Assit, Aldo Rebuffi cala il poker

assit-600x375Proseguire il percorso della confederazione Periti Uniti, favorire l’applicazione della norma Uni, aumentare la competenza degli aspetti distintivi del fiduciario e facilitare sia le aggregazioni tra gli associati, sia lo sviluppo di nuove opportunità. Sono questi i quattro traguardi che la nuova dirigenza Assit, eletta lo scorso novembre e in carica dal primo gennaio 2017, è intenzionata a raggiungere nel corso del suo mandato triennale.

La roadmap dell’associazione è stata comunicata pochi giorni fa dal suo nuovo presidente, lo storico socio veneziano Aldo Rebuffi, e riassume gli undici punti alla base del suo programma elettorale. Le votazioni dello scorso autunno, ha ricordato il leader dell’associazione peritale, “hanno portato in consiglio direttivo l’intera lista che ha sostenuto il presidente, oltre ai soci che facevano riferimento all’altra lista con cui si è condivisa in questi anni la crescita associativa”. La squadra di Rebuffi è composta anche da Marco Ruggi (vicepresidente), Flavio Accarigi (segretario), Silvia Rofani(tesoriere), Alfredo FerrarisAlberto BianchiMarco PorfiriGiuseppe Bolognese e Daniele Maroldi (consiglieri).

Rebuffi, perito di Mestre, è laureato in Ingegneria chimica all’università di Padova ed è liquidatore danni dal 1973. Ha al suo attivo la pubblicazione di alcuni volumi (come L’incendio doloso nella pratica assicurativaL’investigazione degli incendiScoppi ed esplosioniAnalisi dei sinistri e perizie assicurative, scritto con i figli Giovanni e Guido) e vari articoli su riviste specializzate; tra questi, uno studio sull’incendio scoppiato il 29 gennaio del 1996 alla Fenice di Venezia. Nel 2016, in occasione dell’anniversario del sisma in Friuli, ha inoltre contribuito all’organizzazione di un convegno sui terremoti e la loro copertura assicurativa.

(di Enrico Levaggi – Iotiassicuro.it)

PERITO – ACCERTATORE ASSICURATIVO [RCA] – Rimini (RN), RAVENNA, FORLI

Nero TK srl – Rimini, Emilia-Romagna
La società investigativa Nero TK srl ricerca n. ro 4 (quattro)giovani periti assicurativi da avviare alla carriera di accertatore assicurativo (settore antifrode assicurativo – RCA, RCG e rami elementari)per ampliamento proprio organico nelle province di Rimini, Forli, Ravenna .

[attività operativa sul campo; automuniti; no ufficio; no vendita]

VERRANNO VALUTATI SOLO PROFILI CON ESPERIENZA BIENNALE

I profili, con esperienza in merito a:

– accertamento stato dei luoghi;

– acquisizione informazioni presso Autorità / Enti / Comuni;

– escussioni dei Teste e delle Parti;

– redazione di relazioni tecniche

si occuperanno di svolgere gli accertamenti sui sinistri volti al contrasto delle frodi assicurative.

L’attività si svolgerà principalmente in esterno nellaprovincia di Rimini, Ravenna e Forli.

Il/la candidato/a ideale possiede questi requisiti:

diploma di scuola media superiore o laurea triennale

buon livello culturale preferibilmente ad indirizzo tecnico e/o giuridico;

buone doti relazionali;

ha maturato esperienza in ruoli analoghi;

attitudine all’uso degli strumenti informatici e alla raccolta di informazioni estratte da banche dati pubbliche;

automunito;

buona padronanza nell’uso delle attrezzature audio-video-fotografiche;

possesso di Partita IVA o possibilità di apertura della stessa;

forte motivazione alla carriera di accertatore assicurativo;

domicilio e conoscenza del territorio nella provincia di ricerca.

Completano il profilo:

buona predisposizione ai rapporti interpersonali;

affidabilità e riservatezza;

problem solving;

orientamento al raggiungimento degli obiettivi;

– spirito di iniziativa;

L’azienda offre:

– un rapporto di collaborazione secondo il CCNL di categoria ;

– benefits aziendali e piano carriera

– la retribuzione sarà commisurata alle reali capacità possedute

Le ricerche si intendono riferite a persone di entrambi i sessi (L. 903/77).

I colloqui si terranno presso la sede legale della Società Nero TK srl, ubicata a Sassuolo (MO).

