La Fondazione a Carige: “Prima vendete gli asset”

In cassa non ci sono i 200 milioni necessari per l’aumento

La resa dei conti è iniziata. Anche se proseguono le ambasciate fra il grattacielo dove ha sede Banca Carige, e il cinquecentesco palazzo Doria che gli sta alle spalle, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, che della prima è azionista con oltre il 47%. Al vertice delle due istituzioni ci sono due dominus dal carattere non facile: il settantaseienne Giovanni Berneschi e l’ottantunenne Flavio Repetto. In ballo, nel cda convocato per martedì, il rafforzamento patrimoniale della banca imposto da Bankitalia e condiviso da Consob. 800 milioni che Berneschi vorrebbe dividere a metà: 400 milioni dalla cessione di asset e altri 400 da un aumento di capitale.

La Fondazione non è d’accordo: dovrebbe sborsare circa 200 milioni. Non li ha e, anche li avesse, non vuole dissanguarsi dopo aver speso negli ultimi anni oltre 690 milioni. Se non sottoscrivesse la sua quota, però, scenderebbe dal 47 al 33%: livello troppo basso, secondo Repetto, per conservare la presa del territorio sulla banca. La Fondazione sarebbe disposta a diluirsi massimo al 40%.

Così mercoledì scorso Repetto ha convocato in gran segreto una riunione straordinaria del consiglio di indirizzo e del consiglio di amministrazione della Fondazione. A tutti ha chiesto di esprimersi sulla sua linea d’azione: chiedere alla banca di rinunciare all’aumento percorrendo prima una strada alternativa, quella della cessione di tutte le partecipazioni non strategiche. Solo dopo che un advisor (già al lavoro) avrà stabilito l’elenco e il valore delle partecipazioni da alienare, la Fondazione sarebbe disposta a partecipare a un eventuale, residuale, aumento di capitale. La linea del presidente è stata approvata all’unanimità.

Fra le partecipate da vendere, ci sono in prima fila le due società di assicurazioni, Carige Assicurazioni e Carige Vita Nuova, controllate al 100%, più volte al centro di contestazioni da parte dell’Isvap. Ancora ad ottobre l’Istituto di vigilanza ha chiesto di ricapitalizzare Carige Assicurazioni per 138 milioni. E’ stato calcolato che la sua cessione porterebbe nel bilancio Carige 1,2 miliardi. Le azioni sono in carico mediamente a 1,4 euro l’una. Peccato che il titolo navighi oggi intorno a 0,60 euro, con una minusvalenza potenziale per la Fondazione di circa 800 milioni. Il titolo Carige meno di tre anni fa quotava 2,4 euro.

Durante il vertice a palazzo Doria è stato detto che la recente ispezione della Vigilanza di Bankitalia avrebbe chiesto a Carige 240 milioni di ulteriori accantonamenti a copertura di sofferenze per crediti incagliati. Ciononostante, ancora di recente Berneschi ha dichiarato che Carige avrebbe chiuso il 2012 con un utile in linea con il 2011 (186,7 milioni) e che sarebbe stato distribuito, come sempre, un adeguato dividendo. Martedì, dopo il cda, si vedrà.

Berneschi gestisce la Carige da padre-padrone grazie all’asse di ferro con l’ex ministro Pdl di Imperia Claudio Scajola (il fratello Alessandro è vicepresidente della Banca, il consuocero di questi è in Fondazione),a un gruppo di fedelissimi consiglieri, a una pattuglia di imprenditori come le famiglie Gavio e Bonsignore, a un patto trasversale con il Pd di Claudio Burlando e con la Coop Liguria (Carige è esposta per 56 milioni con la Holmo del sistema Coop ed è fra gli istituti di riferimento della traballante Coopsette). Un sistema autoreferenziale e consociativo che ora vacilla. Tanto che circola la voce dell’imminente affiancamento al presidente di un ad con pieni poteri: l’attuale direttore generale Ennio La Monica.

Autore: Teodoro Chiarelli – La Stampa

Informazioni su APAID

https://peritiauto.wordpress.com/periti-auto-per-provincia/liguria/genova/marino-roberto/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.