Periti Auto dalle selle alla sale

          Inserzioni come queste fanno capire che il lavoro del perito, così come lo ricordavamo, sotto l’acqua e sotto il sole con il suo mezzo a 2 o 4 ruote, non esisterà più nel giro di qualche anno.

Cercasi perito per perizie su foto   https://wp.me/p2HmWw-2MI

Ne abbiamo riportati solo due, su Milano, ma anche le sedi locali degli uffici sinistri delle compagnie stanno affidando a studi peritali più o meno grossi le perizie telematiche nate nel 1994 e cresciute di anno in anno sino a diventare al momento la fonte più consistente di perizie, almeno nel numero degli elaborati.

Una “botta” l’ha data Auto Presto e Bene, prima di Sai ed ora di Unipol che canalizza sui periti telematici la maggior parte degli incarichi. Sono poi seguite le società di servizi automotive che lavoravano prevalentemente per i noeggi, ora anche loro diventati fornitori di perizie telematiche oltre a fornitori di convenzioni riparative da offrire agli assicurati delle compagnie.

La soluzione sarebbe, ognuno si paga i suoi danni! ed allora voglio vedere se una compagnia non mi fa periziare anche uno specchietto retrovisore esterno per vedere se il motorino elettrico funziona ancora, come una volta. Ma sino a che vigerà la CARD o l’accordo tra le compagnie che sostiene” facciamo tutti così” che è più comodo e veloce, e poi adeguiamo i costi delle polizze, questa tendenza non si fermerà. E la legge che prescrive una perizia per ogni sinistro RCA passata dai 50 articoli della versione originale del 1992 ai 5 del codice delle assicurazioni attuale potrà anche essere cancellata. Salvo che un’associazione o un sindacato “maggiormente rappresentativo della categoria” riparta con le denunce ed i ricorsi.

 

 

Annunci

Perito Assicurativo RC AUTO a Milano

1) descrizione

Randstad Italia Specialty Insurance per Prestigiosa Azienda cliente leader nei servizi in ambito assicurativo, cerchiamo un Perito Assicurativo Rc Auto che sarà inserito all’interno dell’ufficio tecnico. Nello specifico si occuperà di svolgere perizie telematiche tramite visualizzazione di foto e preventivi che vengono inviati via mail dai riparatori concordando con gli stessi l’ammontare del danno: si tratta principalmente di danni derivanti da incendio e furto e similari subiti dai veicoli ad eccezione di quelli che richiamano la responsabilità civile.

Si richiede diploma, ottimo utilizzo dei principali strumenti informativi, gradita conoscenza del sistema informatico WINITY o simili.
E’ requisito indispensabile per accedere alla selezione l’iscrizione al ruolo dei periti assicurativi e un’ esperienza di 2/3 anni in mansione analoga. Completano il profilo la capacità di negoziazione e di sostenere il contraddittorio con il riparatore

Si offre Contratto a tempo determinato inizialmente per 9 mesi con finalità di stabilizzazione, Ccnl commercio Ral 30K/35K Orario di lavoro full time

I candidati ambosessi (L.903/77) sono invitati a leggere l’informativa sulla privacy (art.13, D.Lgs.196/03).
.

2)  Descrizione posizione

Gi Group SpA, Agenzia per il Lavoro (Aut. Min. 26/11/04 Prot. n. 1101-SG) ricerca per azienda cliente, società leader nei servizi assicurativi

PERITO ASSICURATIVO

La risorsa individuata sarà inserita nell’Ufficio Tecnico.

Sarà responsabile delle valutazioni dei danni attraverso la visione di perizie telematiche. La documentazione da valutare- dalle foto ai preventivi- arriverà via e.mail.

L’obiettivo della risorsa sarà quello di definire l’ammontare del danno. Si trattano principalmente danni derivanti da furto e incendio subiti dai veicoli.

Si richiede:

    • Esperienza nel ruolo da almeno 2/3 mesi
    • Iscrizione all’Albo
    • Ottima conoscenza e dimestichezza con i principali strumenti informatici, soprattutto Excel e Power Point

Completano il profilo di ricerca: attitudine alle relazioni interpersonali, spirito di iniziativa, predisposizione al lavoro di squadra, affidabilità, serietà, motivazione e determinazione.

