8 offerte di lavoro per Cercasi Perito Assicurativo

Periti Assicurativi Rami Elementari
GSM ITALIA – Roma, Lazio
Da remoto
€1.200 – €1.400 al mese
 Invia la tua candidatura
La GSM Italia s.r.l. è un’azienda che opera da oltre 20 anni nel settore delle perizie NO AUTO per conto delle imprese assicuratrici; è alla ricerca di nuove…
6 giorni fa
LIQUIDATORE ESTERI JUNIOR
LinkLab srl – Trento, Trentino-Alto Adige
Gestione e liquidazione corretta ed efficiente dei sinistri assegnati interfacciandosi ove necessario sia con le compagnie clienti (estere e nazionali) sia con…
6 giorni fa
Perito Professional Auto
Dekra 3,5 valutazione 3.5/5 – Roma, Lazio
In un’ottica di ampliamento della squadra di Periti all’interno della divisione Fleet Operations, alla risorsa verranno affidati incarichi peritali da svolgere…
6 giorni fa
Perito Assicurativo Rami Elementari da remoto
iziwork 3,9 valutazione 3.9/5 – Seregno, Lombardia
Da remoto
€14 – €20 all’ora
 Invia la tua candidatura
Retribuzione commisurata alle competenze ed esperienze del candidato. Diploma / laurea preferibilmente in materie tecniche.
6 giorni fa
Perito Sinistri Stradali ( RAL 30-32 K )
Retail Partners, realtà specializzata nella ricerca e selezione di personale qualificato – Milano Centro, Lombardia
€30.000 – €32.000 all’anno
 Invia la tua candidatura
Conoscenza delle diverse tipologie di polizze assicurative (Card 1, Card 2, ARD, ecc.). Interfacciarsi con struttura interna per l’analisi delle condizioni…
7 giorni fa
Perito assicurativo
isi integrated services insurance – Roma, Lazio
 Invia la tua candidatura
_*Diploma e/o laurea in materie tecniche, ambiti: edilizia; rinnovabili; ambiente, commercio, industria, navale, tecnologico, meccanico, informatico,…
4 giorni fa
Back office amministrativi/finanziari
Adecco Italia 3,7 valutazione 3.7/5 – Roma, Lazio
Da remoto
Le risorse prescelte, inserite su un progetto aziendale, lavoreranno per lo più in smartworking, recandosi saltuariamente presso i clienti aziendali, e gestendo…
4 giorni fa
Parma, Perito Assicurativo
Nuove risorse di Genesio Francesco – Parma, Emilia-Romagna
 Invia la tua candidatura
Compagnia Assicurativa Leader a livello Mondiale di PARMA ricerca perito Senio o Junior con un minimo di esperienza nei rami elementari.
 L’offerta è…5 giorni fa

8 offerte di lavoro

Vedi le offerte di lavoro pubblicate: da ieri – negli ultimi 7 giorni

Pubblichiamo le offerte di lavoro così come ci vengono inviate senza entrare nel merito del contenuto. Questo a titolo di servizio ed informazione per il settore Periti Assicurativi. Non siamo pertanto responsabili delle proposte di lavoro.

Consap – XXIII Conferenza IETL “Giornate europee del diritto della circolazione”

XIX European Traffic Law Day Napoli

Consap-F.G.V.S., in quanto membro dell’Istituto del Diritto della Circolazione Europea (IETL) nonché del relativo C.d.A., ha partecipato alla Conferenza annuale “Giornate europee del diritto della circolazione” svoltasi a Berlino il 13 e 14 ottobre 2022.

Nella Conferenza sono stati affrontati i temi internazionali della r.c.a., tra cui l’aggiornamento sulla giurisprudenza comunitaria e nazionale, le novità nella gestione dei sinistri transfrontalieri e la responsabilità dell’assicuratore in caso di veicoli a guida autonoma.

Un modulo di approfondimento è stato dedicato al recepimento negli Stati Membri delle novità introdotte dalla 6a Direttiva Auto ed, in particolare sulle novità in caso di insolvenza di un assicuratore.
Fabrice Lazari di Consap – Responsabile del Servizio “Centro di informazione italiano e Accordi internazionali” – ha presentato un contributo sul tema dell’armonizzazione dell’intervento risarcitorio dei Fondi di Garanzia europei in caso di insolvenza di un’impresa di assicurazione r.c.auto, nonché del relativo diritto di rivalsa nei confronti del Fondo del Paese di origine dell’impresa estera fallita.
Tra i principali punti affrontati nel suo discorso: le lacune colmate dalla 6a Direttiva Auto a tutela dei danneggiati, l’alimentazione e la stabilità finanziaria dell’Organismo di insolvenza, i principi contenuti nelle bozze degli Accordi del Consiglio dei Bureaux (COB) per regolare le comunicazioni e le rivalse tra Organismi di insolvenza.

