HDI Assicurazioni annuncia i risultati della sperimentazione su IDE, il servizio di GFT Italia per il riconoscimento e la valutazione automatica dei danni auto basato sull’Intelligenza Artificiale

HDI Assicurazioni annuncia i risultati della sperimentazione su IDE, il servizio di GFT Italia per il riconoscimento e la valutazione automatica dei danni auto basato sull’Intelligenza Artificiale

  • Partiti a fine 2020, i test svolti dalla compagnia assicurativa sul sistema IDE hanno elaborato migliaia di immagini di parti danneggiate
  • Grazie agli algoritmi efficienti sviluppati da GFT, HDI Assicurazioni è stata in grado di riconoscere e quantificare l’entità del sinistro con risposte coincidenti con le valutazioni svolte da periti qualificati
  • IDE si avvale di banca dati, perizie storiche e preventivatore di Quattroruote Professional, certificato da ANIA e IVASS, insieme alle tecnologie di Intelligenza Artificiale di IBM per l’analisi dell’immagine e di Machine Learning
  • Il servizio di GFT offre un approccio innovativo all’analisi del danno con l’obiettivo di accelerare le attività tipiche dell’ufficio liquidativo di compagnie assicurative o di perizia per le valutazioni dello stato dell’auto

Sorgente: HDI Assicurazioni annuncia i risultati della sperimentazione su IDE, il servizio di GFT Italia per il riconoscimento e la valutazione automatica dei danni auto basato sull’Intelligenza Artificiale | GFT Italy

Abbiamo chiesto a GFT una demo per valutare questo sistema che non crediamo possa sostituire la visione diretta di un danno da parte di un perito, tantomeno di un robot.

 

Belron Italia vende il ramo carrozzerie auto a CarSafe delle famiglie Mucciante e Lercari – BeBeez

Belron Italia ha ceduto il ramo carrozzerie a CarSafe, una joint venture di nuova costituzione tra la famiglia Mucciante e la famiglia Lercari, che, in seguito all’operazione, gestirà quindi le circa 250 carrozzerie del network franchising con il brand Soluzione Carrozzeria.

Nell’operazione, Deloitte Financial Advisory ha agito in qualità di advisor sell-side e Deloitte Monitor ha agito in qualità di consulente strategico di Belron. CarSafe è stata invece assistita da Ludovici Piccone & Partners in qualità di advisor finanziario buy-side.

La famiglia Lercari è capo dell’omonimo Gruppo Lercari, che insieme alla famiglia Mucciante è proprietario di AutoSicura, network di carrozzerie convenzionate con le principali compagnie di assicurazione.

Belron Italia opera nella riparazione e sostituzione dei cristalli per auto ed è attiva in Italia con il brand Carglass e Origlass. Carglass è il brand che opera nel vetro con 170 centri diretti e 40 affiliati, mentre Origlass svolge l’attività di distribuzione vetri auto all’ingrosso, con un magazzino principale di 12.000mq ad Origgio (Varese) e 7 hub periferici che garantiscono il servizio a tutte le regioni della penisola.

Belron Italia nel 2017 aveva annunciato l’acquisizione di Eurocar Point (Eurocar Point srl e Euroglass Service srl), costituita da una rete di 250 carrozzerie affiliatte presenti su tutto il territorio italiano  (si veda qui il comunicato stampa di allora).

Il gruppo Belron è controllato al 40% dal private equity statunitense Clayton, Dubilier & Rice e per il restante 60% dal gruppo belga D’Ieteren e dal management. CD&R è entrato nel capitale di Belron nel febbraio 2018 (si veda qui il comunicato stampa di allora). Blron è il leader mondiale nella riparazione e sostituzione dei cristalli per auto fondato nel 1897 a Capetown. Belron è  presente in 34 paesi nei 5 continenti con diversi brand: oltre a Carglass, opera come Autoglass nel Regno Unito, O’Brien in Australia, Safelite negli Stati Uniti, con circa 2.400 centri di assistenza, 9.900 unità per il servizio mobile e più di 29.000 dipendenti.

