Perito Assicurativo Padova

  da: Studio Cavallin sas in Padova Provincia

Azienda con sede a Padova, operante nel settore tecnico – assicurativo, ricerca una figura da inserire nel proprio organico ed avviare all’attività professionale di perito assicurativo.

Requisiti:
– età compresa tra i 19 e i 27 anni
– automunito (patente B)
– flessibilità di orari
– titolo di studio : diploma di maturità o equipollente
– serietà, dinamicità e attitudine al team working
Inviaci il tuo CV; verrai contattato per un colloquio.

RISPONDI QUI

IL #DDLCONCORRENZA DIVENTA LEGGE!

Blog di Luigi Mercurio

senato-1

E’ legge! Dopo un lungo percorso di più due anni, a distanza di 894 giorni dalla presentazione si chiude il 02 agosto 2017 con il voto di fiducia del Senato l’approvazione del tanto contestato DDL CONCORRENZA, che ha viste impegnate  in prima linea le Associazioni della #CartaDiBologna per conservare e difendere i diritti dei danneggiati e degli autoriparatori.

Ecco le principali novità nell’ambito RcAuto

C’è il ritorno del tacito rinnovo nei contratti assicurativi Rc Auto. Inoltre, per gli automobilisti che installeranno la scatola nera saranno previsti sconti e accettano di sottoporre il veicolo a ispezione o di collocare un dispositivo che impedisce alla persona di accendere il motore se ha bevuto troppo. Per i conducenti “virtuosi” saranno previste tariffe ridotte.

Il diritto di ottenere l’integrale risarcimento resta immutato

Per gli automobilisti rimasti coinvolti in un sinistro stradale resterà immutata la facoltà di ottenere l’integrale risarcimento per la riparazione a…

View original post 443 altre parole

Ddl concorrenza e assicurazioni, ecco cosa cambia per gli automobilisti italiani

  Dai premi assicurativi più vantaggiosi per chi accetta di equipaggiare la propria auto con la “scatola nera” e con dispositivi che impediscano l’avvio del motore quando il guidatore abbia un tasso alcolemico elevato, fino alla stretta sui testimoni di “professione”. Passando dai nuovi metodi di verifica della validità dell’RC Auto. Tutte le novità della nuova legge

Dopo il via libera del Senato, il ddl sulla concorrenza diventa legge. Le novità più interessanti per gli automobilisti riguardano lemodifiche introdotte al Codice delle assicurazioni private, che permetterà di avere premi assicurativi più leggeri: con l’articolo 132 ter, saranno previsti sconti molto sostanziosi a chi accetterà di far controllare preventivamente la propria auto all’assicuratore prima di stipulare la polizza.

Polizza più vantaggiosa anche per chi installerà la cosiddetta “scatola nera” (o l’abbia già montata precedentemente sul proprio veicolo; procedura a carico dell’assicuratore, specifica la legge) e a chi consentirà di equipaggiare la propria auto con “meccanismi elettronici che impediscono l’avvio del motorequalora sia riscontrato nel guidatore un tasso alcolemicosuperiore ai limiti stabiliti dalla legge”. Sarà l’Ivass, l’Autorità che vigila sulle assicurazioni, a stabilire i parametri della sopracitata scontistica.

Quest’ultima sarà superiore per gli automobilisti con la “fedina assicurativa” pulita (che non abbiano provocato sinistri nei precedenti 4 anni) residenti nelle province dove si verifica un numero maggiore di incidenti. Sconto significativo anche per chi assicura più veicoli di proprietà per cui sia sottoscritta una clausola di guida esclusiva.

In caso di incidente, il contraente potrà rivolgersi alla propria impresa di autoriparazione di fiducia, purché quest’ultima certifichi fiscalmente gli interventi effettuati e garantisca per 2 anni le parti ripristinate non soggette a usura ordinaria. Inoltre se, dopo l’incidente, il contraente dell’assicurazione opta per la scatola nera, il premio crescerà di un importo proporzionalmente inferiore.

Tempi duri anche per i testimoni “di professione”: la loro identificazione sul luogo dell’incidente dovrà essere effettuata al momento della denuncia del sinistro. Quelli non identificati saranno ammessi dal giudice solo se verrà dimostrata l’impossibilità della loro identificazione al momento del sinistro: saranno tuttavia escludibili dal giudice i testimoni i cui nominativi risultassero presenti in più di tre procedimenti per sinistri negli ultimi cinque anni.

Finalmente poi a controllare la validità delle Rc auto potranno provvedere anche i dispositivi “approvati per il funzionamento in modo completamente automatico”, come tutor e telecameredelle Ztl: in caso di irregolarità sono previsti 849 euro di multa e sequestro del veicolo ai fini della confisca. Tuttavia le apparecchiature preposte anche ai controlli assicurativi dovranno prima essere omologate (attualmente nessuna lo è).