Dopo i contributi forniti dai relatori francesi, tedeschi e svizzeri, il Presidente dell’Istituto ha concluso i lavori sottolineando che è fondamentale che gli Stati membri siano tempestivi nella nomina, entro il 23.6.2023, dei soggetti chiamati a svolgere il ruolo di Organismo di insolvenza a livello nazionale in modo da consentire la sottoscrizione degli Accordi e scongiurare disallineamenti normativi.

Sorgente: Consap – XXIII Conferenza IETL “Giornate europee del diritto della circolazione”

Mondovì, addio a Filippo Bertolino. Perito assicurativo, aveva 65 anni – L’Unione Monregalese

Mondovì dice addio a Filippo Bertolino, 65 anni. Era un perito assicurativo conosciutissimo in città, lavorava con diverse compagnie. Era residente al Ferrone.

Il tumore che lo ha ucciso gli era stato diagnosticato solamente poche settimane fa. Era ricoverato a Cuneo all’ospedale “Santa Croce”. Lascia la moglie Monica, i figli Luca e Giorgia e il papà. I funerali si svolgeranno lunedì 17 ottobre alle 15 nella chiesa parrocchiale del Ferrone.

Sorgente: Mondovì, addio a Filippo Bertolino. Perito assicurativo, aveva 65 anni – L’Unione Monregalese

Le spese per il Patrocinio Stragiudiziale vanno considerate SEMPRE, anche se il danneggiato può agire autonomamente !

    RIBADITO IL CONCETTO:

LE SPESE LEGALI STRAGIUDIZIALI VANNO RISARCITE

Il 07/09/2022, un nostro associato (UPIS ndr) segnala in chat l’esistenza di una sentenza interessante per le spese di Patrocinio. L’indomani un altro socio la pubblica, avendola cercata e trovata.

Oggi un altro socio viene compulsato da un avvocato che nell’inviare la stessa sentenza, non ancora letta, scrive: “Sentenza da affiggere alle porte e meditare il giorno e la notte.”

Leggerete nei prossimi giorni tanti commenti di tanti siti specialistici ma, essendoci arrivati quasi subito, vi invito a leggere tutta la Sentenza di Cassazione Civile Sez. III Num. 26368 Anno 2022

Con essa la Suprema Corte di Cassazione, ribaltando i giudizi di primo e secondo grado, ha ribadito alcuni concetti fondamentali in merito al diritto al risarcimento delle spese stragiudiziali per l’assistenza legale sostenute dal danneggiato del sinistro stradale, ovvero:

  • l’assistenza stragiudiziale del legale è necessaria essendo comunque un presupposto sia all’azione legale nonchè avente lo scopo anche di evitare l’azione e raggiungere un accordo; 

“[…] confligge icto oculi con la ratio sottesa alla procedura stragiudiziale anteriore al giudizio, imposta nel caso in esame dal d.lgs. 7 settembre 2005 n. 209, ovvero (conformemente a una strutturazione incrementata da anni e ormai, in sostanza, generale l’obiettivo di dirimere le contese mediante una sorta di processo tra privati così da alleggerire la macchina giudiziaria e favorire quindi, adeguando il contenzioso alle concrete potenzialità della giurisdizione, la ragionevole durata del processo pubblico.”

  • contrariamente a quanto sostenuto dalle corti di merito, non si può chiedere al danneggiato di effettuare senza l’assistenza di un legale tutte le incombenze previste dal Codice delle Assicurazioni nella fase stragiudiziale, la cui attività professionale non può confluire nelle spese liquidate con il giudizio trattandosi in realtà di danno emergente.

“[…] in tema di responsabilità civile da circolazione, il costo sopportato dal danneggiato per l’attività stragiudiziale svolta in suo favore da un legale, diretta sia a prevenire il processo sia ad assicurarne un esito favorevole ancorché detta attività possa essere svolta personalmente, si deve considerare un danno emergente, che, se allegato e provato, deve essere risarcito ai sensi dell’articolo 1223 c.c.”

Quanto sopra rafforza quanto argomentato nello Spatium Contradicendi… date uno sguardo !

