Ricerca Perito Assicurativo in smart working

    Siamo alla ricerca di un perito auto giovane e dinamico per lo svolgimento di perizie a portale.
Lavoro dal lunedì mattina al venerdì pomeriggio.
Primi 15 giorni di lavoro in sede per affiancamento, poi a piacimento del candidato. Potrà scegliere di lavorare da casa (smart working) o presso il mio studio sito in Potenza.
L’orario lavorativo dipenderà dalle capacità del candidato.
Per qualsiasi informazione chiamare al 3408765866 o inviare mail a Millennialsrls@gmail.com

Informazioni su APAID - Associazione Periti Auto Ispettori Danni

https://peritiauto.wordpress.com/periti-auto-per-provincia/liguria/genova/marino-roberto/

3 thoughts on “Ricerca Perito Assicurativo in smart working

  1. Siamo d’accordo. Leggi anche gli altri commenti presenti il Linkedin che riporto:
    Christian Ricci • 1°
    Head of Fleet Services presso Arval BNP Paribas Group
    2 giorni
    Buonasera a tutti. Mi permetto un commento perché Roberto e Felice sono miei contatti su LinkedIn. Non esercito da tempo la professione (la professione, per me, più bella che ci sia- parere personale naturalmente). Ho sempre pensato che il Ruolo non fosse abbastanza, che la professionalità riconosciuta idem, che sia vista come un costo da molti stakeholder. Ho sempre visto Roberto battersi per questo e Felice sgomitare affinché la professione fosse riconosciuta (professionalmente ed economicamente). Secondo me avete più punti di contatto che divergenze. Lato mio: un perito assicurativo deve essere super partes , professionalmente riconosciuto, economicamente riconosciuto perché rappresenta un valore aggiunto. E a me fu insegnato dal mio mentore che le auto vanno viste, guardate, toccate… e questo me lo porto dietro anche oggi e lo dico alle persone che lavorano con me… ripeto, nessuna polemica. Solo lavorare insieme affinché una professione sia riconosciuta e non sminuita. Buona serata, Christian

    Consiglia
    like
    3

    Rispondi
    1 risposta
    1 risposta
    Stato: online
    Roberto MarinoVisualizza il profilo di Roberto Marino
    (Perito Assicurativo)
    Autore
    Business Developer Manager
    ora
    Ciao Christian, ovviamente sono d’accordo con te. Ma è anche vero che ad oggi, la maggior parte delle valutazioni dei danni pagati dalle assicurazioni NON sono fatte dai Periti Assicurativi che hanno visto l’auto ed il danno di persona ma da dipendenti delle compagnie, carrozzieri e fotografi delle società di gestione, che mandano essenzialmente le foto a qualcuno che dice al liquidatore quanto offrire. Se parliamo poi dei danni entro la soglia CARD (indicativamente 2.000 €) penso che la percentuale sia intorno al 70%.
    Eravamo vicini a risolvere la situazione prima della caduta dello scorso governo, con la presentazione alle camere del disegno di legge sulla nuova legge sui Periti Assicurativi, ma la bozza si è fermata alla 10° commissione industri del Senato, come abbiamo ampiamente documentato sul nostro sito apaid.it . Spero tanto che tale attività legislativa (che ci ha visti uniti con le altre sigle professionali) possa riprendere ed arrivare in porto anche se già le lobby delle compagnie hanno fatto cassare dalla bozza del DDL il fatto che solo i periti assicurativi possono valutare i danni prendendosi anche questa attività.

    Consiglia

    Rispondi

    Roberto Marino
    Roberto Marino

    Apri tastiera Emoji

    Rispondi

    Stato: disponibile
    Felice PastoreVisualizza il profilo di Felice Pastore
    • 1°
    Consulente esperto in ambito automotive – Gestione sinistri stradali – partner di studi legali nella ricostruzione della dinamica del sinistro e supporto tecnico perizie giurate
    6 giorni
    Perito in amarti working mi fa venire la pelle d’oca

    Consiglia
    like
    1

    Rispondi
    4 risposte
    4 risposte
    Carica risposte precedentiCarica risposte precedenti
    Stato: disponibile
    Felice PastoreVisualizza il profilo di Felice Pastore
    • 1°
    Consulente esperto in ambito automotive – Gestione sinistri stradali – partner di studi legali nella ricostruzione della dinamica del sinistro e supporto tecnico perizie giurate
    6 giorni
    Dario Passinetti certo

    Consiglia

    Rispondi

    "Mi piace"

  2. Per svolgere l’attività di Perito Assicurativo è necessaria ED OBBLIGATORIA l’iscrizione nel Ruolo Nazionale dei Periti Assicurativi, gestito da CONSAP. Esercitare detta professione senza titolo non è consentito dalla legge e pertanto con tale formula il richiedente istiga all’esercizio abusivo di detta professione. E’ necessario che nella propria richiesta specifichi: “ricerca di Perito Assicurativo già iscritto nel Ruolo Nazionale dei Periti Assicurativi”.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.