Le persone interessate possono inviare un loro CV con fotografia in formato PDF, specificando età e completo di autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs 196/03)

Contratto di lavoro: Tempo pieno

Istruzione richiesta:

Diploma di maturità o studi equivalenti

CANDIDATI QUI

ESCLUSIVA. Tutti i nomi dell’inchiesta sui falsi incidenti, 23 indagati a rischio arresto.

polizia-di-stato-taranto   Taranto: Coinvolti avvocati, medici e fisioterapisti. Nell”associazione a delinquere dedita alle truffe alle assicurazioni anche un appartenente all’ Arma dei Carabinieri di Taranto. Lunedì mattina pubblicheremo l’elenco completo degli indagati, e le intercettazioni agli atti Continua a leggere…

APAID Compra Auto con i Concessionari Auto Locali

striscione compriamo auto

Dopo il boom dei Compro Oro, arriva quello dei Compro Auto. Con il perdurare della crisi, dopo l’oro gli italiani si vendono le macchine.

Sempre più italiani hanno bisogno di vendere l’auto per realizzare subito un capitale per pagare altre inpellenze e poi comprarne una più economica. Oppure semplicemente per toglierne una da una casa dove ce ne sono altre.

C’è anche il caso di chi vuole comprarne un’altra da un privato e vuole vendere velocemente la propria.

Invece che rivolgersi direttamente ad un commerciante può essere conveniente rivolgersi ad APAID, associazione di periti auto indipendenti, dove un perito incaricato super partes valuta la vettura e la propone a più commercianti, ottenendo in soli tre giorni la miglior quotazione di mercato.

La prima valutazione, da remoto è gratuita collegandosi al sito partner http://www.autobiz-usato.it/. In caso di accordo su quel valore un perito dell’associazione si incontra con un nostro perito. Questa perizia è anche gratuita in caso di cessione. Se non si realizza la vendita ha un costo visibile qui  http://stimaonline.it/preventivo.php? in caso si desideri avere il documento di perizia in mano,  oppure del 50% del costo indicato se la scheda di perizia non sia necessaria.

La vettura verrà poi trasportata al nuovo acquirente con la procedura Logisticar, partner dell’associazione.

La parte economica è lasciata al concessionario che acquista la vettura. La logistica a Rentek srl

Sulle vetture periziate e cedute ai privati, può essere richiesta in convenzione la garanzia guasti Easy Drive, l’assistenza Road24h, il finanziamento e la polizza assicurativa Incendio Furo e Kasco pluriennale.

Per info ai privati tel. 010 0984400

Per i commercianti info@cuagency.it

I Periti Auto associati in regola con l’associazione sono invitati a comunicare le loro tariffe dettagliate per comune di competenza a info@apaid.it

Furti, riciclaggio e rapine: Due buone notizie

carabinieri-e-motore-rubato

Li hanno presi con le mani “nel sacco”, mentre erano intenti a smontare un’auto di grossa cilindrata rubata poco prima a Roma. A finire in manette con l’accusa di riciclaggio sono stati un 48enne di Anzio e un 36enne di Aprilia, sorpresi dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pomezia all’interno di un capannone in via Tre Cannelle. Attirati dai forti rumori provenienti dalla struttura, i militari si sono trovati davanti una scena inequivocabile e, approfondendo la perquisizione, si sono resi conto di aver scoperto un vero e proprio deposito di auto rubate: accatastate all’interno del capannone, infatti, c’erano moltissime parti già smontate, provenienti da mezzi Nissan e Mercedes. In totale, sono stati trovati 7 motori, 16 avantreni, 18 portiere, 18 fra cofani, tetti e cruscotti e altre parti, oltre agli strumenti del mestiere utilizzati per “tagliare” le auto. Dalle prime indagini è poi risultato che parte dei pezzi appartiene a quattro vetture sparite nei giorni scorsi dalle strade capitoline. L’attività investigativa dovrà adesso accertare la provenienza degli altri pezzi sui quali gli arrestati avevano cancellato i numeri di telaio. Nel frattempo capannone e “bottino” sono stati messi sotto sequestro.