FONTE

DDL CONCORRENZA E RC AUTO : IL DANNEGGIATO HA DIRITTO ALL’INTEGRALE RISARCIMENTO

BOLOGNA, 2 AGOSTO 2017 – Il ddl Concorrenza è legge, a due anni e mezzo dalla sua nascita: il provvedimento interessa diversi settori, inclusa la Rc auto.

“Nel complesso, il giudizio è positivo”, commentano gli esponenti della Carta di Bologna, gruppo che riunisce diverse associazioni in difesa dei danneggiati, degli automobilisti e del libero mercato.

“Per iniziare, la legge Concorrenza ribadisce con forza la libertà dell’assicurato danneggiato che abbia subito un incidente di rivolgersi al carrozziere indipendente”. Resta ferma, dice la normativa approvata definitivamente oggi, la facoltà di ottenere l’integrale risarcimento per la riparazione a regola d’arte del veicolo danneggiato, avvalendosi di imprese di autoriparazione di propria fiducia.

“Una vittoria – evidenzia Federcarrozzieri che della Carta di Bologna fa parte – per i consumatori e gli automobilisti e una sconfitta per chi da anni spinge verso logiche di convenzionamento al risparmio senza riguardo per sicurezza e qualità”. Inoltre, una eventuale norma che obbliga il danneggiato a far riparare il mezzo dall’artigiano imposto dall’assicuratore “sarebbe anticoncorrenziale e illiberale, e avrebbe dato il totale controllo del mercato della riparazione ai gruppi assicurativi”.

Le nuove regole, sottolineano le associazioni della Carta di Bologna, “rappresentano un propellente straordinario per i carrozzieri indipendenti: per loro, la legge Concorrenza è un’opportunità da cogliere, un seme prezioso da coltivare e far crescere, a tutela degli interessi del consumatore e del libero mercato”. Infatti, prosegue la Carta di Bologna, “l’articolo che tutela la libera scelta è una pietra tombale sulle aspirazioni delle lobby che volevano monopolizzare il mercato”.
Con la legge Concorrenza, “viene inoltre garantito il sacrosanto diritto a un pieno ed equo risarcimento delle vittime della strada e dei loro familiari: il danno biologico va rimborsato in pieno, seguendo i corretti parametri imposti dalle tabelle del Tribunale di Milano, e fallisce il tentativo di eliminare il danno morale. Una seconda sconfitta delle lobby, che volevano (e vogliono) dimezzare i risarcimenti solo per incrementare i loro già giganteschi profitti”, spiega la Carta di Bologna.

Non mancano “punti i oscuri nella legge Concorrenza: riguardano i testimoni, la possibilità di fare causa, i presunti sconti per chi ha la scatola nera e per i guidatori virtuosi del Sud Italia – fa notare la Carta di Bologna -. Ma ci sarà tempo e modo per parlare con la buona politica per arrivare a soluzioni favorevoli per il consumatore”.

Carta di Bologna

Studio perito assicurativo cerca collaboratore

DETTAGLI
Azienda:  DA SERVIZI SNC Contratto:  da definire
Disponibilità:  full time Compenso:  da definire
Comune:  Tortona
DESCRIZIONE
Azienda nel settore automotive e assicurativo cerca una figura da inserire nel suo Team per ampliamento del proprio organico. La risorsa si occuperà di eseguire sopralluoghi al fine di accertare danni su veicoli sinistrati, effettuare documentazione fotografica su veicoli per re-marketing ed effettuare accertamenti meccanici finalizzati a verificare ed accertare entità e cause dei guasti. Inoltre, il candidato dovrà, in affiancamento con il perito titolare dell’azienda, redigere o presso il nostro ufficio o presso la propria abitazione perizie assicurative su programmi peritali forniti dallo Studio.

REQUISITI:
Esperienze pregresse in studi peritali, carrozzerie/officine meccaniche, concessionari di autoveicoli al fine di poter svolgere l’attività peritale, inizialmente in affiancamento e successivamente in modo autonomo
Capacità di redazione di preventivi ramo auto e valutazione del danno di carrozzeria e meccanica.
Conoscenza dell’applicativo Wincar o simili
Buon utilizzo del PC, buona conoscenza del pacchetto Office.
Determinazione nel portare a termine nei tempi previsti i lavori assegnati, metodo e precisione.
Buone capacità organizzative, di relazione con i clienti e di mediazione
Preferibilmente automunito e con possibilità di apertura partita iva.
Inviare Cv con Foto

Zone di operativita: Alessandria, Novara, Vercelli, Pavia, Provincia di Milano e limitrofe (da concordare).

Richiediamo disponibilità immediata e professionalità.

