LA SVALUTAZIONE COMMERCIALE

07-autostima_1_7.pdfCome si calcola la svalutazione commerciale di una vettura che ha subito un incidente stradale ed è stata riparata? La formula più usata per calcolare la svalutazione commerciale di una vettura riparata è quella messa a punto negli anni 60 da perito Tornaghi. Questa utilizza i seguenti parametri:

Svalutazione commerciale = €SV; La percentuale da applicare al valore della vettura riparata = %SV; Il valore della manodopera di lattoneria e verniciatura = €MO; Percentuale del valore di manodopera (di lattoneria e verniciatura) sul valore della vettura = %MO; Numeri fissi in base ai mesi della vettura = NF: da 0 a 3 = 2, da 3 a6=3,da6a9=4,da9a12= 5,da12a24=10,da24a48= 20; Valore Antesinistro = VA avremo

(1) %SV=%MO/NF;

inoltre

(2) %MO=€MOx100/VA;

Facendo le opportune sostituzioni si ottiene

(3) %SV=€MOx100/(VAxNF);

Siccome

(4) €SV=%SVxVA/100;

quindi

(5) €SV= (€MOx100/(VAxNF))x(VA/100);

semplificando

(6) €SV=€MO/NF.

Ci si rende conto a questo punto che, anche se alcuni parametri vengono presi in considerazione nella formula iniziale, con le semplificazioni vengono completamente trascurati. Quindi in questa formula la svalutazione commerciale, così come finora considerata, sia in via giudiziale che stragiudiziale, non tiene conto del valore antesinistro VA . Il problema è stato analizzato a fondo da vari professionisti ed associazioni professionali. La conclusione comune è stata quella di ritenere giusta l’applcazione di una percentuale invariabile di svalutazione commerciale, a parità di età della vettura e a parità di danno.

Inoltre il conteggio suesposto penalizza costi orari di manodopera più elevati favorendo quelli più economici, come si è visto (6) più alto è il costo orario più elevata è la svalutazione, come dire che più si spende per riparare l’auto, a parità di danno non altrimenti considerato, più l’auto si svaluta. L’ Associazione Periti Auto suggerisce di usare il parametro delle Ore di Manodopera OMO (lattoneria e verniciatura) dal quale dipende direttamente la percentuale di svalutazione commerciale oltre all’età della vettura espressa in mesi, parametro importante (doppio dei mesi) del quale la svalutazione è inversamente proporzionale. Quindi

(7)  %SV=OMO/(n°mesix2)

quindi

(8) €SV= OMO/(n°mesix2)x(VA/100)

MARINO

07-autostima_1_7

Annunci

Informazioni su APAID

https://peritiauto.wordpress.com/periti-auto-per-provincia/liguria/genova/marino-roberto/

10 thoughts on “LA SVALUTAZIONE COMMERCIALE

  1. Pingback: Indice Mensile Peritiauto.it Settembre 2013 | PERITI AUTO www.peritiauto.it

  2. Pingback: Quale termostato?

  3. nelle Vostre considerazioni non valutate che un autoveicolo viene distrutto vi sono i costi di cancellazione, oltre il fram e quant’altro
    da aggiungere al valore antesinistro del veicolo

    Mi piace

  4. La formula in questione, a mio avviso, non trova applicazione per la determinazione della svalutazione commerciale. Infatti il veicolo può subire notevoli variazioni di valutazione commerciale in base all’area commerciale – geografica in cui si trova e può variare a secondo dell’appetibilità del mercato (modello, equipaggiamento, tassazione, ecc.). Inoltre esso varia in base al numero dei veicoli prodotti e venduti in una specifica area o territorio. Infatti una massiccia presenza di quel specifico modello rappresenta inevitabilmente una maggiore garanzia nella reperibilità dei pezzi di ricambio a basso costo e quindi una maggiore durata di messa in circolazione dello stesso. Pertanto la valutazione del Perito Assicurativo rimane l’unica fonte più attendibile nella determinazione della svalutazione commerciale, il quale raccogli gli elementi valutativi sul luogo ove il veicolo è “radicato”.

    Mi piace

    • Quello che scrivi è vero per quanto riguarda la svalutazione generica di un veicolo. La formula invece cerca di quantificare la parte aggiuntiva di svalutazione di un veicolo, oltre a quella derivante dai motivi che hai propriamente espresso, solo per il fatto che ha subito un danno ed un ripristino. Ciò vuol dire che tra due modelli identici di vetture, quella che ha subito un danno ed un ripristino vale qualcosa in meno. La formula vuole misurare quanto vale quel qualcosa in meno.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.