Ad Maiora

Sorgente: Le spese per il Patrocinio Stragiudiziale vanno considerate SEMPRE, anche se il danneggiato può agire autonomamente !

ndr: UNA PERIZIA DI PARTE E’ ALLA BASE DELL’ ATTIVITÀ’ DI PATROCINIO

I nostri costi aumentano: luce +300%

Parliamo sempre di perizie e di danni. Quella di oggi è la documentazione di un danno perpetrato a nostre spese. E quando dico nostre intendo di tutti le persone e le aziende che con questa fornitura ci lavorano e ci vivono.

Il nostro ufficio di Camogli (GE), ha ricevuto le ultime due bollette dell’energia elettrica e a fronte di una riduzione dei consumi del 10% rispetto alla fattura precedente, l’aumento del costo è stato del 300%.

Da 88,18 € x 387 Kw a 231,34 € x 352 Kw !!!

Oltre a ringraziare il nostro attuale Governo ed il ministro della transizione ecologica Cingolani, mi chiedo cosa c’entri la guerra in Ucraina che mi risulta ci abbia solo chiuso il gas. L’energia elettrica in Europa non si fa con le centrali elettriche nucleari, idroelettriche, eoliche, fotovoltaiche o a carbone?

Ma ci stanno truffando?   Pare di si.  ANSA “Cingolani: una colossale truffa”  e se lo dice un ministro della Repubblica Italiana è un dato di fatto. E se ci truffano non dobbiamo denunciare e chiedere i danni?

 

 

 

 

 

 

La grandine distrugge l’auto: a chi chiedere risarcimento?

  Automobile danneggiata da una grandinata violenta: come comportarsi e di quali tutele si può godere? In quali casi si può ottenere il risarcimento dei danni subiti? A chi spetta pagare?

Estate, afa, sole intenso. Ma ecco che tutto ad un tratto il clima cambia e, improvvisamente, una grandinata violenta si abbatte sulla terraferma causando gravi danni. Le auto vengono colpite da chicchi di ghiaccio grandi come sassolini e si riempiono di ammaccature.

Quello delle intense grandinate è un evento tutt’altro che raro che può verificarsi nella vita di qualsiasi automobilista e danneggiare seriamente l’auto costringendo ad affrontare costose riparazioni. Sempre più spesso, difatti, il periodo estivo è caratterizzato da fenomeni meteorologici improvvisi come temporali e grandinate. A questo punto, che fare? Il proprietario dell’auto è costretto a sostenere i costi per la riparazione dei danni patiti alla propria auto o ha diritto di richiedere il risarcimento? A chi può chiederlo e quando? Se anche tu hai avuto lo stesso problema sei nel posto giusto. Ti starai chiedendo se «Se la grandine distrugge l’auto: a chi chiedere il risarcimento?».

Va innanzitutto precisato che le grandinate sono degli eventi atmosferici naturali che destano parecchia preoccupazione proprio per la loro imprevedibilità; spesso e volentieri ci si trova impreparati quando si viene colpiti da tali eventi, mentre risulta indispensabile avere le idee chiare per essere tempestivi e agire immediatamente per il risarcimento del danno.

Ecco cosa fare in pochi e semplici passi.

Verifica la copertura assicurativa

La prima cosa da fare quando la propria auto viene danneggiata dalla grandine è verificare se la polizza assicurativa comprenda o meno la Garanzia Eventi Atmosferici. Questa garanzia rappresenta un’estensione della polizza di base che può essere attivata discrezionalmente dal contraente. Tale protezione extra è sempre più richiesta negli ultimi anni a causa dell’instabilità climatica e dell’incremento degli eventi di natura improvvisa. È consigliabile attivarla soprattutto se l’auto è nuova e non si ha la possibilità di riporla in garage.

Presenta la richiesta di risarcimento

Una volta accertato la presenza della polizza eventi naturali è necessario presentare richiesta di risarcimento alla propria compagnia assicurativa. Alla richiesta bisogna allegare le foto e i documenti dai quali sarà possibile accertare la veridicità dei fatti affermati quali, ad esempio, le foto dell’auto e delle ammaccature subite, eventuale denuncia presentata alle forze dell’ordine o alla protezione civile se intervenute, articoli di giornale che citino l’evento grandinata per la sua clamorosità e bollettino meteo che riporti l’evento grandinata nel giorno e nell’ora indicati nella domanda.

