione. È questo l’obiettivo principale del nuovo testo unificato adottato ieri in commissione industria del Senato, a prima firma Sergio Vaccaro (M5s) che ingloba gli atti Senato 1217 e 1666. Oltre ad adottare il nuovo testo, la commissione ha fissato il termine per la presentazione degli emendamenti al prossimo 21 marzo alle 15.

Il provvedimento va a modificare il capo VI del titolo X del codice delle assicurazioni private, andando quindi ad aggiungere un nuovo articolo 156 che stabilisce che l’attività professionale di esperto danni e valutazioni per l’accertamento e la stima dei danni alle cose derivanti dalla circolazione, dal furto e dall’incendio dei veicoli a motore e dei natanti non può essere esercitata da chi non sia iscritto all’albo di cui all’articolo 157. Viene inoltre affermato che le imprese di assicurazione non potranno effettuare direttamente l’accertamento e la stima dei danni alle cose derivanti dalla circolazione, dal furto e dall’incendio dei veicoli a motore natanti. Il nuovo articolo 157, quindi, va a definire i contorni dell’albo. Entro novanta giorni dall’entrata in vigore della legge, l’albo sarà istituito presso la Consap e l’iscrizione ad esso, come detto, sarà obbligatoria per l’esercizio della professione di esperto danni e valutazioni. L’elenco sarà suddiviso in tre sezioni: alla prima saranno iscritti iscritti coloro che svolgono le attività di accertamento e stima del valore dei veicoli a motore e dei natanti e dei danni subiti conseguenti a responsabilità civile e garanzie dirette veicoli; alla seconda coloro che svolgono attività di ricostruzione della meccanica degli incidenti causati da veicoli a motore e natanti, compresi i rilievi degli elementi allo scopo destinati; mentre alla terza coloro che svolgono le attività di accertamento e stima del valore dei veicoli a motore di interesse storico e collezionistico, di cui all’articoli 60 del decreto legislativo 30 aprile 1985, n. 285, e dei relativi danni subiti. Per iscriversi, oltre a rispettare i requisiti, si dovrà passare la prova di idoneità indetta dalla Consap.

Michele Damiani

Sorgente: Un albo professionale per i periti assicurativi Assinews.it

Ruolo Periti Assicurativi: pubblicati i risultati della prova di idoneità – sessione 2019

Sono on line i risultati della prova di idoneità per l’iscrizione al Ruolo dei periti assicurativi – sessione 2019, svoltasi il 18.11.2021.

Ciascun candidato potrà:

  • visualizzare il questionario compilato per la prima prova scritta e le risposte esatte, utilizzando le credenziali personali che sono state fornite il giorno dell’esame;
  • consultare il punteggio ottenuto nella prima e, se del caso, nella seconda prova scritta nonché l’esito finale dell’esame, accedendo all’area riservata dell’applicazione web con le credenziali assegnate in fase di registrazione all’esame.

Il questionario somministrato per la prima prova è inoltre liberamente visualizzabile da chiunque cliccando qui.

Ai sensi dell’art. 7 del provvedimento Consap n. 16/2019, la predetta modalità di comunicazione dell’esito finale dell’esame assume il valore di notifica a far data dal giorno di pubblicazione, a tutti gli effetti di legge.

 

Sorgente: Ruolo Periti Assicurativi: pubblicati i risultati della prova di idoneità – sessione 2019