Contratto di lavoro: Collaborazione a partita iva con eventuale possibilità di assunzione

Ubicazione ufficio: Tortona
Area Funzionale: Consulenti
Retribuzione: non specificato
Tipologia: Offerta di lavoro
Orario: non specificato
Settore: Società di servizi – Consulenza

Paga oraria del Carrozziere: i giudici fanno chiarezza e smentiscono i periti

  Tutti i Carrozzieri già conoscono la storia, avendone vissute di analoghe. Nei casi che raccontiamo c’è una compagnia assicuratrice che contesta con forza al cliente di aver ceduto il credito al proprio Carrozziere indipendente. Una contestazione che sfocia spesso in causa. Ultimamente, la ragione principale del contenzioso, a prescindere dall’uso di tempari autoprodotti dalle compagnie (Siva, Perizia Light ecc.) che riducono immotivatamente i tempi di riparazione, è l’ingiustificato taglio dei costi orari che abbassano il totale del costo della riparazione. E quindi si avvia una causa nella quale  il giudice, per stimare il danno, incarica un perito, il consulente tecnico d’ufficio (o ctu): questi risponde al quesito che il giudice formula e stima il costo delle riparazioni. La risposta nel corso del contenzioso arriva da uno strumento che serve per valutare il danno: ctu, cioè consulenza tecnica d’ufficio, in altre parole una perizia.

CONTINUA A LEGGERE

Annuncio

Da: Claudio Valentino Cro <claudiovalente80@gmail.com>
Date: 1 agosto 2017 16:39
Oggetto: annuncio
A: info@apaid.it

Salve, per una possibile collaborazione lavorativa, cerco una società di servizi peritali iscritta al sito acquistinretepa.it (Mepa), possibilmente con sede nel centro Italia.

Saluti
c.v.

Generali car Academy settembre

Sperando di fare cosa utile e gradita segnaliamo, a partire dal prossimo mese di settembre, la programmazione dei corsi di aggiornamento professionale:

·         L’elettronica nell’automotive (€. 100,00 + IVA)
·         Black Box e Assicurazioni (€. 150,00 + IVA)
 
I corsi si terranno presso la sede di Generalicar sita a Pero (MI) in via Carlo Pisacane, 48 a partire dal prossimo mese di settembre; le sessioni verranno programmate in base al numero delle richieste di iscrizione.

Obiettivo dei corsi è fornire ai tecnici degli strumenti operativi approfondendo le tematiche tecnico-scientifiche legate all’evoluzione delle tecniche costruttive dei veicoli e degli strumenti di
all’analisi degli incidenti stradali.

I corsi si svolgeranno come da programma allegato e avranno la durata di 8 ore ciascuno.

La quota individuale di partecipazione, comprensiva di light lunch a buffet, è da versarsi interamente al momento dell’iscrizione secondo le modalità che verranno in seguito comunicate.

I corsi, oltre alla parte didattica in aula, intendono privilegiare un ruolo attivo dei partecipanti con esercitazioni e prove tecniche presso il Centro Sperimentale; la partecipazione, pertanto, è limitata ad un numero massimo di 20 aderenti, in caso di eccedenza verrà data priorità alle domande di iscrizione in ragione della data di invio.

Ogni partecipante, al termine del percorso formativo, riceverà il materiale didattico e l’attestato di frequenza.

Vi segnaliamo che Generalicar ha stipulato con Atahotel Expo Fiera di Pero una convenzione dedicata ai partecipanti ai propri corsi che prevede condizioni particolarmente vantaggiose per pernotto ed eventuale cena.

Al fine di una ottimale organizzazione vi preghiamo segnalare il vostro interesse a info@generalicar.com .

Le parole chiave dell’automotive

  Quando ci facciamo fare un sito da un professionista ci chiede qualche centinaio di parole chiave con cui indicizzarlo. Ma quali sono le parole chiave o Tagkeyword che di si voglia di un sito che parla di auto?

Noi abbiamo selezionato queste. Se ne avete altre inseritele tra i commenti, le metteremo nel “lago di parole” qui sotto