Si offre:

– Inserimento in un contesto multinazionale, dinamico e stimolante.

– Contratto a tempo determinato di un anno con possibilità di assunzione

Sede di lavoro: Milano

PER CANDIDARSI

I candidati ambosessi (D.lgs. n. 198/2006) sono invitati a leggere sul sito www.gigroup.it l’informativa privacy (D.Lgs.196/2003).

Perizie Assicurative. Tira aria di Intelligenza Artificiale.

APAID * www.apaid.it

Questo articolo lo dedico a tutti gli addetti ai lavori, a quelli che come me hanno un passato o vivono ad oggi il mondo delle perizie assicurative, sia come periti, che come liquidatori o addetti a qualunque ruolo lungo la filiera del sinistro assicurativo.

E’ noto che i tempi sono sempre più stringenti a proposito di chiusura dei sinistri, le compagnie chiedono di essere sempre più rapidi nella definizione del sinistro, ma il tempo a disposizione di un perito è sempre lo stesso, anzi se vogliamo dirla tutta la competizione è sempre più agguerrita quindi nel tempo è normale che anche l’onorario del perito subisce delle flessioni in negativo.

Per non parlare del fatto che noi esseri umani siamo costretti a mangiare e dormire, una scocciatura quando si parla di rapida definizione.

Il perito che non mangia né dorme

Eccola qui, notizia di pochi giorni fa, una società del gruppo…

View original post 432 altre parole

Soluzioni innovative per la gestione flotte

I responsabili flotte si trovano spesso a dover affrontare problematiche molto complesse, quali la telematica, la gestione carburante, il comportamento di acquisto e di vendita del conducente, la manutenzione, i finanziamenti e l’assicurazione.
Recenti ricerche hanno evidenziato che, anche se il costo delle assicurazioni e dei danni incidono in modo considerevole sui bilanci delle società, i responsabili flotte non la considerano una priorità.
Van Ameyde ha sviluppato un nuovo sistema online di notifica e di triage dei sinistri, l’”Incident Management System (IMS)”, che può essere utilizzato sia per gli eventi assicurati che per quelli non assicurati. La denuncia dei sinistri avviene online, attraverso un portale personalizzato, con successivo triage alle parti interessate (ad esempio: carrozzerie, assicurazioni e Van Ameyde, responsabile per la gestione dei sinistri).
Inoltre, Van Ameyde può gestire rivalse nei confronti dei terzi responsabili, per il recupero delle somme pagate.
IMS è oggi utilizzato dalle principali società di gestione flotte a livello internazionale.
Un sistema gestione flotte a 360°
Van Ameyde ha sviluppato un nuovo sistema di gestione flotte, una soluzione completa progettata specificatamente per il mercato delle flotte. Attraverso i portali “IMS” tutti i flussi di informazioni ed i processi vengono consolidati in un unico sistema di gestione delle flotte. Tutte le funzioni, incluse telematica, schede carburanti, manutenzione, assicurazione, gestione sinistri, gestione incidenti ed assistenza ai conducenti, sono collegate ed aggiornano in modo automatico il sistema. Con “IMS” è possibile fornire l’accesso al sistema anche ai fornitori esterni ed ai conducenti, per il servizio di assistenza dedicato. Il responsabile flotte può accedere a report personalizzati e monitorare, online, gli indicatori KPI, che misurano la performance del servizio.
Inoltre, attraverso implementazioni in-house, Van Ameyde in collaborazione con società partner può offrire:

  • servizi telematici per il monitoraggio dei comportamenti dei conducenti, dei consumi di carburante e dello stato delle riparazioni;
  • strumenti di pianificazione (abbinati a strumenti telematici);
  • copertura assicurativa in tutta Europa;
  • gestione sinistri ed incidenti a livello internazionale, inclusi recuperi e rivalse;
  • assistenza al conducente;
  • supporto amministrativo.