8 offerte di lavoro per Cercasi Perito Assicurativo

PERITO ASSICURATIVO con esperienza (LUCCA)
PeriGest s.r.l – Pisa, Toscana
Temporarily Remote
Esperienza nel settore assicurativo o peritale. Eseguire sopralluoghi diretti per valutare e quantificare i danni subiti dall’assicurato.
Invia la tua candidatura
1 giorno fa
perito assicurativo
ManpowerGroup 3,8 valutazione 3.8/5 – Lombardia
Il profilo ideale è in possesso di Diploma, ha ottime doti comunicative e dimestichezza con strumenti informatici.
2 giorni fa
Accertatore sinistri
Risk & Loss Management s.r.l. – Bologna, Emilia-Romagna
€100 a settimana
Part-time con orario flessibile. Retribuzione in ritenuta d’acconto. Contratto di lavoro: Part-time, Collaborazione, Partita IVA.
Invia la tua candidatura
1 giorno fa
gestione perizie assicurative
ManpowerGroup 3,8 valutazione 3.8/5 – Milano, Lombardia
Il profilo ideale è in possesso di Diploma, ha ottime doti comunicative e dimestichezza con strumenti informatici.
Invia la tua candidatura
2 giorni fa
Impiegato gestione ufficio sinistri
RISORSE ITALIA SRL – Sesto San Giovanni, Lombardia
Contattare Periti assicurativi o altri esperti, quando necessario; Contattare clienti e compagnie assicurative in caso di problemi relativi ai pagamenti;
Invia la tua candidatura
Appena pubblicato
Addetto Centrale Operativa – settore assicurativo
Overland Investigazioni Srl 2,7 valutazione 2.7/5 – Provincia di Monza e della Brianza, Lombardia
Da remoto
Titolo di studio: Diploma (preferibilmente perito informatico). Coordinare e pianificare da remoto l’attività degli operatori (accertatori assicurativi) che…
Invia la tua candidatura
6 giorni fa
Perito meccanico/Industriale o assicurativo
Clarium Srl – Brescia, Lombardia
_Diploma indirizzo tecnico o laurea triennale ingegneria meccanica o gestionale;_. Scuola Secondaria di II livello (Superiori) (Obbligatorio).
Invia la tua candidatura
2 giorni fa
COMMERCIALE RESPONSABILE DI ZONA
Benpower 4,2 valutazione 4.2/5 – Aicurzio, Lombardia
CERCHIAMO COMMERCIALE RESPONSABILE DI ZONA PER AMPLIAMENTO RETE COMMERCIALE. IL CANDIDATO IDEALE E’ UNA PERSONA DINAMICA, DISPONIBILE AGLI SPOSTAMENTI, CON…
5 giorni fa

8 offerte di lavoro

Vedi le offerte di lavoro pubblicate: da ieri – negli ultimi 7 giorni

CEOforLIFE Talks – Société Générale

Gianluca Soma – Premiato con il “CEOforLIFE AWARD” – 2021

Si è svolto ieri on line un interessante webinar organizzato da  CEO for Life

I CEOforLIFE Talks sono degli Annual Meeting Program dove CEOforLIFE condivide le proprie storie di sostenibilità, promuove i propri progetti, idee e pensieri alla presenza di una straordinaria e prestigiosa platea di stakeholder, Istituzioni, Media.

Oltre a Gianluca Soma, Premiato con il “CEOforLIFE AWARD” – 2021, hanno esposto le loro visioni per il prossimo futuro come relatori ospiti:

Fabrizio Gavelli, Presidente e Amministratore Delegato Danone Company Italia e Grecia Presidente Fondazione Istituto Danone Italia
Rodrigo Rupérez, Managing Director, Vortex Bladeless Wind Power
Georges Bitar, CEO Live Love Recycle
Adrienne Doolan, CEO 
Valeria Duflot 🌱, CEO Venezia Autentica
Massimo Falcioni CEO Etihad Credit Insurance (ECI)
Marco Filippi, CEO Volvero
 Co-Fondatore KAPDAA -The Offcut Company
Jose Maria Piñar CEO & Presidente ELMYA S.A.

.