4X4, a matrice, Abarth, ACI, acquisto, Agency, Agenzia, ALESSANDRIA, Alfa Romeo, alienazione con aste on line, allestimenti speciali, Alta Motor, APAID, archiviazione, ASSICURAZIONI, ASSISTENZA, associative, Aston Martin, attivi, Audi, AUDIT, AUTHORITY, AUTO, AUTO DI CORTESIA, avv, aziendale, aziendali, Bentley, Berlina, Berline, BMW, Brilliance, broker, Bugatti, Buick, BYD, Cabrio/Spider, Cadillac, camion, CARROZZERIA, carrozzerie, Casalini, Castagna Milano, catene, catene negozi, centrale operativa multilingua, certificati conformità, CERTIFICAZIONE, Challenge, Chery, Chevrolet, Chrysler, Citroen, Citycar, civile, Commerciali, compagnie, Concept car, concessionaria, consorzi, consulenza, AZIENDALE, CONSULENZA LEGALE, CONSULENZA MOBILITA’, contact center, contestazione, contrattualistica, CONVENZIONAMENTI, Coupé, Crossover, CUA, CVT, cvt pluriennali, Dacia, Daewoo, Daihatsu, data base, De Tomaso, Di Mora, Dini, Dodge, domestica, DS, elettrauto, enti pubblici, Eterniti, Europ Assistance, Eurostime, Fabio, F&M Auto, Faw, fermo tecnico, Ferrari, Fiat, FIDELITY CARD, FINANZIAMENTI, Fisker Coachbuild, FLEET, FLEET MANAGEMENT, flotte, Ford, formazione, Fornasari, fornitori, fotografici, furto, gas, Geely, GENOVA, gestionali web, GESTIONE, GESTIONE FLOTTE VEICOLI, gestione flottino, GESTIONE GARANZIE E GUASTI, gestione rent, gestione sinistri, Giuntini, GMC, Gonow, gps, grandine, Great Wall Motor, Gumpert, Hispano Suiza, Honda, hotel, Hummer, Hyundai, IGIENIZZAZIONE, imbarcazioni, immatricolazioni, immobili, IMPERIA, impianti, in bound, incendio, Infiniti, inflottamento, InterCert, ISO, ISPEZIONI, Jaguar, Jeep, Jianling M.C., Kia, LA SPEZIA, Lada, Lamborghini, Lancia, Land Rover, LAVAGGIO, LEASING, Lexus, libro aperto, libro chiuso, LIBRO MATRICOLA, Lincoln, LOCALIZZATORI SATELLITARI, localizzazione, logistica, Lotus, Luxgen, macchine operatrici, Mahindra, manutenzione, Marcos, Martin Motors, Marino, Maserati, Maybach, Mazda, McLaren, MECCANICA, MECCANICHE, medico legali, Mercedes ,merci, mezzi d’opera, MG, Mini, mistery shopping, misurazioni, Mitsubishi, mobility manager, Morgan, Mosler, MOTO, multe, Multispazio, negozi, Nissan, NLT, NOLEGGI, Noleggiare, noleggio, NOLEGGIO LUNGO TERMINE, Novitec, occasione, OFFICINA, officine, Opel, out bound, ozono, Pagani, passivi, penale, Perito, PERIZIE, Perizie auto, Peter, Peugeot, piazzali, Pininfarina, POLIZZE ASSICURATIVE, Pontiac, Porsche, portE, PRA, PRATICHE AUTO, procedure, RAC, radiazioni, RCA, Rentek, Renault, replacement, reti, reti vendita, revisioni, ricambi, rientri, rilascio certificati, RILIEVI, rinotifica, Rinspeed, RIPARAZIONI, Roberto, Roewe, Rolls Royce, Rover, Saab, Saleen, sanitaria, SAVONA, Scion, Seat, service point, SERVIZI SEGRETERIA, sicurezza, singoli, SINISTRI, Skoda, Smart, società, SOFTWARE, Sportive, Ssangyong, Station Wagon, stradale, strutture, Subaru, SUV, Suzuki, sversamento, Tata, Tesla, Toyota, traduzioni, trasporti, TRASPORTI E LOGISTICA, turistica, tutti i rami, tuv, uffici, Underwriting, veicoli industriali, VENDITA VEICOLI NUOVI, Venturi, vetri, Vivida, Volkswagen, volture, Volvo

#RcAuto: le Compagnie ricevono un’altra bacchettata dall’#IVASS

27085027 - strict teacher with wooden pointer looking at someone

Un pò come accadeva tempo fa sui banchi di scuola, quando il nostro maestro delle scuole elementari parlava, bisognava stare sugli attenti ed era doveroso stare buoni buoni, perché se non stavi al posto tuo oppure insistevi con atteggiamenti non regolari ecco spuntar fuori una bacchetta lunga e ogni tanto, tac! 

La questione è sempre quella..

Le Compagnie Assicurative aggrediscono i propri assicurati che, in caso di sinistro, vogliono recarsi presso il proprio carrozziere di fiducia e sottoscrivere la cessione di credito. Infatti, in barba a leggi e normative, le Imprese continuano ad infilare nei contratti RcAuto  due “clausolette ad hoc“: 1) divieto di cessione; 2) risarcimento in forma specifica.

La bacchettata dell’IVASS

Continua a leggere

Perizie Assicurative. Tira aria di Intelligenza Artificiale.

Questo articolo lo dedico a tutti gli addetti ai lavori, a quelli che come me hanno un passato o vivono ad oggi il mondo delle perizie assicurative, sia come periti, che come liquidatori o addetti a qualunque ruolo lungo la filiera del sinistro assicurativo.

E’ noto che i tempi sono sempre più stringenti a proposito di chiusura dei sinistri, le compagnie chiedono di essere sempre più rapidi nella definizione del sinistro, ma il tempo a disposizione di un perito è sempre lo stesso, anzi se vogliamo dirla tutta la competizione è sempre più agguerrita quindi nel tempo è normale che anche l’onorario del perito subisce delle flessioni in negativo.