Vantaggi per il cliente:

  • abbattimento del 10 – 30% dei costi dei danni, grazie ad una gestione efficiente dei sinistri ed al recupero delle somme nei confronti dei terzi responsabili;
  • insight di tutti i processi, integrati in un’unica piattaforma online;
  • reporting personalizzato per soddisfare qualsiasi esigenza del cliente;
  • conformità alla normativa nazionale ed internazionale;
  • conducenti soddisfatti in caso di incidenti, grazie alla competenza e professionalità di Van Ameyde nella gestione dei sinistri;
  • reporting e servizio uniformi in tutta Europa.

 

 

Maurizio Iperti, VP Europa di Lojack perizia le auto senza vedere neanche le foto

Già nel 1994 con l’arrivo della perizia telematica avevamo ipotizzato l’arrivo della perizia telepatica. Bene (si fa per dire) dopo 24 anni ci siamo arrivati!

Nel corso del 6° summit degli operatori della telematica e del post-vendita organizzato da Fleet & Mobility presso la direzione ACI di Roma lo scorso 2 febbraio (vedi foto), il VP Europa Maurizio Iperti di LoJack ha annunciato quello che con dovizia di particolari e schemino Tommaso Caravani ha riportato sulla testata http://www.carrozzeriaautorizzata.com/ che solo per comodità di seguito si riporta.

Parlano di un misero 5% di errore in base ai loro test. Mi piacerebbe partecipare ad uno di questi test per vedere come calcolano questo 5%. O forse dato che il suo cognome è l’anagramma della nostra professione si sente autorizzato a fare di testa sua?

Dalla mia esperienza in Carrozzeria e anche durante i corsi Cestar (ora Generali Icar) o ai centri Allianz  (AZ) o negli impianti Tuv di Monaco, ho sempre visto che il 5% di errore nella valutazione di un danno lo si supera spesso anche avendo a disposizione l’auto danneggiata, montata o smontata che sia. LoJack afferma invece di avere un errore del 5% senza vedere l’auto. Come possono vendere per buone queste ipotesi procedurali. In sala si scambiavano commenti. Qual’è il vostro ?

A voi la lettura dell’articolo di Tommaso.

LoJack annuncia una tecnologia rivoluzionaria in grado di identificare i ricambi necessari a un ripristino nei momenti successivi allo stesso dell’incidente. Si chiama CrashBoxx e abbiamo provato a capire se e come funziona.

In Italia LoJack è nota principalmente per i sistemi antifurto, eppure da quando nel marzo del 2016 è stata acquisita dalla multinazionale CalAmp, l’azienda ha iniziato una forte espansione nel mondo dell’auto connessa con soluzioni che puntano a essere rivoluzionarie anche nel mondo dell’autoriparazione.

Abbiamo incontrato Massimo Braga, vice direttore di LoJack Italia, per presentarci la sua azienda e come funziona la predittività del danno.

In Italia siete famosi per il sistema di recupero veicoli rubati, ci spiega cosa altro fa LoJack?
LoJack è nota in Italia principalmente perché facciamo notizia ogni volta che ritroviamo un auto rubata. È indubbio che il nostro sistema sia unico e molto ben rodato sul mercato e che funzioni bene, anche perché possiamo vantare accordi di partnership con i corpi di polizia in tutto il mondo.
Però LoJack non è solo questo. Storicamente siamo impegnati nel rintracciamento dei veicoli con la radiofrequenza, lavoriamo con le flotte di noleggio, sia a breve sia lungo termine, collaboriamo direttamente con le Case auto nei test drive e forniamo prodotti alle concessionarie per migliorare la fidelizzazione dei propri clienti.
Inoltre, da quando nel marzo del 2016 siamo stati acquisiti da CalAmp, stiamo allargando notevolmente il ventaglio dei prodotti.

Ci spiega chi è CalAmp e perché ha acquistato LoJack?
CalAmp è una multinazionale americana che si occupa di internet delle cose, il famoso IoT o Internet Of Things. Essendo presenti anche nell’automotive, e occupandosi LoJack di connettere le vetture, si è trattato di mettere insieme due facce della stessa medaglia.
Inoltre, abbiamo la fortuna che, in questo processo di acquisizione, l’Italia abbia giocato un ruolo fondamentale: il Belpaese è il secondo mercato per importanza per LoJack dopo gli Stati Uniti.