ADDETTO/A APERTURA E GESTIONI SINISTRI AUTO

WINFLOW, società leader nel Business Process outsourcing, partner del Gruppo De Pasquale, è una realtà in continua crescita con oltre 30 anni di esperienza maturata nei settori: Finance (Banking, Insurance, Credito al consumo) Energy, Manufacturing, Other Services. In questi anni ci siamo distinti grazie alle nostre persone e alla loro competenza, per flessibilità e dedizione nel raggiungimento degli obiettivi prefissati.

In un’ottica di ulteriore sviluppo dei servizi di Insurance siamo alla ricerca di un:

ADDETTO/A APERTURA E GESTIONE SINISTRI AUTO

Il candidato, a seguito di un percorso iniziale di formazione, sarà inserito all’interno di un gruppo di lavoro e si occuperà dell’assistenza telefonica all’assicurato e all’apertura dei sinistri Auto in base alla normativa CARD ed RC AUTO

Nello specifico l’attività prevede:
– assistenza clienti sulle pratiche di sinistro
– identificazione della tipologia di ramo e di garanzia colpita
– apertura e istruttoria del sinistro
– incarico al perito
– upload della documentazione e gestione dei seguiti

Il candidato ideale dovrà aver maturato un’esperienza nel ruolo di almeno 6 mesi nell’apertura dei sinistri ramo danni all’interno di un’agenzia assicurativa o presso compagnie assicurative o broker.

Completano il profilo capacità di lavorare per obiettivi, spiccata attitudine al lavoro in team e forte senso di responsabilità

Orario di lavoro: Full Time 40 H dal lunedì al venerdì su turni nella fascia oraria 8:30 – 20:00

Sede di lavoro: Milano, via Rizzoli 4

Si offre contratto a tempo determinato con possibilità di proroga

Il presente annuncio è rivolto ad entrambe i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03

Contratto di lavoro: Tempo pieno, Tempo determinato

Benefit:

  • Buoni pasto

Disponibilità:

  • Dal lunedì al venerdì
  • Turni
  • Turno diurno

Possibilità di pendolarismo/trasferimento:

  • Milano, Lombardia: Poter raggiungere agevolmente la sede lavorativa o avere intenzione di trasferirsi prima di iniziare il lavoro (Preferenziale)

Domande di preselezione:

  • La sua disponibilità potrebbe essere immediata?
  • Qual è il suo attuale livello di inquadramento?

Istruzione:

  • Scuola Secondaria di II livello (Superiori) (Obbligatorio)

Esperienza:

  • ADDETTO/A GESTIONE E APERTURA SINISTRI AUTO: 1 anno (Preferenziale)
SORGENTE: Indeed

Home

Dopo lo straordinario successo dei crash test di autoveicoli contro barriera del 2019, a cui hanno aderito oltre 200 partecipanti, Aisico & Biomeccanica Forense organizzano per il 10 giugno 2022 un convegno sugli incidenti in ambito urbano. Verranno effettuate nuove prove di crash, con analisi cinematica e biomeccanica dei dati ottenuti, e saranno presentate le diverse strumentazioni ed applicazioni per l’analisi forense del sinistro stradale.​ L’evento si rivolge ad ingegneri, tecnici ricostruttori, periti industriali e assicurativi, forze di polizia, titolari di scuole guida, avvocati, patrocinatori, liquidatori.

SCOPRI IL PROGRAMMA : clicca quI
IL CENTRO PROVE AISICO: clicca qui
ISCRIVITI SUBITOclicca qui
DIVENTA PARTNER: clicca qui