Baby gang. Sempre ieri, la Polizia è finalmente riuscita a individuare la banda che da mesi terrorizzava chi si fermava a fare rifornimento al distributore di Castel Romano, sulla Pontina: si tratta di giovanissimi (due 15enni e un 13enne), di etnia rom. In manette è finito “il capo”, un quindicenne descritto come colui che dirigeva ed effettuava in prima persone veri e propri raid. Secondo quanto riferito dalle vittime, i tre portavano a termine i colpi durante l’orario di chiusura della stazione, in alcuni casi fingendo di voler aiutare gli automobilisti a far benzina per poi strappargli dalle mani il denaro oppure, con un collaudato gioco di squadra, distraendo le vittime per poi rubare il veicolo. “A luglio sono cominciate ad arrivare le prime denunce negli uffici del Commissariato Spinaceto”, spiegano gli agenti, “ma l’attività investigativa è apparsa subito difficile, sia per l’estrema difficoltà di effettuare appostamenti in un luogo ‘aperto’, lontano da abitazioni, nelle vicinanze di una via ad alto scorrimento, sia perché le azioni erano rapidissime, e si concludevano con la fuga verso il campo nomadi”.

T.P.

Furti d’auto: la classifica nel mondo delle flotte aziendali

ladro-autoIn Italia, i furti d’ auto sono purtroppo in aumento e ogni giorno vengono rubate circa 330 automobili. Vi siete mai chiesti quali sono i modelli più gettonati? Ebbene sì, c’è un trend anche per questo.
Nella classifica ufficiale, pubblicata dal Ministero dell’Interno, le auto più rubate dai ladri sono le utilitarie del brand Fiat tra cui la Panda al primo posto, seguita dalla Punto e dalla 500.
La città, invece, dove avvengono il maggior numero di furti è Roma, seguita da Napoli, Milano e infine Catania.
Abbiamo voluto verificare, utilizzando il campione delle flotte aziendali e le circa 116.000 auto su strada di LeasePlan Italia, per capire se qualcosa cambia nel mondo delle flotte o la situazione resta inalterata.
Pertanto, da una indagine effettuata dall’ Osservatorio MobilityMonitor di LeasePlan, sulla base della propria flotta circolante, si conferma che la Fiat Panda è il modello di auto più rubata.
Seguita da una interessante top 5 che vede al secondo posto la Grande Punto, al terzo la Fiat 500, al quarto la Tiguan Volkswagen e al quinto la Ford Kuga.
In termini di modelli, riscontriamo però un incremento anche per la Mini Countryman e la Ford Focus, che potrebbero in futuro entrare in classifica.
Ma se siamo allineati con le classifiche nazionali dei modelli più rubati, la stessa cosa non accade per la città in cui subiamo maggior furti. Infatti, per la nostra indagine Napoli guadagna il primo posto, seguita da Roma, Milano e Bari.
Ma una buona notizia viene proprio dal mondo delle flotte e si chiama: Telematics.
Con il prodotto LeasePlan Telematics, grazie all’installazione delle clear box sui propri veicoli aziendali, LeasePlan vanta un trend in aumento di recupero di veicoli rubati, passando negli ultimi due anni, da un 14% ad un 87%.

See more at: http://www.fleetblog.it/2015/12/04/furti-dauto-la-classifica-nel-mondo-delle-flotte-aziendali/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+fleetblogNoleggioALungoTermineLeasingAutoNoleggioLungoTermine+%28FLEETBLOG+-+RSS+2%29#sthash.Nvtfn05P.dpuf

Auto 1 progetto ZRT

Da: Muriel Prado <muriel.prado>

Oggetto: Auto 1 progetto ZRT

Data: 25 gennaio 2017 15:16:35 CET

A: undisclosed-recipients:;

Ciao a tutti,
abbiamo creato una brochure che potete consultare per fare
bene le foto necessarie per postarle sul nostro portale e vendercele.
Resto a disposizione
Grazie mille e buon lavoro
Muriel Prado

ZRT Project

Mobile: +39 3441030466

E-mail: muriel.prado

Website: http://auto1.com/it/

Scarica l’App Auto1 ZRT per dispositivi APPLE
Scarica l’App Auto1 ZRT per dispositivi ANDROID

Valutazione auto – guida per merchant.pdf

Prova Idoneità Ruolo Periti Assicurativi – bando 2016

In data 23/12/2016 CONSAP ha pubblicato il Bando relativo alla prova di idoneità per l’iscrizione al Ruolo dei periti Assicurativi – sessione 2016 – che si terrà presumibilmente tra settembre e ottobre del 2017

Sarà possibile scaricare il bando cliccando qui

DOMANDA DI AMMISSIONE ALL’ESAME

Chiunque, alla data del 15/12/2016 (data di emissione del provvedimento), abbia ottenuto i requisiti per poter accedere alla domanda di ammissione all’esame, potrà compilare ed inviare la stessa a partire dalle ore 00:00 del 15/03/2016 alle ore 24:00 del 13/04/2017, esclusivamente in forma telematica attraverso la piattaforma web che sarà attiva sul sito www.consap.it