Sorgente: Belron Italia vende il ramo carrozzerie auto a CarSafe delle famiglie Mucciante e Lercari – BeBeez

Un albo per esperti di danni

DDL AL SENATO

Un albo cui dare vita, quello degli «esperti di danni e valutazioni», con la (contestuale) «abrogazione del ruolo dei periti assicurativi». E, inoltre, procedere con l’«affidamento» della categoria alla Cassa previdenziale ed assistenziale dei periti industriali e dei periti industriali laureati (l’Eppi), nella quale, su «circa 8.000» figure attualmente esistenti in Italia, potrebbero confluirne «tra le 2.000 e le 3.000» unità, coloro, cioè, che esercitano la libera professione. È quanto affermato ieri pomeriggio, nel corso di un’audizione, nella commissione Industria del Senato, dal presidente dell’Apaid (l’Associazione periti auto ed ispettori danni) Roberto Marino, chiamato ad esprimersi su due disegni di legge (1217 e 1666), che mirano a modificare il capo VI del titolo X del codice delle assicurazioni private (di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209) per l’istituzione dell’albo professionale degli esperti danni e valutazioni; a giudizio dell’organizzazione, vi è «un punto dolente» su cui intervenire, ossia le tariffe giacché, «anche se stabilite nella precedente versione della legge, la 166/92, non sono state mai approvate. Ora, esistono compagnie che offrono ai loro fiduciari meno di quanto costi un’ora di manodopera del carrozziere, anche se per effettuare l’accesso e la perizia sia necessario, mediamente, almeno il doppio», ha riferito.

È «senz’altro d’accordo», invece, l’Associazione sul mandare in soffitta il ruolo dei periti assicurativi, istituendo un albo di esperti di danni e valutazioni, così come nel dare l’altolà alle compagnie, impedendo che facciano «accordi con le carrozzerie». In conclusione, come accennato, Marino si è schierato a favore del passaggio della sua categoria, che versa i contributi all’Inps, tra gli assicurati dell’Eppi. Ciò costituirebbe, ha sostenuto il vertice dell’Apaid, una «tutela» per quella fetta del mondo professionale che «rende un servizio sociale in difesa dell’equità e della legalità» in un settore che «rappresenta grandi interessi economici e di sicurezza», ha chiuso.

di Simona D’Alessio

Fonte: https://www.italiaoggi.it/news/un-albo-per-esperti-di-danni-2522178

Foto: Il presidente di APAID P.A. Roberto Marino ed il Legale dell’associazione avv. Fabio Giuntini

Professioni: periti assicurativi, sì ad albo esperti danni – Fisco & Lavoro – ANSA.it

 © ANSA

Apaid,ok affidamento a Eppi (Ente previdenza periti industriali)

Redazione ANSA ROMA 

Quanto, poi, all’affidamento della categoria professionale all’Eppi (Ente di previdenza dei periti industriali), invece che all’Inps, ciò viene definito “una tutela per una categoria che rende un servizio sociale a tutela della equità e legalità, in questo settore che rappresenta grandi interessi economici e di sicurezza”, ha concluso. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Sorgente: Professioni: periti assicurativi, sì ad albo esperti danni – Fisco & Lavoro – ANSA.it

Disciplina attività perito assicurativo: avviata discussione in sede redigente in 10a Commissione

Mercoledì 12 maggio, la Commissione Industria ha avviato la discussione in sede redigente dei disegni di legge n. 1217 e n. 1666 sulla disciplina dell’attività di perito assicurativo. Ha riferito alla Commissione il senatore Vaccaro.

Sen. Sergio Vaccaro

Sono previste varie audizioni delle associazioni rappresentanti i Periti Assicurativi, tra le quali la nostra prevista per martedì 8 giugno.

Siamo disponibili per raccogliere le varie istanze dei colleghi che vorranno inviarci alla email info@apaid.it

Vi invitiamo a seguire l’iter dei due disegni di legge sul sito del Senato https://www.senato.it/3381?comunicato=324201 e sul profilo facebook del senatore Vaccaro https://www.facebook.com/SergioVaccaroPortavoceSenatoM5S/posts/1086863091724998/

e sulla spalla di destra di questo sito

Qui potete leggere i due disegni di legge: 1666 e 1217

La vera storia dell’auto elettrica. Quando nel 1900 circolavano a New york in car sharing

APAID * www.apaid.it

Oggi le auto elettriche sono meno dell’1% del mercato. Nulla rispetto agli investimenti che l’industria sta sostenendo in un settore in profonda crisi. Ma è sorprendente sapereche in un passato lontano, nel 1900, il 34% della auto circolanti tra New york, Boston e Chicago erano elettriche! Cosa è successo allora? David Kirsch, professore associato dell’Università del Maryland nel suo libro “The Electric Vehicle and the Burden History” illustra una teoria tanto semplice quanto vera anche nei nostri giorni. Un’industria potente ha “soppresso” la tecnologia elettrica in favore di un’altra (a benzina in questo caso), spostando massicci investimenti in quella direzione e sviluppando i motori a combustione.