Dopo aver ricevuto la richiesta di indennizzo, la compagnia assicurativa sarà tenuta ad elaborare la pratica e a nominare un perito assicurativo. A quest’ultimo sarà affidato il delicato compito di accertare la veridicità dei fatti denunciati nella richiesta di risarcimento. In particolare, il perito è chiamato ad esaminare la vettura al fine di verificare i danni subiti e la compatibilità degli stessi con l’evento naturale in questione (la grandinata appunto).

Quindi, cosa dovrà fare il perito concretamente? Avrà il compito di visionare attentamente la vettura per quantificare i danni e verificare che essi siano realmente stati provocati dall’evento naturale (la grandine); dovrà inoltre stimare la cifra necessaria all’eventuale riparazione del veicolo sulla base di una serie di criteri specifici. In particolare, per la stima dei costi di riparazione, si baserà sul valore di mercato dell’auto prima dell’accadimento, sui massimali e sulle franchigie previste nel contratto di assicurazione.

Quanto costa la polizza eventi naturali?

Un’ultima domanda di natura economica: quanto costa attivare questa estensione di garanzia a copertura dei danni provocati da eventi naturali? La risposta non può essere univoca ma dipende principalmente da un dato: il valore commerciale del veicolo (marca, modello, anno di immatricolazione). Si può comunque affermare che il costo medio della Garanzia Eventi Atmosferici si aggiri attorno ai 100 euro l’anno; ma si tratta, ripeto a scanso di equivoci, di un dato fortemente variabile.

Di Valeria Rainieri

Sorgente: La grandine distrugge l’auto: a chi chiedere risarcimento?

Fissata data incontro a Roma tra Periti e Senatori per discutere del DDL Periti Esperti Danni e Valutazioni

Alla riunione on line di ieri erano presenti 14 colleghi delle varie sigle di categoria che hanno presentato gli emendamenti che abbiamo condiviso nei precedenti articoli.

Di comune accordo, sentiti anche i membri della 10° commissione del Senato che ha elaborato il progetto della nuova legge, è stata fissata la data di giovedì 23 giugno 2022 a Roma per presentare il Disegno di Legge e gli emendamenti ricevuti da tutte le fonti e discutere sui dettagli del testo finale.

Abbiamo chiesto al presidente di ACI, Automobile Club d’Italia la disponibilità della sede di Via Marsala che è proprio vicino alla stazione Termini. Attendiamo conferma per la sede, ma la data è da mettere in agenda. 23/6/22 ore 10:00- 13:00.

La presenza è importante per partecipare alla scrittura della legge che ci riguarda e che può cambiarci la vita. E’ gradita la conferma della partecipazione, scrivendo a: info@apaid.it, bastano 2 righe con nome cognome e città di provenienza, l’iscrizione è gratuita, ma i posti sono limitati.

Funerale del perito Ugo Musella di Napoli

E’ mancato il 5 aprile il perito Ugo Musella di Napoli, aveva 45 anni.    I funerali si svolgono oggi alle 16:30 nella chiesa Maria SS. Assunta di Miano (NA).

Fonte: https://www.funer24.com/necrologi/pagina-manifesto/ugo-musella-lutto-05-04-2022

 

Barcellona Pozzo di Gotto (ME), prescrizione sui “finti incidenti”

Archiviata, perché i reati contestati sono tutti prescritti, l’inchiesta dei carabinieri scaturita dall’informativa “Mefisto” nella quale figuravano indagate 100 persone, coinvolte a vario titolo nell’organizzazione di presunti falsi sinistri ai danni di compagnie assicuratrici.
Per questa inchiesta avviata dalla Procura di Barcellona si ipotizzavano, una serie di reati, dall’associazione per delinquere, al fraudolento danneggiamento dei beni assicurati in concorso, dalla falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici alla falsità materiale commessa dal privato. Il Gip del Tribunale di Reggio Calabria, Andreina Mazzariello, sciogliendo la riserva assunta all’udienza camerale dello scorso 16 settembre, fissata a seguito della richiesta di archiviazione da parte della stessa Procura di Reggio, ha disposto l’archiviazione del procedimento in quanto “i reati ascritti agli indagati risultano estinti per intervenuta prescrizione”. La prescrizione è stata dichiarata a seguito di una integrazione alla richiesta di archiviazione da parte della Procura di Reggio che ha precisato e fatto venire meno l’aggravante speciale, originariamente contestata, di cui al comma 5 del reato di associazione a delinquere.
L’archiviazione riguarda tutte le 100 persone originariamente indagate, residenti a Barcellona e nei paesi dell’hinterland, tra cui vi sono avvocati, medici, imprenditori, semplici automobilisti, periti assicurativi e persino congiunti di soggetti organici alla criminalità mafiosa di Barcellona. L’inchiesta che a seguito del trasferimento del troncone principale alla Procura di Reggio per la presenza tra gli indagati di un giudice onorario in servizio al Tribunale di Patti, aveva portato solo nel 2018 all’iscrizione della notizia di reato. Originariamente l’indagine era scaturita da una informativa dei carabinieri del Comando provinciale di Messina denominata “Mefisto”, redatta dagli investigatori del Reparto operativo e Nucleo investigativo, che già nel 2011 delineava un quadro inquietante sul numero dei falsi incidenti stradali attraverso i quali anche i componenti di famiglie mafiose avrebbero lucrato percependo cospicui indennizzi, tra l’altro non dovuti, allo scopo di generare un vortice di denaro che contribuiva ad incrementare i redditi delle stesse famiglie mafiose.