Da poco avete annunciato che sarà disponibile un prodotto in grado di predire i danni di un veicolo contestualmente all’incidente, ci spiega come funziona?
Tutto nasce quando CalAmp ha acquistato CrashBoxx, una startup americana messa in piedi da un team di ingegneri che per anni si sono occupati della produzione di airbag. Queste persone hanno studiato per anni i fenomeni di impatto tra i veicoli, analizzando tutte le forze in gioco durante gli incidenti.
Il passaggio successivo è stato quello di calcolare le deformazioni dell’auto in seguito all’urto e grazie a una banca dati ricostruire i componenti coinvolti.
Ovviamente si tratta di un lavoro enorme che non può essere svolto a bordo dell’auto. Quindi il sistema prevede l’installazione di una “scatola” a bordo del veicolo che misura le forze e trasmette i dati rilevati ai nostri server dove vengono effettuati i calcoli di deformazione e selezionate le parti danneggiate.
Il risultato finale è una ricostruzione tridimensionale dell’incidente sulla mappa e una foto della vettura con i danni che potrebbe avere allegando persino l’elenco delle parti da sostituire. Tutto questo in tempo reale.

Sembra fantascienza, ma funziona?
Ovviamente la risposta non può essere perfetta al 100%, tuttavia dai test che abbiamo condotto il margine di errore rimane contenuto sotto il 5%, anche grazie al fatto che  puntiamo molto sulla qualità dell’installazione grazie alla nostra rete di installatori, che abbiamo appena formato e qualificato in relazione a questi nuovi prodotti.

 

Locauto apre una divisione noleggio LCV

   Locauto, una delle poche realtà interamente italiane nel mercato del noleggio, e l’unica che opera su entrambi i fronti del breve e del lungo termine, ha iniziato il 2018 con una importante novità: il lancio della nuova linea di noleggio veicoli commerciali chiamata “Locauto Van”. Il Gruppo Locauto si affaccia così a un mercato in grande fermento e con importanti prospettive di crescita, sia dal punto di vista della clientela privata, sia del settore professionisti e aziende.L’offerta Locauto Van consta di 8 categorie di veicoli commerciali: due modelli “piccoli” (il Doblò Maxi e il nuovo Fiat Talento), due “medi” (il Volkswagen Transporter a passo lungo e il classico Fiat Ducato a passo medio), due “grandi” (il Fiat Ducato a passo lungo e l’Iveco Daily Box in alluminio con ruote posteriori gemellate) e, infine, due modelli speciali, cioè il van boxato con sponda idraulica e il cabinato tri-ribaltabile. L’offerta prevede tariffe molto competitive, che permettono ai clienti di scegliere tra tre diverse tipologie di percorrenze chilometriche giornaliere: 50 km, 100 km e chilometraggio illimitato. Sul sito web http://www.locautorent.com è possibile prenotare online: la tariffa è scontata del 10% in caso di prepagamento. Ma non finisce qui: per il mondo delle piccole, medie e grandi aziende, Locauto ha pensato diverse formule tariffarie e contrattuali, anche per il noleggio a medio e lungo termine, tutte all’insegna della flessibilità, della semplicità e della convenienza.

“Da quasi quarant’anni il Gruppo Locauto è un punto di riferimento per la mobilità nazionale – ha dichiarato il Presidente Mario Tavazza – e il lancio della nuova divisione di noleggio veicoli commerciali è un ulteriore passo in questa direzione. Riteniamo che la strategia vincente sia quella di porsi come interlocutore unico per tutte le esigenze di mobilità e di noleggio di privati e aziende. Ecco perché, assieme al noleggio auto a lungo, a medio, a breve termine e al noleggio digitale Elefast, abbiamo ritenuto strategico investire in modo importante nella linea di noleggio veicoli commerciali.” Il noleggio furgoni Locauto Van è attualmente disponibile nelle principali aree urbane: l’obiettivo dell’azienda è arrivare a coprire entro la fine del 2018 tutte le regioni italiane.