Il libro spiega come anche ai nostri giorni, le tecnologie che si diffondono non sono sempre necessariamente le “migliori”, ma sono quelle che hanno dietro maggiori forze (politiche, economiche o culturali), che modellano i comportamenti (o in taluni casi…

View original post 463 altre parole

Latina, My-Rec, la app pontina che dà un voto alle assicurazioni

Tre professionisti di Pontinia danno vita al primo portale che permette di recensire le compagnie in Italia

Ormai c’è un “Advisor” per tutto: per i ristoranti, gli hotel, le località turistiche e chi più ne ha, più ne metta. Basta poco: si accede alla app o al portale di riferimento e si dà un voto alla categoria di riferimento. Perché non farlo anche con le assicurazioni? Deve essere questa la domanda che si sono posti tre periti assicurativi di Pontinia, Christian Testa, Alberto Ciotti e Walter Malizia, poco prima di dare vita al portale my-rec.it, una piattaforma nata lo scorso gennaio il cui scopo è principalmente quello di permettere agli utenti di valutare la propria esperienza con una determinata assicurazione. Ma c’è di più, perché il sito in realtà offre anche altri servizi e, soprattutto, scava più a fondo di un qualsiasi altro “Advisor” presente sul web.Per esempio, con “Trip Advisor” un utente può dare un giudizio complessivo sulla sua esperienza in un determinato hotel, condensando in un voto da 1 a 5 stelle tutti i servizi di cui ha usufruito in una determinata struttura. My-Rec, invece, va più a fondo: permette ad un utente di valutare ogni singolo servizio offerto da un’assicurazione. Per esempio, una persona che ha usufruito dei servizi offerti dalla propria compagnia dopo un sinistro stradale, potrebbe voler dare (ipoteticamente) 5 stelle al servizio di Call Center, 2 stelle al Carroattrezzi, 3 stelle alle Carrozzerie Convenzionate e così via. Insomma, è come se con Food Advisor si avesse la possibilità di valutare ogni singolo piatto anziché l’intera permanenza in un ristorante. I singoli voti, poi, confluiscono anche in una valutazione complessiva della compagnia. L’utilità del sistema? Permettere agli utenti di confrontarsi sulla qualità di un’agenzia, cosa che potrebbe tornare utile a molti, visto che oggi tutti possiedono almeno una polizza. Ma come già preannunciato, il sito My-Rec non è soltanto recensioni: la home page viene costantemente aggiornata con notizie relative al tema centrale, ossia testimonianze anonime degli utenti. Poi c’è una raccolta di agenzie assicurative, attraverso cui un utente può fare diversi preventivi direttamente da casa, oltre ad un elenco in ordine alfabetico di tutte le compagnie italiane. Consultare il portale è semplicissimo: basta connettersi sulla pagina my-rec.it, senza dimenticare che il portale è anche su Facebook, Instagram, Youtube e ha un contatto WhatsApp diretto da cui è possibile accedere tramite la pagina web. L’obiettivo finale, come spiegano i professionisti, è quello di dare finalmente voce a tutti gli utenti assicurativi italiani tramite un unico portale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente: Latina, My-Rec, la app pontina che dà un voto alle assicurazioni

Annuario dell’Associazione Carrozzieri della Provincia di Genova

Come ogni anno, l’Associazione Carrozzieri della Provincia di Genova pubblica l’Annuario. Un prezioso aiuto per tutti coloro che si occupano della gestione dei sinistri. Tutti i recapiti degli operatori, uffici sinistri, periti, carrozzerie, fornitori di ricambi, costi manodopera, materiali, anno delle targhe, ed altre notizie utili a chi, ogni giorno, deve occuparsi di “mandare avanti” le pratiche di risarcimento.