Per non parlare del fatto che noi esseri umani siamo costretti a mangiare e dormire, una scocciatura quando si parla di rapida definizione.

Il perito che non mangia né dorme

Eccola qui, notizia di pochi giorni fa, una società del gruppo Alibaba, la quale come ho già scritto qualche articolo fa sta entrando nel business delle assicurazioni, presenta attraverso una dimostrazione pratica, un  modulo di un’intelligenza artificiale che prenderà il posto dei periti RCA.

Nel gruppo Alibaba, si saranno chiesti: “perché quando c’è un sinistro alla carrozzeria di un’auto bisogna avvalersi di un perito umano, che poverino ha bisogno di dormire e mangiare , ma soprattutto ha una capacità di calcolo ridotta ?!?”

Una domanda che si erano fatti, fino ad oggi, in molti nel mondo Insurance, ma alla quale ci voleva la risposta di una tech company. Ecco appunto che quelli di Alibaba hanno implementato questo modulo che riesce a stimare in automatico i danni auto con precisione, attraverso la lettura di immagini fotografiche del sinistro.

I Vantaggi

Infiniti. Spaziano dal fatto che vi è un risparmio di risorse e di tempo fino ad arrivare al problema legato al giudizio, cioè che gli esseri umani potrebbero essere influenzati dalle parti in gioco mentre le macchine no.

Ma soprattutto a livello economico si avrebbe un abbattimento dei costi fissi su ogni pratica di sinistro. Avete idea di quanti milioni stiamo parlando?

Il Costo

Si vabbé, ma avrà un costo esorbitante direte voi…

Hanno dichiarato che lo forniranno gratuitamente a tutte le Compagnie partner e tra un anno anche agli assicurati. Capito? Gratis… certo è ovvio, tanto tra un po’ le compagnie partner saranno loro stessi .

Impossibile

“Non ci credo, è impossibile che una macchina sostituisca l’uomo. In alcuni casi c’è bisogno di un’indagine più accurata e non si può fare tutto con una semplice foto.

La cosa curiosa è che hanno fatto anche una gara su questo, alla quale partecipavano 6 periti contro una macchina su 12 casi da analizzare (12 auto danneggiate in maniera differente).

Il tempo di analisi del danno è risultato per la macchina leggermente inferiore, ma solo di 60 volte e ci stanno ancora lavorando… Si parla di una media di 6 secondi per la macchina contro i 6 minuti e più per un umanoide.

Un perito a un certo punto, un po’ scocciato si è alzato e ha detto: “Eh no.. qui ci vuole un’indagine più approfondita ! ”. Peccato che anche la macchina lo aveva evidenziato…

Conclusioni

Aspettiamoci una penetrazione sempre maggiore di queste tecnologie nel settore assicurativo. Il ramo sinistri è solo la punta dell’iceberg che ci è dato vedere ad oggi, ma vi sono altri cento casi del genere.. che però magari tratterò in altri articoli 🙂

A presto! Ciao!

#insurtech #insurance #ai #artificialintelligence #intelligenzaartificiale #assicurazioni #assicurazione #tecnologia

Ricambio originale, quanto mi costi!

Il costo di un paraurti anteriore della Fiat Panda passa dai 216 euro del 2014 ai 225 di quest’anno. Quello di una Volkswagen Golf salta dai 247 euro di tre anni fa ai 335 euro del 2017. Ed ancora un faro posteriore destro della Peugeot 208 aumenta da 81 euro (2014) agli 85 euro attuali (secondo l’ultimo listino disponibile) con una crescita del 6,42 per cento nel triennio preso in esame. Sono solo alcuni esempi che testimoniano l’ultimo trend dei prezzi di ricambio originale. Il tutto all’insegna di un generale rincaro. Lo si evince dall’ultimo studio della DAT-Italia, che spiega le motivazioni di questa impennata.

I ricambi di carrozzeria sotto esame

Pezzi di ricambio autoPer lo studio sono stati presi in considerazione i ricambi di carrozzeria coinvolti nei più frequenti sinistri (paraurti, parafanghi, porte, parabrezza, fari) e le auto più vendute nel 2016. Si passa dalla Fiat che in 3 anni si è accontentata del 4-5 per cento alle Volkswagen Golf 16-35 per cento e Toyota Yaris 13-23 per cento, sempre in 3 anni. Nel mezzo Renault Clio 7-30, Peugeot 4-7 per cento, Ford 6-18 per cento.

Meno mobilità meno incidenti

“Analizzando i dati dell’ANIA – spiega l’ingegnere Antonio Coppola, direttore Generale Dat-Italia – si vede che negli ultimi 5 anni i sinistri sono diminuiti di circa il 9 per cento. Non è un caso perché a causa della crisi, circa il 60 per cento del parco circolante (ovvero le auto a benzina) ha consumato il 9 per cento di combustibile in meno e quindi meno mobilità ha inevitabilmente generato una minor frequenza di sinistri (mentre il consumo e la presenza del diesel nel parco circolante è rimasto pressocché invariato). Sicuramente anche le campagne di sicurezza stradale avranno fatto la loro parte nella riduzione dei sinistri, ma questo sarà confermato dalla ripresa della mobilità. La conseguenza di ciò è stata una leggera riduzione dei costi dei sinistri RC auto per le assicurazioni (3,8mrd nel 2012 e 3,7mrd nel 2015 per RC auto danni a cose). Poca roba insomma”.