FONTE

Macchina ammaccata? Con Fixico trovi chi l’aggiusta

La piattaforma attiva per ora solo in Olanda mette in contatto guidatori e carrozzieri, garantendo un risparmio del 30% sulle riparazioni

Bastano tre foto e chi si è ritrovato l’auto ammaccata potrà avere subito un preventivo per la riparazione da parte di un carrozziere. Tutto questo grazie a Fixico, una piattaforma attiva finora solo in Olanda, su cui i guidatori possono caricare le immagini della propria macchina danneggiata e aspettare che qualcuno nelle 24 ore successive si faccia avanti per ripararla.

Il carrozziere che fissa un prezzo per il lavoro però non può giocare brutti scherzi: alla riconsegna dell’auto dovrà richiedere esattamente la cifra ipotizzata all’inizio, senza alcuna aggiunta. Se ha fatto un preventivo troppo basso si accollerà i costi ulteriori. Unica eccezione è la presenza di altri danni oltre quelli alla carrozzeria: in questo caso i lavori in più non sono inclusi nel prezzo di partenza.

Per garantire che tutto funzioni c’è uno staff che sta dietro alla piattaforma con due compiti principali. Da una parte valutare i carrozzieri che si vogliono iscrivere a Fixico e dall’altra stabilire se le foto scattate dal guidatore sono sufficienti per capire l’entità del danno.

La piattaforma è attiva da ormai due anni e ha già permesso 50 mila riparazioni grazie a questo sistema basato sulle foto delle carrozzerie ammaccate. Ma i numeri positivi non finiscono qui: infatti i guidatori si dicono soddisfatti perché riescono a risparmiare fino al 30% rispetto alla ben più tradizionale consegna dell’auto all’officina di fiducia.

LA STAMPA
per info:  info@apaid.it

Scoperto sito truffa per verificare l’autenticità delle polizze rca

Il sito veniva impiegato per attestare falsamente l’autenticità di polizze contraffatte. E il fenomeno delle false polizze Rc auto dilaga, con 12 siti truffa scovati dall’IVASS nel solo mese di gennaio

Il fenomeno dei siti che propongono false assicurazioni auto, generalmente temporanee, sta dilagando. Da inizio anno, e quindi da meno di un mese, l’IVASS ha scovato sul web ben 12 siti di intermediari assicurativi falsi che spacciano polizze rca che non hanno nessun valore – in quanto non riconducibili a intermediari iscritti al Registro Unico degli Intermediari Assicurativi (RUI) – e che lasciano totalmente scoperto l’automobilista. Ma la truffa ha fatto anche un “salto” di qualità. L’IVASS ha infatti scovato anche il sito http://www.coperturaveicolo.it, utilizzato per attestare falsamente l’autenticità di polizze contraffatte promosse e commercializzate tramite falsi siti internet In pratica l’automobilista che incappava in questo sito il per verificare l’autenticità di una polizza “sospetta” veniva a sua imbrogliato da questo sito che ne certificava l’autencità. Per avvalorare le informazioni nell’home page del sito appare un presunto copyright “ANIA Italia”. L’ANIA – Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici ha formalmente disconosciuto la titolarità del sito.

Riportiamo la “lista nera” dei siti truffa identitifcati a gennaio:

www.ferrariassicurazioni.it

www.bolognesiassicurazioni.it

www.coperturaveicolo.it

www.assicurazioniriccio.com

www.europeaassicurazioni.it

www.assicurazionimonte.it

www.serenaassicurazioni.com

www.polizzetemporanee.it

www.piottibroker.it

www.barattiniassicurazioni.it

www.landiassicura.it

www.martiniassicura.it

FONTE CAR CARROZZERIA

Collaboratori studi peritali

 

Studio Peritale
Perito Assicurativo
Adecco Italia Spa  11.512 recensioni – Brescia, Lombardia
Adecco spa, Filiale di Brescia Office, ricerca per Studio Peritale di Brescia, un/a ingegnere Edile/Civile neolaureato, da avviare alla professione di perito…
TECNICO a Vicenza
Studio Tecnico Peritale Geom. Mauro Sperandio – Vicenza, Veneto
Studio tecnico peritale periferia Vicenza, seleziona collaboratori / collaboratrici automuniti, per affidamento incarichi redazione perizie tecniche….