AssCarrozzieri2021_165x240_4919_OK

Invitiamo le altre organizzazioni ad inviarci analoghe pubblicazioni delle altre zone d’Italia alla email info@apaid.it

per la pubblicazione

Fondo di garanzia: platea ampliata anche alle Società di Periti

  dal 13 gennaio 2021 è stata ufficializzata l’estensione e l’ammissione della platea dei beneficiari al Fondo di garanzia.

Le garanzie in questione, quindi, possono essere estese a società di agenti in attività finanziaria, società di mediazione creditizia (codici ATECO 66.19.20, 66.19.21, 66.19.22)  e società disciplinate dal Testo Unico Bancario identificate dal codice ATECO 66.21.00
(periti e liquidatori indipendenti delle assicurazioni).

Ai sensi del comma 216) dell’art.1 della Legge di Bilancio 2021, è possibile presentare le richieste di ammissione con durata fino a quindici anni.
Mentre ai sensi del comma 217) dell’art.1 della Legge di Bilancio 2021, è possibile richiedere, per i finanziamenti già concessi alla data del 13 gennaio 2021, il prolungamento della loro durata fino alla durata massima di quindici anni.

Alleghiamo la CIRCOLARE N. 1/2021 – Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese di cui alla legge 662/96 art. 2, comma 100, lettera a).

Sorgente: Fondo di garanzia: platea ampliata anche alle Società di Periti – AIPED – Associazione Italiana Periti Estimatori Danni

Falsi incidenti a Reggio, gli indagati salgono a 218

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è truffa-assicurazioni.pngTruffavano le compagnie assicurative simulando gravi incidenti stradali e intascando indebitamente il sostanzioso premio assicurativo. Decine e decine di sinistri fantasma costruiti a tavolino dalle menti dell’organizzazione, con base operativa proprio a Reggio Calabria, che pensava veramente a tutto. Perché per ottenere l’assegno dell’assicurazione che spettava all’automobilista per il danno subito era necessario fare quadrare ogni singolo elemento. Documenti che combaciavano, testimonianze che confermavano la dinamica dell’impatto, fotografie realistiche, certificati medici di strutture pubbliche sulle quali c’era poco da dibattere. E così, giusto i tempi tecnici della ricostruzione dei periti assicurativi, che il risarcimento – anche di 3-4 mila euro – veniva quantificato e recapitato a domicilio. Per li singoli c’erano ristori di un paio di migliaia di euro ma per l’organizzazione, che beneficiava di una percentuale del 15-20% a pratica fantasma, realizzava affari d’oro, un vero e proprio business dei falsi incidenti stradali. La Procura di Reggio, con provvedimento a firma del sostituto procuratore Nunzio De Salvo, ha chiuso le indagini che adesso vede complessivamente sotto inchiesta 218 persone, la stragrande maggioranza delle quali di Reggio, ma anche tanti compiacenti cittadini stranieri.

Sorgente: Falsi incidenti a Reggio, gli indagati salgono a 218 – Gazzetta di Reggio

CAREFIX

Carefix (www.carefix.it) è la prima rete nazionale di carrozzerie gestite da Rentek srl (www.rentek.it) del gruppo Vivida (www.vivida.it) , che utilizza il sistema delle aste per l’assegnazione delle riparazioni di danni di carrozzeria periziati da noi (www.peritiauto.it) o da Eurostime srl (www.stime.eu).

Lavora principalmente per le concessionarie di automobili che vendono le polizze kasco insieme alle auto nuove. Per questo utilizza le carrozzerie premium di tutte le città ed ha stipulato convenzioni con le compagnie che lavorano per le case automobilistiche.

Se sei una carrozzeria e vuoi maggiori info per fare domanda di adesione alla rete scrivi a info@carefix.it

Se sei una concessionaria o una società di noleggio chiama 010/8992409 o scrivi a info@rentek.it

Se sei un privato e vuoi provare il servizio collegati con www.crefix.it e chiedi una riparazione con cessione del credito o pagamento rateale.