DICHIARAZIONE DI COMPIUTO TIROCINIO

La dichiarazione di compiuto tirocinio, conforme al modello scaricabile dal sito internet www.consap.it, dovrà essere spedita a mezzo Raccomandata a.r. indirizzata a CONSAP S.p.A. Ruolo Periti Assicurativi – via Yser 14 – 00198 Roma, entro e non oltre il 31 maggio 2017, in originale o in copia autenticata, con allegata copia fotostatica del documento d’identità del perito che l’ha rilasciata.

DATA E LUOGO DELLA PROVA D’ESAME

La data, il luogo e l’orario della prova d’esame saranno comunicati – successivamente alla scadenza del termine per la presentazione delle domande di ammissione e comunque entro il 18 settembre 2017 sul sito di CONSAP all’indirizzo www.consap.it. Tale comunicazione assume valore di notifica a tutti gli effetti di legge.

Per dettagli e approfondimenti si consiglia vivamente di leggere il bando d’esame.

Chi ha dubbi sui requisiti raggiunti per poter accedere alla domanda di ammissione, potrà leggere attentamente il Regolamento Periti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 15/12/2015 cliccando qui, facendo particolare attenzione agli articoli 6 e 7. In calce al regolamento è presente la modulistica che sarà possibile utilizzare per qualsiasi esigenza prevista.

FONTE AICIS

esame-perito-2016_2017

PERITO

DETTAGLI

Azienda:  BRASIELLO CAR SERVICE Contratto:  tempo indeterminato
Disponibilità:  full time Comune:  Milano
SALVA IN PREFERITI
DESCRIZIONE
La risorsa inserita nel team dedicato alle riparazioni di carrozzeria e meccanica si occuperà di gestire l’intero processo relativo alla riparazione delle vetture. Nel dettaglio si interfaccerà con i reparti interni al fine di monitorare i fermi dei veicoli.
Il/La candidato/a ideale è laureato o con cultura equivalente ed ha maturato un’esperienza pluriennale in ruolo analogo o come perito assicurativo, deve inoltre padroneggiare con i sistemi informatici WinCar.
Completa il profilo l’ottima conoscenza del pacchetto Office.
Sede di lavoro: Milano

Petizione: “Rendiamo pubblica la banca dati sinistri stradali”

Io ho firmato per rendere pubblica la banca dati sinistri. Firma anche tu!

Blog di Luigi Mercurio

petizione

Salve a tutti e buon inizio di settimana.

In rete è in corso una petizione per rendere pubblica la banca dati sinistri stradali.

La banca dati è stata pensata come meccanismo di lotta alla frode assicurativa. Tuttavia è stata completamente dimenticata un’altra situazione in cui si potrebbero verificare tentativi di frode: la compravendita di autoveicoli usati tra privati e/o concessionarie.

Perché è importante firmarla?

Rendendo pubblica la banca dati nazionale riguardo ai sinistri stradali, permetterebbe ai singoli cittadini di conoscere i sinistri stradali (commessi e/o subiti) a carico di un autoveicolo e quindi poterne meglio valutare la bontà prima dell’acquisto.

Il sistema ad oggi messo in atto costituisce una protezione anti-frode per le Compagnie Assicurative, ma lascia invece senza salvaguardia alcuna il privato cittadino che con quelle stesse informazioni (eventualmente ripulite da dati sensibili o soggetti a privacy) potrebbe determinare la bontà del bene prima dell’acquisto.

Come firmare la petizione?

View original post 36 altre parole

ASSICURAZIONI: COMPAGNIA GIAPPONESE RIMPIAZZA GLI IMPIEGATI CON L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

La compagnia d’assicurazioni giapponese Fukoku Mutual Life Insurance rimpiazzerà con sistemi di intelligenza artificiale oltre il 30% della sua forza lavoro nella divisione dedicata alla valutazione dei sinistri. Ne dà notizia l’edizione online del quotidiano giapponese Mainichi Shinbun.