Nuovo Accordo Sinistri R.E.

Come da circolare Ania (1° allegato), dal 01 gennaio 2018 è divenuto operativo il  “Nuovo Accordo per la gestione dei sinistri in coassicurazione indiretta relativi a polizze incendio e/o furto o a polizze multirischio che prevedono tali garanzie” (2° allegato).

In allegato anche l’elenco delle Imprese Assicuratrici aderenti (3° allegato), aggiornato al 16 gennaio 2018. Questo elenco è ancora in via di completamento e come tale potrebbe subire delle successive variazioni. 20180116

elenco imprese accordo gestione sinistri in coassicurazione

Accordo

Circolare Ania

 

VAN AMEYDE LEADER EUROPEO NELLA GESTIONE SINISTRI PRESENTA IMS

Van Ameyde Italia s.r.l. è il branch italiano della multinazionale olandese Van Ameyde International.
61 uffici in 43 nazioni,
oltre 1.000 risorse di alto profilo professionale,
700.000 pratiche trattate annualmente per un valore di oltre 1,4 miliardi di euro,
2.500 clienti aziende o compagnie assicurative,
per le attività:
Gestione sinistri passivi per Compagnie, Mutue ed Enti Pubblici e passivi per Aziende;
Insurance​ Specialist:  Automotive, RC Generale, Trasporti, Medical, RE, Shipping;
Centrali operative 24/7;
Rivalse e Recuperi;
Rimborso spese mediche;
Antifrode;
Soluzioni IT dedicate Cloud e Saas;
Gestioni documentali;
Gestione flotte;
Reti professionali partner;
Authority, Perizie e Stime di valutazione;;
Audit e Ispezioni;
Assistenza e Riparazioni;
Consulenze legali, tecniche e assicurative;
Formazione;
Certificazioni;
Testing e Verifiche;
Servizi di Omologazione e Collaudo;
Servizi di localizzazione satellitare;
Gestione garanzie e contraddittori OEM;
Gestioni fine nolo, vendite, aste, logistica;
Ricerca veicoli e gestione furti;
Ogni attività in campo Automotive and Insurance.

Da oltre 50 anni in Italia Van Ameyde Italia, che per brevità chiameremo VAIT ha sempre lavorato per conto di UCI e delle compagnie straniere per la gestione dei sinistri internazionali.

Dal 2016 VAIT ha rafforzato la propria presenza in Italia acquisendo tra i propri clienti anche le società di noleggio. Per quelle a breve ha sviluppato, a livello internazionale IMS (Incident Management System) che collega tutte le agenzie del cliente e gestisce gli eventi sinistrosi in tempo reale. Il  nuovo sistema online di notifica e di triage dei sinistri, IMS può essere utilizzato sia per gli eventi assicurati che per quelli non assicurati.

Per le società di noleggio a lungo termine VAIT cura tutte le attività di gestione flotta dall’inflottamento al remarketing. Questo come preambolo al prossimo ingresso in italia della consorella tedesca già attiva nel resto di Europa di proprietà dello stesso ente di certificazione tedesco RWTUV.

PRESENTATION VA (EN)

Per maggiori info www.vanameyde.com infoitaly@vanameyde.com

 

Leasys arriva in Belgio. Dopo Spagna, Francia, Germania e UK

 

Continua l’internazionalizzazione di Leasys SpA, la società di mobilità e noleggio a lungo termine di FCA Bank, che da oggi è presente in Belgio con una nuova succursale della Holding italiana.

Dopo l’ingresso in Spagna, Francia, Germania e Regno Unito, Leasys tiene dunque fede all’annunciato programma di espansione all’estero arrivando in un mercato che, maturo nell’ambito del leasing, presenta ancora significative prospettive di crescita per il noleggio a lungo termine, in particolar modo per ciò che concerne le piccole e medie imprese e il target dei clienti privati.