Più sostituzioni che riparazioni ed il prezzo dei ricambi va alle stelle

Negli ultimi 5 anni, evidenzia l’analisi,  il costo della manodopera pagata dalle assicurazioni si è ridotta del 5 per cento, mentre l’importo pagato per i Meccanico in officinaricambi è rimasto invariato (circa 1,6mrd/anno). L’autoriparatore ha preferito sostituire i ricambi piuttosto che ripararli e la maggior richiesta ha fatto aumentare i prezzi dei ricambi a discapito della manodopera.. “Il buonsenso – conclude Coppola – avrebbe dovuto portare ad incentivare la vendita di auto e a dare un miglior servizio post vendita, e non lucrare sui ricambi. Si consideri che il prezzo di un ricambio originale viaggia da 3 fino a 20 volte il prezzo della serie. Quindi era già ben pagato…”. Come finirà? Probabilmente ci sarà un fiorire dei ricambi alternativi e/o equivalenti che riporteranno giù i prezzi. E già adesso alcune assicurazioni si sono già attrezzate con programmi per la “ottimizzazione” dei prezzi dei ricambi per mantenere i propri profitti”. Un settore, quello dell’aftermarket indipendente, in verità già vivo e vegeto che sta crescendo a ritmi spediti, erodendo sempre più quote di mercato all’OES.

fonte: inforicambi.it

Prospettive di mercato dei dispositivi periferici connessi; Tendenze di sviluppo, richieste di mercato, analisi e previsione del settore entro il 2022

Il mercato dei dispositivi per auto connesse fornisce dati dettagliati sul mercato a livello internazionale. Il rapporto sul mercato dei dispositivi per auto collegate affronta i modelli di previsione e crescita per società, regioni e tipi o applicazioni dal 2017 al 2022. Il rapporto di ricerca di mercato dei dispositivi per auto collegate incorpora l’analisi delle definizioni, delle classificazioni, delle applicazioni e della struttura del settore industriale. Oltre a questo, il rapporto di mercato dei dispositivi per auto connesse comprende anche le tendenze di sviluppo, l’analisi competitiva del paesaggio e lo stato di sviluppo delle regioni chiave.

Il report inizia con un panorama di base di mercato dei dispositivi per auto connesse. Agisce anche come uno strumento vitale per le industrie attive in tutta la catena del valore e per i nuovi entranti, consentendo loro di sfruttare le opportunità e sviluppare strategie di business. Mercato dei dispositivi per auto collegate da key players: Continental AG, Delphi Automotive, Denso Corporation, Robert Bosch, ZF Friedrichshafen e molti altri ….

Per qualsiasi domanda sul mercato dei dispositivi per auto connesse, parlare all’esperto @ http://www.360marketupdates.com/enquiry/pre-order-enquiry/10895353

Il rapporto di mercato dei dispositivi di collegamento connessi aiuta le aziende a comprendere meglio le tendenze del mercato e per cogliere le opportunità e articolare strategie aziendali adeguate. Include anche i profili delle società di informazioni  di contatto dei clienti chiave del mercato, la capacità totale, i dettagli del prodotto di ogni azienda, il prezzo e il costo sono considerati. Connected Car Dispositivi di mercato per tipo di prodotto: Vehicle-to-Vehicle (V2V), Vehicle-to-Infrastructure (V2I), Vehicle-to-pedonale (V2P), Altro (V2C, V2D, V2G) principali applicazioni di Connected Devices Automercato : Autovetture, veicoli commerciali leggeri, veicoli commerciali pesanti.

Questa sezione del rapporto di ricerca sul mercato dei dispositivi per auto connesse include l’analisi dei principali fornitori di materie prime, dei fornitori di apparecchiature di produzione, dei principali operatori del settore dei dispositivi per auto connesse, dei consumatori chiave e della relazione di supply chain. Le informazioni di contatto sono fornite insieme a questa analisi. Diverse aree importanti sono trattate in questo rapporto di ricerca di mercato dei dispositivi per auto collegate. Alcuni punti chiave tra questi: – Concorrenza di mercato dei dispositivi per autoveicoli connessi da parte dei produttori Connessioni di apparecchiature automobilistiche Produzione, entrate (valore) per regione (2011-2016) Fornitura di apparecchiature connesse , produzione, consumo, esportazione, importazione per regioni (2011-2016) Produzione di dispositivi per auto collegati, ricavi (valore),

Insieme a ciò, viene effettuata anche l’analisi del costo degli ammortamenti, della struttura dei costi di produzione, del processo produttivo. Il prezzo, il costo e l’analisi lorda del mercato dei dispositivi per autoveicoli connessi sono inclusi in questa sezione.