Sorgente: Barcellona, prescrizione sui “finti incidenti” – Gazzetta del Sud

La Commissione Europea ha pubblicato i dati sulla sicurezza stradale 2021. 

La Commissione europea ha pubblicato i dati preliminari sulle vittime della strada per il 2021, inerente a tutte le tipologie di veicoli. Si stima che circa 19.800 persone siano state uccise i…

Sorgente: La Commissione Europea ha pubblicato i dati sulla sicurezza stradale 2021. – Gino Bruni

Un albo professionale per i periti assicurativi Assinews.it

Un albo professionale per i periti assicurativi, obbligatorio per poter esercitare la professione. È questo l’obiettivo principale del nuovo testo unificato adottato ieri in commissione industria del Senato, a prima firma Sergio Vaccaro (M5s) che ingloba gli atti Senato 1217 e 1666. Oltre ad adottare il nuovo testo, la commissione ha fissato il termine per la presentazione degli emendamenti al prossimo 21 marzo alle 15.

Il provvedimento va a modificare il capo VI del titolo X del codice delle assicurazioni private, andando quindi ad aggiungere un nuovo articolo 156 che stabilisce che l’attività professionale di esperto danni e valutazioni per l’accertamento e la stima dei danni alle cose derivanti dalla circolazione, dal furto e dall’incendio dei veicoli a motore e dei natanti non può essere esercitata da chi non sia iscritto all’albo di cui all’articolo 157. Viene inoltre affermato che le imprese di assicurazione non potranno effettuare direttamente l’accertamento e la stima dei danni alle cose derivanti dalla circolazione, dal furto e dall’incendio dei veicoli a motore natanti. Il nuovo articolo 157, quindi, va a definire i contorni dell’albo. Entro novanta giorni dall’entrata in vigore della legge, l’albo sarà istituito presso la Consap e l’iscrizione ad esso, come detto, sarà obbligatoria per l’esercizio della professione di esperto danni e valutazioni. L’elenco sarà suddiviso in tre sezioni: alla prima saranno iscritti iscritti coloro che svolgono le attività di accertamento e stima del valore dei veicoli a motore e dei natanti e dei danni subiti conseguenti a responsabilità civile e garanzie dirette veicoli; alla seconda coloro che svolgono attività di ricostruzione della meccanica degli incidenti causati da veicoli a motore e natanti, compresi i rilievi degli elementi allo scopo destinati; mentre alla terza coloro che svolgono le attività di accertamento e stima del valore dei veicoli a motore di interesse storico e collezionistico, di cui all’articoli 60 del decreto legislativo 30 aprile 1985, n. 285, e dei relativi danni subiti. Per iscriversi, oltre a rispettare i requisiti, si dovrà passare la prova di idoneità indetta dalla Consap.

Michele Damiani

Sorgente: Un albo professionale per i periti assicurativi Assinews.it

Ruolo Periti Assicurativi: pubblicati i risultati della prova di idoneità – sessione 2019

Sono on line i risultati della prova di idoneità per l’iscrizione al Ruolo dei periti assicurativi – sessione 2019, svoltasi il 18.11.2021.

Ciascun candidato potrà:

  • visualizzare il questionario compilato per la prima prova scritta e le risposte esatte, utilizzando le credenziali personali che sono state fornite il giorno dell’esame;
  • consultare il punteggio ottenuto nella prima e, se del caso, nella seconda prova scritta nonché l’esito finale dell’esame, accedendo all’area riservata dell’applicazione web con le credenziali assegnate in fase di registrazione all’esame.

Il questionario somministrato per la prima prova è inoltre liberamente visualizzabile da chiunque cliccando qui.