 Un mercato dove, dunque, Leasys potrà misurarsi fin da subito proprio grazie alla varietà e alla flessibilità delle sue soluzioni di mobilità, che già hanno incontrato il favore dei nuovi clienti stranieri generando volumi in crescita di oltre il 20% nei paesi in cui Leasys è approdata nel corso nel 2017. In Italia, Leasys registra un incremento delle auto noleggiate di circa il 5% rispetto al 2016 – anno record con oltre 54mila mezzi consegnati – e cresce in modo particolare nel segmento dei liberi professionisti e dei privati, a dimostrazione di come il privato sia disponibile a valutare il noleggio quando la proposta è chiara, conveniente e facilmente accessibile. Complessivamente, Leasys gestisce oggi una flotta di circa 200.000 unità (auto e veicoli commerciali).

L’affermazione di Leasys si basa su efficienza e servizi innovativi grazie alle tecnologie digitali – un asset strategico nel quale Leasys continua ad investire – e trae forza dalla rinnovata gamma prodotti di FCA, oggi in grado di rispondere alle esigenze di mobilità più diverse con Jeep Compass, Alfa Romeo Stelvio, Giulia, Fiat Tipo e Fiat 5oo, quest’ultima capace di persuadere anche i Millennials, che la noleggiano su Amazon.

Del resto l’internazionalizzazione rientra, appunto, nella più ampia strategia di crescita e diversificazione del Gruppo FCA Bank, che punta ad aumentare la propria quota di mercato proponendo con più efficacia a livello europeo i modelli FCA al mercato delle flotte e dei privati. Con l’ampliamento dei mercati di riferimento Leasys sarà sempre più competitiva e in grado di soddisfare al meglio le esigenze dei propri clienti locali e internazionali: l’obiettivo è diventare uno dei primi cinque player europei del noleggio entro i prossimi tre anni.

A guidare Leasys nella sede di Bruxelles è stato chiamato Danny Meulenberghs, sotto il coordinamento di Jean-luc Mas, General Manager di FCA Bank Group in Belgio.

Anche in Belgio Leasys “esporterà” il prodotto di punta nell’ultimo anno – Be Free e Be Free Pro per pmi e professionisti – già protagonista della campagna di lancio delle operazioni Leasys in Spagna, Francia e UK.

Be Free e Be Free Pro, le innovative soluzioni create da Leasys e FCA, continuano a riscuotere un grande successo, dopo aver rivoluzionato l’idea di mobilità, all’insegna di concetti quali semplicità e flessibilità, grazie anche a un’offerta tecnologica completa e a canoni estremamente competitivi, senza anticipo e soprattutto senza penali di restituzione anticipata.

Be Free è di un prodotto semplice e innovativo e con un prezzo vantaggioso, dedicato a chi vuole sentirsi libero di utilizzare l’auto senza pensieri e senza intaccare il proprio patrimonio personale. Con un importo mensile fisso per tutta la durata del contratto, IVA inclusa e senza anticipo, Be Free comprende Assicurazione RCA, bollo, assistenza stradale e la possibilità di gestire tutti i servizi legati all’auto grazie alla  Leasys App. E se si cambia idea, o cambiano le proprie esigenze di mobilità  è possibile restituire l’auto dopo il primo anno senza alcuna penale di restituzione anticipata.

Con Leasys App si può accedere direttamente da smartphone a tutti i servizi che Leasys ha pensato per rendere ancora più piacevole e completa la customer experience come ad esempio il garage virtuale, la funzione Trova la tua auto, l’alert per il  controllo del limite di velocità, i servizi disponibili lungo il percorso come distributori o centri d’assistenza, il soccorso h24 in tutta Italia e molto altro ancora. A bordo dell’auto è anche installato il sistema di infomobilità Leasys I-Care Smart che consente, tra l’altro, la geolocalizzazione della vettura per il recupero in caso di furto.