Ottieni l’accesso completo al rapporto di mercato dei dispositivi per auto connesse @ http://www.360marketupdates.com/purchase/10895353  

Il rapporto di ricerca sul mercato dei dispositivi per auto collegati chiarisce le regioni più importanti: Stati Uniti, Europa, Cina, Giappone, Sud-Est asiatico, India. Il rapporto di ricerca dell’industria automobilistica connessa è una valida fonte di orientamento e di direzione. È utile per le imprese consolidate, i nuovi operatori del mercato così come gli individui interessati al mercato. Il rapporto sul mercato delle apparecchiature connesse fornisce importanti statistiche sullo stato attuale del mercato in questione.

Car Devices Market Outlook; Development Trends, Market Demands, Industry Analysis & Forecast by 2022

COSTRETTI A PAGARE DI PIÙ. Rc Auto, approvato in commissione alla Camera il tacito rinnovo: l’emendamento dell’assicuratrice Laura Puppato

Brutte notizie per gli automobilisti italiani regolarmente assicurati. La commissione attività produttive della Camera ha approvato un emendamento al Ddl Concorrenza che abolisce il divieto al tacito rinnovo per le polizze assicurative. Come ricorda linkiesta.it, l’idea è stata partorita dalla mente dell’onorevole Laura Puppato, già imprenditrice del mondo assicurativo.Il tacito rinnovo era stato cancellato con il Decreto sviluppo bis del 13 dicembre 2012, durante il governo Monti. Da allora il costo medio delle Rc Auto è sceso del 18,3%, visto che le compagnie assicurative sono state costrette a farsi realmente concorrenza per trattenere i propri clienti. Prima di quella data, invece, l’assicurato doveva ricordarsi di spedire una raccomandata di disdetta entro 15 giorni dalla scadenza delle polizza, altrimenti si sarebbe visto rinnovare il contratto, magari con un costo maggiore rispetto all’anno precedente.
FONTE

Corso Investimento del pedone – venerdì 14 luglio a Nola

Blog di Luigi Mercurio

Pedone

Si terrà venerdì 14 luglio l’interessante seminario che tratterà le metodologie per lo studio dei sinistri in cui sono coinvolti pedoni, sia per quanto concerne la teoria sia per quanto concerne la risoluzione pratica di casi di studio.

Dal punto di vista della formazione teorica, saranno presentati i modelli sviluppati all’interno della letteratura internazionale per l’analisi delle collisioni coinvolgenti pedoni. Saranno introdotti elementi di bioemccanica utili ai fini dell’indagine, presentando anche le metodologie utilizzate per la classificazione degli effetti dell’impatto. Verrà inoltre introdotta la teoria del sistema multi-body implementato in PC-Crash. La discussione delle varie tematiche sarà corredata da indicazioni sulla bibliografia di riferimento e sulle pubblicazioni scientifiche di rilievo.

Dal punto di vista pratico sarà presentata la risoluzione di casi di investimento, partendo dall’analisi degli elementi di evidenza (scena del sinistro, danni ai veicoli, lesioni al pedone). Sarà illustrato l’utilizzo degli strumenti cinematici inclusi in PC-Crash e rivolti…

View original post 134 altre parole

2 Periti Assicurativi Milano

  Requisiti

  • Titolo di studio minimo Diploma di Maturità

  • Esperienza minima 1 anno

  • Indispensabile residente in Provincia posto vacante

Descrizione

Ricerchiamo un PERITO ASSICURATIVO per società di autonoleggio

Il candidato manterrà i rapporti con le Officine per ciò che riguarda tutto l’iter per la riparazione delle autovetture, soprattutto a livello amministrativo (disbrigo pratiche).
si tratta di una persona molto operativa.
Orario di lavoro FT, livello di inquadramento in somministrazione C2 ¿ 1661 lordi /mese
luogo di lavoro è su Milano zona Linate.

2° RICERCA

Requisiti

  • Titolo di studio minimo

    Diploma di Maturità

  • Esperienza minima

    2 anni

Descrizione

La risorsa adatta è un perito assicurativo ,colui che fa le perizie dopo eventuali incidenti, oppure un meccanico con esperienza in amministrazione di officina.
Il candidato manterrà i rapporti con le Officine per ciò che riguarda tutto l’iter per la riparazione delle autovetture, soprattutto a livello amministrativo (disbrigo pratiche).
E’ una persona molto operativa.
Buona conoscenza della lingua inglese.
Orario di lavoro FT, livello di inquadramento in somministrazione C2 ¿ 1661 lordi /mese, il luogo di lavoro è su Milano, probabilmente a Linate.
Contratto iniziale di 2 mesi, orario di ufficio

  • Riferimento

    PERITO ASSICURATIVO

  • Tipo di industria per questa offerta

    Automotive

  • Categoria

    Finanza, banche e creditoAssicurazioni

  • Livello

    Impiegato

  • Numero di posti vacanti

    1

  • Durata del contratto 2 mesi + proroghe

  • Orario d`ufficio

  • CANDIDATI

Perito Assicurativo danni immobili

  Adecco spa, Filiale di Brescia Office, ricerca per Studio Peritale di Brescia, un perito assicurativo.