Il sistema, basato sul Watson prodotto da IBM Japan, è stato introdotto a partire dall’inizio dell’anno e sarà utilizzato per la definizione dei risarcimenti dei sinistri in ambito medico/sanitario. La tecnologia cognitiva permette infatti al sistema di interpretare testi, immagini e video. Il sistema controllerà la documentazione prodotta dagli assicurati e verificherà la presenza o meno di clausole che escludano il pagamento di sinistri.
Nel 2015, per la stessa tipologia di sinistri, i casi affrontati da Fukoku Mutual erano stati 132mila. I dipendenti rimpiazzati saranno in tutto 34, mentre i risparmi stimati sono nell’ordine dei 140 milioni di euro l’anno.

Fonte: http://ifinanceweb.com/

IMMATRICOLAZIONI AUTO 2016. I DATI DEL +15,82 %

Il 2016 è stato un anno eccezionale per le immatricolazioni auto in Italia: + 15,82% rispetto al 2015 e 1.824.968 esemplari venduti. Tra le grandi Case hanno fatto registrare ottimi risultati Renault (+ 24,72%) e Mercedes (+ 19,86%).

Di seguito troverete tutti i dati sulle immatricolazioni auto 2016 in Italia: le classifiche dei 10 modelli più venduti, delle Case più amate e delle 5 vetture più acquistate in base all’alimentazione, al segmento e alla carrozzeria.