Sorgente: Home

Ivass, 219 siti fake nel 2021

Come una colonia di insetti insidiosi che sembra impossibile da debellare, così i siti irregolari continuano a infestare il web. Nel 2021 l’Ivass ne ha segnalati in totale ben 219.
Il dato, che è stato comunicato dall’Autorità di vigilanza su richiesta dell’Unione Nazionale Consumatori, è “esorbitante e allarmante, specie perché non corrisponde ai siti chiusi ma ai siti irregolari individuati,
e questo perché all’Ivass non è ancora stato dato un potere autonomo di oscurare e chiudere i siti fake senza dover ricorrere alla magistratura”, ha commentato Massimiliano Dona, presidente dell’associazione. Dona sottolinea come, invece, questo potere venga dato ad altre Authority, come la Consob, mettendo quindi in evidenza “un vuoto normativo incredibilmente non ancora colmato dal legislatore”.
Secondo il presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, l’unico aspetto positivo è il rallentamento della crescita esponenziale dei siti fake individuati dall’Ivass: 50 siti nel 2017, 103 nel 2018, più del doppio, 168 nel 2019 (+63% sull’anno precedente), 241 nel 2020 (+43,5%), il record assoluto, 219 nel 2021.
Ma le segnalazioni, tuttavia, non si fermano: solo ieri l’Ivass ha individuato altri sette nuovi siti fake.
Beniamino Musto

Sorgente: https://www.insurancetrade.it/insurance/get_daily/2185/mailer

Perché un’auto brucia parte 2 – Indicazioni per l’attività di indagine relativa ad incendi di autoveicoli

   Ci siamo già occupati negli anni passati dell’attività di indagine tesa ad accertare le possibili cause di un incendio di un veicolo nel 2014 (https://peritiauto.wordpress.com/2014/05/24/perche-unauto-brucia/) e nel 2020 https://peritiauto.wordpress.com/2020/04/22/12197/ dove sono state elencate le 50 possibili cause di incendio indicate dalle case automobilistiche.

Oltre 30 anni di diversi incendi esaminati ci hanno dato l’esperienza, come per tutte le cose, che ci ha portati a analizzare centimetro per centimetro tutte le parti bruciate ed i diversi gradi di combustione e gli effetti diversi sui vari materiali alla ricerca delle possibili cause che hanno dato origine all’incendio, quelle che l’hanno alimentato e il risultato finale del disastro andando alla ricerca delle responsabilità alla quale addebitare i costi di ripristino o di rimpiazzo per questo tipo di danno quasi sempre totale.

E’ una ricerca continua perché sempre nuovi modelli e nuove tecnologie vengono immessi sul mercato e lo studio è alla base di questa attività. Un valido supporto ce lo danno le pubblicazioni in materia quasi sempre in lingua inglese. Poi, come nel caso della pubblicazione della quale voglio parlarvi oggi, una pubblicazione estera pubblicata in inglese e venduta su internet a 198 dollari (https://www.nfpa.org/codes-and-standards/all-codes-and-standards/list-of-codes-and-standards/detail?code=921) viene analizzata, tradotta e pubblicata gratuitamente dai Vigili del Fuoco di Roma. Allora perché non approfittarne? Capiterà a tutti di ricevere un incarico per periziare un’auto incendiata. Allora è meglio fare una bella figura svolgendo l’indagine che merita e la relazione che il cliente si aspetta, analisi del luogo, del tempo, della dinamica, delle specifiche tecniche del veicolo con le dotazioni di serie e quelle montate after-sales, lo sviluppo delle fiamme e l’andamento del fuoco.

Qui potete trovare la pubblicazione attivita_indagine_incendi_autoveicoli e se poi volete qualche esempio di relazione non dovete far altro che fare una richiesta a info@apaid.it con una email di un utente registrato al sito, che peraltro è gratuita.

(NFPA 921 stabilisce il livello per l’indagine scientifica e l’analisi di incendi ed esplosioni. Referenziato sul campo, nella formazione e in tribunale, è la guida principale per fornire opinioni accurate sull’origine, la causa, la responsabilità e la prevenzione degli incidenti. È destinato all’uso sia da parte dei dipendenti del settore pubblico che sono responsabili delle indagini sugli incendi sia da parte di professionisti del settore privato che conducono indagini per le compagnie assicurative al fine di gestire il contenzioso)

FUNERALI DELL’AMICO FABIO TOBIA – GENOVA

——— Forwarded message ———
Da: <tex.dom@libero.it>
Date: sab 31 lug 2021 alle ore 17:39
Subject: FUNERALI DELL’AMICO FABIO TOBIA
To: Periti Auto Genova

 

Con una grande tristezza nel cuore vi comunico che è mancato all’affetto di tutti noi l’amico e collega FABIO TOBIA.