MANSIONI: La risorsa avrà il compito di accertare e stimare i danni subiti dagli immobili (incendio, furto) recandosi personalmente presso la sede indicata, e successivamente di predisporre una relazione descrittiva per conto della compagnia assicurativa.

REQUISITI: Diploma di scuola media superiore, forte orientamento al raggiungimento degli obiettivi, precisione, disponibilità a frequenti spostamenti nel corso della giornata. Necessaria esperienza pregressa in ruolo analogo.

ORARIO DI LAVORO: Full time

ZONA DI LAVORO: Lombardia Lâ€(TM)

AZIENDA OFFRE: collaborazione in P.IVA o contratto da dipendente

CANDITATI

Perito Assicurativo Milano

Requisiti

  • Titolo di studio minimo

    Diploma di Maturità

  • Esperienza minima

    2 anni

Descrizione

Randstad Italia ricerca, per azienda settore automotive, un impiegato che si occuperà dell’attività di Back office relativa al settore veicoli industriali: inserimento/controllo preventivi, fatturazione, analisi e quantificazione del danno.
Il candidato dovrà aver maturato una pregressa esperienza come perito assicurativo o in concessionaria.
E’ richiesto un buon utilizzo del PC.
Costituisce requisito preferenziale una buona conoscenza della lingua inglese.
Si richiede disponibilità full time.
Luogo di lavoro: Milano.

  • Tipo di industria per questa offerta

    Altre industrie e servizi / Non specificato

  • Categoria

    AltreNon specificato

  • Livello

    Impiegato

  • Numero di posti vacanti   1

CANDIDATI

Napoli, finti incidenti per ottenere rimborsi: maxi truffa alle assicurazioni

Le indagini hanno svelato un vero e proprio sistema collaudato che, tramite la dichiarazione di falsi incidenti o di sinistri avvenuti in modo differente da quanto dichiarato, si faceva rimborsare dalle assicurazioni, truffano le maggiori compagnie italiane. Nove persone sono state arrestate.

Era una vera e propria associazione a delinquere, operante con un sistema collaudato che, però, è stato scoperto dalle forze dell’ordine. Questa mattina, agenti della Polizia di Stato hanno dato esecuzione a nove mandati di custodia cautelare emessi dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura. L’attività investigativa ha infatti permesso di accertare, tramite intercettazioni telefoniche e acquisizioni di atti e documenti, l’esistenza di una associazione a delinquere dedita alla truffa delle compagnie assicurative italiane, nella provincia di Napoli, diretta dall’avvocato Gianluca Piccirillo del Foro di Napoli, legale specializzato nel trattare casi di sinistri stradali.

Nella fattispecie, gli inquirenti hanno notato che l’avvocato Piccirillo, quasi in maniera seriale, denunciava incidenti mai avvenuti, oppure verificatisi con modalità differenti da quelle dichiarate, al fine di ottenere dalle compagnie assicurative rimborsi che in realtà non gli spettavano. Per farlo, il legale si avvaleva di una serie di collaboratori fidati che lo aiutavano ad inscenare i sinistri posticci. Sugli atti processuali, poi, venivano apposte marche da bollo che le indagini hanno rivelato essere contraffatte.

continua su: http://napoli.fanpage.it/napoli-finti-incidenti-per-ottenere-rimborsi-maxi-truffa-alle-assicurazioni/
http://napoli.fanpage.it/

Insurance Assessor – Perito Assicurativo Torino

Azienda:  DOCTOR HAIL SPA Contratto:  tempo determinato
Disponibilità:  full time Comune:  Torino
SALVA IN PREFERITI
DESCRIZIONE
Azienda nel settore automotive/assicurativo cerca una figura da inserire nel suo Team per ampliamento del proprio organico.
La risorsa si occuperà di redigere preventivi di intervento riparativo su veicoli danneggiati da evento atmosferico, da presentare presso i centri liquidativi delle maggiori compagnie assicurative nazionali.
REQUISITI:
• Esperienze pregresse in studi peritali o carrozzerie al fine di poter svolgere le attività di cui sotto, in modo autonomo
• Capacità di redazione di preventivi ramo auto e valutazione del danno
• Conoscenza dell’applicativo Wincar o simili
• Determinazione nel portare a termine nei tempi previsti i lavori assegnati, metodo e precisioneInviare Cv con Foto, specificando nell’oggetto “Insurance Assessor – Perito Assicurativo”.Richiediamo disponibilità immediata e professionalità.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: