Patente: Al rinnovo arriva il duplicato

Rinnovo della patente, si cambia. Come anticipato su Quattroruote di luglio, in occasione di ogni rinnovo arriverà una patente nuova di zecca, con la nuova data di scadenza e una fotografia aggiornata. Finiranno definitivamente in soffitta i tagliandi di convalida che la motorizzazione civile inviava in occasione di ogni conferma di validità. E con essi tutti i problemi di leggibilità che comportavano dopo un po’ di tempo che la patente stava nel portafogli. Non solo. Per avere il nuovo documento, promette il ministero, non ci vorrà più di qualche giorno. Insomma, dovrebbero diventare un ricordo i lunghissimi tempi d’attesa di oggi, a volte mesi, per ricevere l’agognato tagliando adesivo.

Si parte il 2 novembre. Forse. Il decreto del Ministero dei trasporti che introduce le nuove procedure è stato pubblicato nei giorni scorsi sulla Gazzetta ufficiale è sarà in vigore a partire dal 2 novembre prossimo. Prima, però, c’è bisogno di un ulteriore decreto attuativo dello stesso dicastero d’intesa con quello della salute da adottare sempre entro il 2 novembre (ma il termine non è perentorio). In ogni caso, prima della fine dell’anno la nuova procedura dovrebbe diventare pienamente operativa.

Come funziona. Ma vediamo come funzionerà. In occasione del rinnovo il medico trasmetterà telematicamente il certificato alla motorizzazione (in realtà sarà una specie di certificazione elettronica compilata online) insieme alla nuova foto e alla firma del titolare. Il sistema informatico centrale, dopo aver acquisito tutti i dati, genererà in tempo reale una ricevuta elettronica con i dati anagrafici, il numero e la categoria della patente, le eventuali prescrizioni per il conducente o per il veicolo e la nuova data di scadenza che, lo ricordiamo, coinciderà con il compleanno del titolare.

Permesso temporaneo. Questo documento, valido 60 giorni, sarà stampato dal medico e consegnato al titolare e, analogamente a quanto avviene ora, consentirà di guidare solo in Italia fino all’arrivo della nuova patente, che il ministero promette di inviare per posta al domicilio del titolare in tempi rapidi, nel giro di una settimana. Quando si riceverà a casa la nuova patente bisognerà distruggere quella vecchia, ormai scaduta e priva di ogni validità.

Mario Rossi

 

Informazioni su APAID

https://peritiauto.wordpress.com/periti-auto-per-provincia/liguria/genova/marino-roberto/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.