Il Santo rosario si terrà domani sera nella Chiesa di S. Marco al Molo in Via Del Molo.

I funerali lunedì alle ore 10,00 sempre nella Chiesa di S. Marco al Molo in Via Del Molo.

Vi sarei grato se fate girare la notizia ai contatti che mi mancano

Domenico Tessadri      

 


 

 

Insurance Trade | Aon-Willis Towers Watson, salta la fusione

Aon-Willis Towers Watson, salta la fusione

Le due società hanno annunciato oggi la rinuncia al progetto di fusione che era stato reso noto lo scorso anno

Aon-Willis Towers Watson, salta la fusione hp_wide_img
Questa fusione non s’ha da fare. Salta definitivamente il progetto di fusione fra Aon e Willis Towers Watson. Le due società hanno annunciato oggi, in una nota congiunta, di aver rinunciato alla business combination da 30 miliardi di dollari che era stata resa nota nel marzo del 2020. Alla base della decisione c’è soprattutto la causa intentata da dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti per bloccare un’operazione che, a detta del governo statunitense, avrebbe messo a rischio la concorrenza di mercato. Nella nota le due società hanno comunicato di aver posto contestualmente fine alla disputa legale, che avrebbe dovuto avere inizio a novembre.
Le parole dei protagonisti
La rinuncia è arrivata a poche settimane dall’ok dell’Unione Europea. La commissaria europea alla concorrenza Margrethe Vestager aveva in quell’occasione affermato che il pacchetto di cessioni al broker statunitense Arthur J. Gallagher forniva le dovute garanzie affinché compagnie e clienti potessero continuare ad avere “una buona scelta di soluzioni e servizi adeguati nella selezione di un broker adatto alle loro esigenze”. Aon e Willis Towers Watson avevano commentato la decisione in termini positivi, definendo il disco verde dell’Unione Europea “un passo importante”.
Adesso i toni sono totalmente diversi. “La posizione del dipartimento di Giustizia trascura il fatto che le nostre attività complementari operano in aree economiche vaste e competitive: siamo convinti che la fusione avrebbe accelerato la nostra capacità di innovazione per i clienti, ma l’impossibilità di chiudere rapidamente il contenzioso ci ha portati a questo punto”, ha commentato Greg Case, ceo di Aon, recentemente rinnovato nel ruolo fino al 2026 insieme alla cfo Christa Davies. Negli Stati Uniti, proprio per venire incontro alle preoccupazioni degli organi regolamentari, il broker aveva annunciato una serie di cessioni al fondo di private equity Aquiline e alla tech firm Align.
Le conseguenze dello stop
“La resilienza e l’impegno del nostro team sono motivo di orgoglio e fiducia: hanno continuato ad alimentare l’avvincente proposta di Willis Towers Watson per servire meglio i nostri clienti nei settori delle persone, del rischio e del capitale”, ha affermato John Haley, ceo di Willis Towers Watson. “Apprezziamo e rispettiamo profondamente tutti i colleghi di Aon – ha aggiunto – che abbiamo conosciuto in questo processo”.
A seguito della risoluzione dell’accordo, la nota spiega che Aon pagherà a Willis Towers Watson una compensazione di un miliardo di dollari. “Entrambe le società – conclude la nota – forniranno ulteriori aggiornamenti e prospettive finanziari sugli utili per il secondo trimestre del 2021, in data 30 luglio per Aon e 3 agosto per Willis Towers Watson”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente: Insurance Trade | Aon-Willis Towers Watson, salta la fusione