Ai sensi dell’art. 7 del provvedimento Consap n. 16/2019, la predetta modalità di comunicazione dell’esito finale dell’esame assume il valore di notifica a far data dal giorno di pubblicazione, a tutti gli effetti di legge.

 

Sorgente: Ruolo Periti Assicurativi: pubblicati i risultati della prova di idoneità – sessione 2019

8 offerte di lavoro per Cercasi Perito Assicurativo

PERITO ASSICURATIVO con esperienza (LUCCA)
PeriGest s.r.l – Pisa, Toscana
Temporarily Remote
Esperienza nel settore assicurativo o peritale. Eseguire sopralluoghi diretti per valutare e quantificare i danni subiti dall’assicurato.
Invia la tua candidatura
1 giorno fa
perito assicurativo
ManpowerGroup 3,8 valutazione 3.8/5 – Lombardia
Il profilo ideale è in possesso di Diploma, ha ottime doti comunicative e dimestichezza con strumenti informatici.
2 giorni fa
Accertatore sinistri
Risk & Loss Management s.r.l. – Bologna, Emilia-Romagna
€100 a settimana
Part-time con orario flessibile. Retribuzione in ritenuta d’acconto. Contratto di lavoro: Part-time, Collaborazione, Partita IVA.
Invia la tua candidatura
1 giorno fa
gestione perizie assicurative
ManpowerGroup 3,8 valutazione 3.8/5 – Milano, Lombardia
Il profilo ideale è in possesso di Diploma, ha ottime doti comunicative e dimestichezza con strumenti informatici.
Invia la tua candidatura
2 giorni fa
Impiegato gestione ufficio sinistri
RISORSE ITALIA SRL – Sesto San Giovanni, Lombardia
Contattare Periti assicurativi o altri esperti, quando necessario; Contattare clienti e compagnie assicurative in caso di problemi relativi ai pagamenti;
Invia la tua candidatura
Appena pubblicato
Addetto Centrale Operativa – settore assicurativo
Overland Investigazioni Srl 2,7 valutazione 2.7/5 – Provincia di Monza e della Brianza, Lombardia
Da remoto
Titolo di studio: Diploma (preferibilmente perito informatico). Coordinare e pianificare da remoto l’attività degli operatori (accertatori assicurativi) che…
Invia la tua candidatura
6 giorni fa
Perito meccanico/Industriale o assicurativo
Clarium Srl – Brescia, Lombardia
_Diploma indirizzo tecnico o laurea triennale ingegneria meccanica o gestionale;_. Scuola Secondaria di II livello (Superiori) (Obbligatorio).
Invia la tua candidatura
2 giorni fa
COMMERCIALE RESPONSABILE DI ZONA
Benpower 4,2 valutazione 4.2/5 – Aicurzio, Lombardia
CERCHIAMO COMMERCIALE RESPONSABILE DI ZONA PER AMPLIAMENTO RETE COMMERCIALE. IL CANDIDATO IDEALE E’ UNA PERSONA DINAMICA, DISPONIBILE AGLI SPOSTAMENTI, CON…
5 giorni fa

8 offerte di lavoro

Vedi le offerte di lavoro pubblicate: da ieri – negli ultimi 7 giorni

CEOforLIFE Talks – Société Générale

Gianluca Soma – Premiato con il “CEOforLIFE AWARD” – 2021

Si è svolto ieri on line un interessante webinar organizzato da  CEO for Life

I CEOforLIFE Talks sono degli Annual Meeting Program dove CEOforLIFE condivide le proprie storie di sostenibilità, promuove i propri progetti, idee e pensieri alla presenza di una straordinaria e prestigiosa platea di stakeholder, Istituzioni, Media.

Oltre a Gianluca Soma, Premiato con il “CEOforLIFE AWARD” – 2021, hanno esposto le loro visioni per il prossimo futuro come relatori ospiti:

Fabrizio Gavelli, Presidente e Amministratore Delegato Danone Company Italia e Grecia Presidente Fondazione Istituto Danone Italia
Rodrigo Rupérez, Managing Director, Vortex Bladeless Wind Power
Georges Bitar, CEO Live Love Recycle
Adrienne Doolan, CEO 
Valeria Duflot 🌱, CEO Venezia Autentica
Massimo Falcioni CEO Etihad Credit Insurance (ECI)
Marco Filippi, CEO Volvero
 Co-Fondatore KAPDAA -The Offcut Company
Jose Maria Piñar CEO & Presidente ELMYA S.A.

.