IMMATRICOLAZIONI AUTO 2016: I 10 MODELLI PIÙ VENDUTI IN ITALIA

1 Fiat Panda 147.291

2 Lancia Ypsilon 65.655

3 Fiat 500L 54.709

4 Renault Clio 49.776

5 Volkswagen Golf 47.217

6 Fiat 500X 46.233

7 Fiat 500 45.405

8 Fiat Punto 45.226

9 Ford Fiesta 43.526

10 Volkswagen Polo 43.103

IMMATRICOLAZIONI AUTO 2016: LA CLASSIFICA DELLE CASE PIÙ AMATE IN ITALIA

1 Fiat 385.678 (+ 17,12%)

2 Volkswagen 139.057 (+ 16,78%)

3 Ford 124.257 (+ 13,68%)

4 Renault 118.283 (+ 24,72%)

5 Opel 95.022 (+ 6,78%)

6 Peugeot 94.087 (+ 11,48%)

7 Toyota 71.822 (+ 9,40%)

8 Lancia/Chrysler 65.694 (+ 16,55%)

9 Mercedes 64.334 (+ 19,86%)

10 Audi 63.946 (+ 16,65%)

11 Citroën 60.490 (+ 12,06%)

12 BMW 59.830 (+ 20,25%)

13 Hyundai 56.337 (+ 18,95%)

14 Nissan 55.198 (- 4,00%)

15 Dacia 47.958 (+ 9,05%)

16 Kia 45.138 (+ 15,54%)

17 Jeep/Dodge 40.438 (+ 35,03%)

18 Alfa Romeo 36.379 (+ 19,21%)

19 Smart 28.317 (+ 17,37%)

20 Mini 24.430 (+ 10,99%)

21 Suzuki 22.622 (+ 21,01%)

22 Skoda 19.620 (+ 28,07%)

23 Land Rover 18.784 (+ 18,49%)

24 Volvo 16.981 (+ 5,69%)

25 Seat 15.455 (+ 3,38%)

26 Mazda 10.959 (+ 47,60%)

27 Honda 9.588 (+ 98,02%)

28 Porsche 5.119 (+ 2,24%)

29 Jaguar 4.913 (+ 197,58%)

30 Mitsubishi 4.212 (- 8,18%)

31 Lexus 4.147 (+ 26,09%)

32 DS 3.701 (- 20,15%)

33 Subaru 3.510 (+ 13,34%)

34 Ssangyong 2.808 (+ 59,27%)

35 Maserati 2.052 (+ 50,66%)

36 Infiniti 1.764 (+ 392,74%)

37 Altre 648 (+ 67,88%)

38 DR 478 (+ 7,17%)

39 Ferrari 372 (+ 49,40%)

40 Mahindra 263 (- 12,04%)

41 Great Wall 114 (+ 50,00%)

42 Lamborghini 93 (+ 60,34%)

43 Chevrolet 37 (- 89,02%)

44 Aston Martin 17 (- 48,48%)

45 Lada 7 (- 41,67%)

46 Tata 5 (- 97,84%)

47 Isuzu 4 (- 92,31%)

IMMATRICOLAZIONI AUTO 2016: TOP 5 PER ALIMENTAZIONE

Immatricolazioni auto 2016: i 5 modelli diesel più venduti in Italia

1 Fiat 500X 41.670

2 Fiat 500L 41.283

3 Renault Clio 35.691

4 Jeep Renegade 32.013

5 Fiat Panda 30.264

Immatricolazioni auto 2016: i 5 modelli a benzina più venduti in Italia

1 Fiat Panda 96.531

2 Lancia Ypsilon 42.596

3 Fiat 500 34.699

4 Fiat Punto 27.829

5 Volkswagen Polo 23.442

Immatricolazioni auto 2016: i 5 modelli a GPL più venduti in Italia

1 Opel Corsa 11.182

2 Lancia Ypsilon 10.624

3 Ford Fiesta 10.080

4 Fiat Panda 9.252

5 Fiat Punto 7.395

Immatricolazioni auto 2016: i 5 modelli a metano più venduti in Italia

1 Fiat Panda 11.244

2 Volkswagen Golf 9.311

3 Fiat Punto 5.757

4 Volkswagen up! 3.117

5 Lancia Ypsilon 2.481

Immatricolazioni auto 2016: le 5 ibride più vendute in Italia

1 Toyota Yaris 16.744

2 Toyota Auris 9.271

3 Toyota RAV4 4.404

4 Lexus NX 2.638

5 Toyota Prius 798

Immatricolazioni auto 2016: le 5 elettriche più vendute in Italia

1 Nissan Leaf 472

2 Tesla Model S 217

3 Renault Zoe 210

4 Citroën C-Zero 145

5 BMW i3 91

IMMATRICOLAZIONI AUTO 2016: TOP 5 PER SEGMENTO

Immatricolazioni auto 2016: le 5 “segmento A” più vendute in Italia

1 Fiat Panda 147.291

2 Fiat 500 45.405

3 Smart fortwo 19.462

4 Toyota Aygo 13.468

5 Hyundai i10 13.433

Immatricolazioni auto 2016: le 5 “segmento B” più vendute in Italia

1 Lancia Ypsilon 65.655

2 Fiat 500L 54.709

3 Renault Clio 49.776

4 Fiat Punto 45.226

5 Ford Fiesta 43.526

Immatricolazioni auto 2016: le 5 “segmento C” più vendute in Italia

1 Volkswagen Golf 47.217

2 Fiat 500X 46.233

3 Jeep Renegade 34.324

4 Fiat Tipo 31.569

5 Nissan Qashqai 28.820

Immatricolazioni auto 2016: le 5 “segmento D” più vendute in Italia

1 Volkswagen Tiguan 15.405

2 Audi A4 14.056

3 Audi Q3 11.586

4 Ford Kuga 11.477

5 Volkswagen Passat 10.961

Immatricolazioni auto 2016: le 5 “segmento E” più vendute in Italia
1 Audi A6 5.367

2 BMW serie 5 3.897

3 Land Rover Range Rover Sport 3.424

4 Mercedes classe E 2.723

5 Jaguar F-Pace 2.296

Immatricolazioni auto 2016: le 5 “segmento F” più vendute in Italia
1 Maserati Ghibli 1.071

2 Porsche 911 880

3 BMW serie 7 483

4 Mercedes classe S 452

5 Tesla Model S 217

IMMATRICOLAZIONI AUTO 2016: TOP 5 PER CARROZZERIA

Immatricolazioni auto 2016: le 5 berline più vendute in Italia

1 Fiat Panda 147.291

2 Lancia Ypsilon 65.655

3 Fiat Punto 45.225

4 Fiat 500 45.193

5 Ford Fiesta 43.526

Immatricolazioni auto 2016: le 5 crossover più vendute in Italia

1 Fiat 500X 42.416

2 Renault Captur 28.239

3 Nissan Qashqai 27.064

4 Peugeot 2008 23.384

5 Opel Mokka 21.567

Immatricolazioni auto 2016: le 5 fuoristrada più vendute in Italia

1 Jeep Renegade 14.155

2 Land Rover Range Rover Evoque 10.015

3 Volkswagen Tiguan 7.217

4 Land Rover Discovery Sport 7.111

5 Audi Q3 6.551

Immatricolazioni auto 2016: le 5 station wagon più vendute in Italia

1 Audi A4 Avant 12.868

2 Peugeot 308 SW 11.286

3 Volkswagen Passat Variant 9.893

4 Ford Focus SW 8.612

5 Renault Clio Sporter 8.496

Immatricolazioni auto 2016: le 5 piccole monovolume più vendute in Italia

1 Fiat 500L 54.709

2 Ford B-Max 8.408

3 Citroën C3 Picasso 8.084

4 Opel Meriva 6.304

5 Hyundai ix20 6.160

Immatricolazioni auto 2016: le 5 monovolume compatte più vendute in Italia
1 Ford C-Max 14.397