Cerca la carrozzeria più vicina a te: carefix.localizzatore.com

TRIBUNALE DI UDINE: Avviso di richieste di liquidazione on line

Fai clic per accedere a avvio-richieste-di-liquidazioni-on-line.pdf

Riceviamo e pubblichiamo:

———- Forwarded message ———
Da: Tribunale di Udine <tribunale.udine@giustizia.it>
Date: mer 28 apr 2021 alle ore 11:07
Subject: Avvio richieste di liquidazioni on line.
To: AGRONOMI E FORESTALI UD <ordinefriuliveneziagiulia@conaf.it>, ARCHITETTI ORDINE <architetti@udine.archiworld.it>, BIOLOGI <protocollo@peconb.it>, C.C.I.A.A. Ruoli Vari <registro.imprese@ud.camcom.it>, CHIMICI <ordine.fvg@chimici.org>, COLLEGIO TSRM Tecnici Sanitari Radiologia Medica <friuliveneziagiulia@tsm.org>, COMMERCIALISTI UDINE <segreteria@odcecud.it>, CONSULENTI LAVORO UD <cpo.udine@consulentidellavoro.it>, ERGONOMIA <pierluigi.esposito@uniud.it>, FARMACISTI UD <segreteria@ordinefarmacistiud.it>, <segreteria@collegio.geometri.ud.it>, INGEGNERI UD <segreteria@ordineingegneri.ud.it>, IPASVI UDINE INFERMIERI <info@opiudine.it>, MEDICI UD <info@omceoudine.it>, ORDINE DEI VETERINARI DI UDINE <info@veterinari.udine.it>, OSTETRICI <segreteria@collegioostetricheud.pn.it>, PEDAGOGISTI <friuli@anpe.it>, PERITI AGRARI UD <info@peritiagrari.ud.it>, PERITI ASSICURATIVI <info@apaid.it>, PERITI INDUSTRIALI UD <info@periti-industriali.udine.it>, PROMOTORI FINANZIARI <albo.roma@organismocf.it>, PROPRIETA’ INDUSTRIALI <consiglio@ordine-brevetti.it>, PSICOTERAPEUTI <segreteria@ordinepsicologifvg.it>, TECNICI PUBBLICITARI <tp@associazione-tp.it>, TECNOLOGI ALIMENTARI <info@tecnologialimentari.it>

Avvio richieste di liquidazioni on line

Ruolo dei Periti Assicurativi, rinvio della prova di idoneità 2019

Visto l’art. 1 del decreto-legge n. 44/2021 che ha confermato fino al 30 aprile 2021 il divieto, già più volte stabilito, di svolgimento delle prove scritte delle procedure di abilitazione all’esercizio delle professioni, e considerato il perdurare dell’emergenza sanitaria Covid-19, si comunica che la prova d’idoneità per l’iscrizione al Ruolo dei Periti Assicurativi, fissata per il 13 maggio 2021 presso l’Ergife Palace Hotel di Roma, è rinviata a data da definirsi.

Ulteriori comunicazioni al riguardo saranno pubblicate sul sito Consap successivamente all’entrata in vigore di nuove disposizioni che consentano lo svolgimento della prova.

Si invitano pertanto i candidati a monitorare periodicamente questo sito, per informarsi tempestivamente sulla fissazione della nuova data d’esame e su specifici adempimenti e comportamenti che potrebbero essere eventualmente richiesti per poter partecipare alla prova.

Company Car Drive 2021 8 luglio, Lainate (Milano)

Company Car Drive è l’evento B2B leader nel settore delle flotte aziendali, dedicato alle figure professionali del settore flotte (fleet manager, mobility manager, responsabili acquisti, servizi generali e risorse umane di aziende ed enti pubblici con parchi auto di medie o grandi dimensioni).

L’8 luglio 2021 sarà una giornata all’insegna della driving experience, tra percorsi appositamente pensati per sessioni di test drive, un’area espositiva dedicata alle case automobilistiche e alle altre aziende del settore e momenti di approfondimento su temi di interesse per il mercato dell’auto aziendale mediante workshop e moduli formativi specifici.

Le attività di networking, di formazione e quelle esperienziali alla guida si svolgeranno all’insegna del rispetto delle norme di sicurezza previste per la prevenzione della diffusione di contagi da Covid-19, mediante uno specifico protocollo di sanificazione Covid-free, che Econometrica sta attivando per un appuntamento in cui sarà possibile accogliere partner e visitatori in assoluta sicurezza.

Fonte: https://www.autoaziendalimagazine.it/companycardrive/?utm_source=Nuova%20EA&utm_campaign=d3696529c9-FleetManagerAcademy_ottobre_2019-savethedate_COPY_&utm_medium=email&utm_term=0_706b4bffbc-d3696529c9-53276697