Dopo il grande successo di Be Free sviluppato per i clienti privati, FCA e Leasys hanno ulteriormente rivoluzionato ancora una volta il concetto di mobilità con il lancio per i liberi professionisti di Be Free Pro. Anche in questo caso le parole chiave sono libertà, semplicità e flessibilità. I professionisti, oggi più che mai, hanno bisogno di soluzioni intelligenti e innovative, in grado di rappresentare un valore aggiunto e semplificare la loro attività. Grazie a un’ampia gamma di modelli e a un’offerta economica unica sul mercato, Be Free Pro permette a tutti coloro che utilizzano la vettura per lavoro  di muoversi in totale libertà scegliendo la vettura più adatta alle proprie esigenze. Che si tratti di necessità strettamente legate alla mobilità urbana o di spostamenti più lunghi, o di rappresentanza, con Be Free Pro i professionisti possono mettersi subito al volante di un’auto nuova senza immobilizzare il capitale e con tutti i vantaggi del noleggio.

PERITO ASSICURATIVO MILANO

Descrizione

Studio operante nel settore delle perizie assicurative con sede a Milano ricerca collaboratori interni per effettuare perizie di carattere tecnico su impianti elettrici e su beni elettrici/elettronici.
Il candidato ideale è un diplomato, neolaureato o laureato in materie tecniche che abbia buona capacità relazionale e ottima conoscenza Windows ed Office.
La ricerca è rivolta unicamente a residenti nel Comune di Milano o Comuni limitrofi.

Gli interessati possono inviare il proprio curriculum vitae a: risorseumane@actsrl.it

il contatto per un colloquio sarà nel breve termine.

Nome Azienda
All Consulting Technology Srl
Area Funzionale
Erogazione di servizi, Staff / segreteria / servizi al cliente / servizi generali, Consulenza, libera professione e varie, Neolaureati – neodiplomati, Altro
Posizione/Titolo
Perito assicurativo
Contratto
A progetto/Autonomo
Riferimento
Ricerca periti assicurativi
Comune
Milano (MI)

Offresi collaborazione perito assicurativo Torino

Azienda: Studio Perizie Auto
Contratto: libero professionista (o Partita IVA)
Disponibilità: full time
Sede di lavoro:Torino
DESCRIZIONE
Importante studio peritale in Torino ricerca figura professionale da inserire nel proprio organico. Si richiede diploma ed iscrizione nel ruolo dei periti assicurativi oltre a un minimo di esperienza nella stima di danni derivanti da sinistri stradali su veicoli in genere. E’ possibile prendere in considerazione anche una figura non iscritta, ma che abbia maturato un’esperienza nell’ambito della riparazione, con diploma tecnico e che intenda acquisire il numero di ruolo mediante apposito tirocinio ed esame.

Insoore: un esempio di gestione smart delle assicurazioni auto

     Insoore è un’applicazione innovativa che sfrutta la rete per permettere alle compagnie assicurative di accedere a fotografie certificate dalle quali è possibile ricostruire la dinamica degli incidenti e gestire in maniera più precisa i sinistri.

Insoore è nata dalla partnership tra il provider di servizi smart per le assicurazioni Octo Telematics e la startup Whoosnap. In caso di incidente, le compagnie dovranno semplicemente accedere a Insoore e chiedere ai fotografi certificati iscritti alla piattaforma di recarsi sul posto e fare i rilievi fotografici del caso.

Il servizio è utile anche in fase di sottoscrizione di una nuova polizza o di un rinnovo della copertura assicurativa: tramite le foto scattate in tempo reale la compagnia può valutare lo stato dell’auto e formulare una polizza personalizzata.

L’uso delle tecnologie di IoT al servizio delle assicurazioni auto permette già da ora di abbattere i costi e di ottenere servizi più precisi e affidabili.

PERITO ASSICURATIVO NON AUTO ROMA

Descrizione del lavoro

Cerchiamo un perito con esperienza che operi nel settore e sia in grado di inserirsi in un gruppo di periti liberi professionisti iscritti al proprio albo professionale o in possesso della qualifica UNI 11628 che operano in autonomia sul territorio di Roma e tutte le provincie del Lazio.