2 BMW serie 2 10.289

3 Mercedes classe B 9.382

4 Citroën C4 Picasso 7.971

5 Volkswagen Touran 4.921

Immatricolazioni auto 2016: le 5 multispazio più vendute in Italia

1 Fiat Qubo 8.965

2 Fiat Doblò 3.432

3 Renault Kangoo 2.415

4 Dacia Dokker 2.163

5 Citroën Berlingo 2.084

Immatricolazioni auto 2016: le 5 grandi monovolume più vendute in Italia

1 Renault Espace 2.665

2 Ford S-Max 2.216

3 Mercedes classe V 1.282

4 Ford Galaxy 936

5 Volkswagen Sharan 920

Immatricolazioni auto 2016: le 5 cabrio e spider più vendute in Italia
1 Smart fortwo cabrio 2.297

2 Mini Cabrio 911

3 Fiat 124 720

4 Volkswagen Maggiolino Cabrio 601

5 Mazda MX-5 545

Immatricolazioni auto 2016: le 5 coupé più vendute in Italia

1 Mercedes classe C Coupé 1.073

2 BMW serie 4 845

3 BMW serie 2 500

4 Porsche 911 483

5 Audi TT 423

Fonte

COME TI VALUTO UN PERITO

SCHEDA DI VALUTAZIONE PERITO

Ogni Compagnia o struttura liquidativa ha un suo modo di valutare le prestazioni professionali dei periti auto.

Quella allegata, scaricabile cliccando sull’immagine o qui è un esempio. Un foglio excel dove i parametri di valutazione sono considerati con “pesi” diversi. Quindi vedremo che i tempi di consegna influiscono per il 15% sul giudizio mentre l’aver concordato solo per il 5%. Ovviamente la tecnica valutativa è il parametro più alto, 35%, ma il resto pesa il 65%.

Questo può servire ai periti per capire che è meglio fare delle belle foto che applicare correttamente i tempi o i prezzi dei ricambi o che perdere giorni sui tempi di consegna per cercare di concordare non è premiante.

Per i valutatori un confronto con il loro metodo.

scheda-di-valutazione-perito

Have nice #Christmas

Blog di Luigi Mercurio

31857000_m

Il telefono la “tua” croce: è quello che mi viene in mente quando inizia la serie di telefonate ai call center delle compagnie assicurative.
“Il messaggio è gratuito ma se chiama da rete fissa c’è un costo, se chiama da cellulare il costo dipende dall’operatore”. Insomma un messaggio gratuito che mi dice quanto mi costa avere una informazione che è mio diritto ottenere. Cominciamo bene!
Per denunciare un sinistro auto selezionare il tasto 1, per informazioni su un sinistro già denunciato selezionare il tasto 2,per non perdere la pazienza? Recitate formule da meditazione ascetica o anche un “ohm, ohm” che ci sta sempre bene.
Resisto, finalmente del sano  jazz quando:” Buongiorno sono Giorgia come posso aiutarla? Boom. Cade la linea!
Aiutarmi?
Potrebbe ricaricare il credito che m’ha soffiato solo per aver cercato di non perdere la graziosa priorità faticosamente acquisita. Contattare un call center assicurativo non è sempre una passeggiata…

View original post 435 altre parole

AUGURI PER UN 2017 CHE SIA COME SPERIAMO

Cari Associati, colleghi, clienti ed utenti, quest’anno che si sta concludendo non è stato un granché, almeno per la categoria dei Periti Assicurativi. Non abbiamo avito la parcella minima, non abbiamo avuto la cassa di previdenza, non abbiamo saputo nulla della formazione di base e di quella obbligatoria, del perito terzo se n’è solo parlato e dell’obbligo di far effettuare le authority sulle riparazioni, al pari delle perizie RCA, solo a periti iscritti non è venuto in mente  a nessuno.

Siamo una categoria così, di furbi egocentrici che gongolano se hanno lavoro e si disperano se lo perdono, ma sempre e solo da soli.

Le associazioni come la nostra poco possono fare. Associarsi costa solo 29 euro ed i capitali servono per spostarsi, fare pressioni, partecipare, aggregarsi, informarsi. Noi coi nostri mezzi possiamo solo informare e partecipare. Chi dovrebbe tutelare i nostri interessi? Qualche politico? Un’associazione più forte e rappresentativa? Non ne abbiamo neanche un’idea.

Reputiamo che anche un blog come questo a disposizione di tutti i periti e seguito da circa 3.000 utenti iscritti e oltre 1.000 visite al giorno,  possa dare un contributo per far conoscere le esigenze di quanti hanno a cuore una categoria che è sempre stata a disposizione delle parti per appianare le divergenze di valutazione dei danni e salvaguardare la sicurezza delle riparazioni.

Speriamo che il 2017 ci porti almeno una delle cose dette che non abbiamo avuto nel 2016.

augurinatale-2015-apaid

Convenzione APAID/RENT365

E’ stat siglata una convenzione tra APAID e Ford ed il gruppo VW con il supporto tecnico di Rent 365 che ci da anche, oltre agli sconti di cui vi abbiamo già parlato nei mesi scorsi per quanto riguarda l’acquista delle vetture, una facilitazione particolare.

Per il noleggio a lungo termine Rent 365 ci propone:

  1. offerte del mese sempre diverse ed interessantissime. Che non si trovano da altre parti;
  2. i migliori prezzi sulle auto del gruppo VW e Ford
  3. Promozioni dedicate ai soci facendo richiesta tramite sito Rent365 www.rent365.it ed inserendo codice promo :GE001RE2016 si avrà diritto al prezzo a noi dedicato ed ad un buono carburante da 200 €

schermata-2016-12-19-alle-00-09-56

#Rc Auto: il risveglio delle Authority!

Blog di Luigi Mercurio

L’Antitrust avvia un’istruttoria nei confronti di molti gruppi assicurativi.

L’Ivass chiede chiarezza dei contratti assicurativi.

authority

Mentre il #DdlConcorrenza (dopo le dovute correzioni) giace comodamente tra Camera e Senato, ecco che si avvertono alcuni segni di risveglio sul fronte Rc Auto.

Infatti, è di queste ore il provvedimento avviato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nei confronti delle principali compagnie assicurative attive in Italia nella sottoscrizione e nella vendita di polizze Rc Auto (ramo 10), per una possibile intesa restrittiva della concorrenza in violazione dell’articolo 101 del TFUE (Trattato di Funzionamento dell’Unione Europea).

Il procedimento messo in atto dall’Autorità di controllo in collaborazione con il Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza interessa i seguenti gruppi assicurativi: Unipol Gruppo Finanziario spa, Allianz spa, Genialloyd spa, Generali Italia spa, Genertel spa, Axa Assicurazioni spa, Società Cattolica di Assicurazione – Società Cooperativa, Fata Assicurazioni Danni spa e Tua Assicurazioni…

View original post 221 altre parole

Authority-Perito Assicurativo

Borgaro Torinese, Torino

Descrizione

Si ricerca, per azienda operante nel mondo assicurativo, un profilo ad alto potenziale da avviare alla carriera di authority danni auto sia CVT sia RCA, sia di carrozzeria, sia di meccanica.
Il profilo ricercato deve avere una spiccata passione per il settore dell’auto.
Costituiscono requisiti indispensabili: dimestichezza con i principali software del pacchetto Office, ed in generale con il Personal Computer e l’aver lavorato in carrozzeria.
I candidati possono inviare il CV con una breve lettera di presentazione.

Reale Mutua si prende Uniqa 

reale-mutua-hires  Reale Mutua ha firmato questa settimana un accordo con il gruppo austriaco Uniqa per l’acquisizione delle sue società assicurative italiane. L’intesa riguarda l’acquisto di una partecipazione del 99,7% del capitale sociale di Uniqa Assicurazioni – compagnia italiana che distribuisce principalmente prodotti Auto, non Auto e Salute – e delle sue controllate Uniqa Previdenza (che offre prodotti Vita tradizionali e index/unit‐linked), e Uniqa Life (compagnia dedicata a una partnership di bancassicurazione), per un corrispettivo totale di 295 milioni di euro. Continua a leggere…

Collaborazione editoriale con ProntoPro

prontopro

ProntoPro è un servizio internet sotto l’egida di Immobiliare.it che mette in contatto domanda ed offerta di lavori artigianali o professionali.

Per ora i periti auto non sono presenti sul loro portale, ma ci hanno chiesto lo stesso un’intervista. Probabilmete stanno cominciando ad interessarsi a noi…… guarda l’articolo