Le 10 marche e modelli più venduti a luglio

I dati riportati da Jato Dynamics

vortice auto

BRAND                                   VOLUME                                VAR.%
Volkswagen                            97.145                                  -13,9
Ford                                       64.427                                  -0,1
Opel                                       57.448                                  +2,1
Audi                                       52.343                                  -3,5
Renault                                  51.313                                  -1,0
Mercedes                                51.264                                  +2,8
Fiat                                        50.007                                  +3,4
Peugeot                                  49.154                                  -9,0
Bmw                                      42.768                                  +3,1
Citroen                                   32.602                                  -16,5

—————————————————————————————————————————————————-

MODELLI                                VOLUME                               VAR.%
Volkswagen Golf                      25.466                                -24,3
Volkswagen Polo                      17.892                                -7,4
Ford Fiesta                              17.394                                -0,9
Opel Corsa                              15.091                                +12,2
Renault Clio                            14.390                                -13,1
Opel Astra                               14.152                                +16,7
Peugeot 208                           13.822                               +1,0
Fiat Panda                              13.460                                -5,0
Nissan Qashqai                       13.161                                -4,9
Ford Focus                              12.467                                -17,1

Consap: il Sole di Agosto fa lievitare il contributo!

Blog di Luigi Mercurio

Logo_Consap_maialino

Natale, Pasqua e le ferie d’agosto sono da anni il periodo congeniale alla produzione di chicche legislative. Complice il caldo, la voglia di svago e la necessità di staccare il cittadino nostrano è decisamente distratto!

Quale momento migliore allora per rifilare testi con previsioni e disposizioni astruse ben più bizzarre di quelle meteo?! Magari diversificando la produzione, così giusto per disorientare maggiormente.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ad esempio, il 28 luglio ha sentito il bisogno di emanare un decreto che ha fatto capolino in Gazzetta Ufficiale il 1 agosto. Un modo originale di salutare l’estate? O una goliardata tipo palloncino d’acqua gelata al perito assicurativo? Forse più un premuroso pensiero per la cara, ops, vada per gentile, Consap!

Verrebbe la voglia di domandare, per sapere, per capire ma l’intervistatore curioso, nell’agosto rovente, resta solitario e dubbioso.

Provo a fare il punto della situazione..

Il perito assicurativo, iscritto…

View original post 295 altre parole

Dieselgate, dopo il richiamo l’Audi Q5 non è più Euro 5. ALTROCONSUMO chiede risarcimenti

altroconusmo-contro-volkswagen   Il gruppo Volkswagen ha dato il via ai richiami delle auto coinvolte nello scandalo dieselgate. Peccato che, come dimostrano i nostri test sull’Audi Q5, restituisca una vettura che non è più Euro 5 ma Euro 4. Con la rimozione del software taroccato, le emissioni di NOx superano del 25% i limiti previsti dalla legge. Class action per riavere il 15% del prezzo dell’auto.

DIESELGATE: LE PROVE IN LABORATORIO

Il gruppo Volkswagen dà inizio ai richiami delle auto coinvolte nello scandalo dieselgate, ma restituisce una vettura che, secondo i nostri test, non è più Euro 5 ma Euro 4. Dopo la rimozione del software truffaldino, infatti, le emissioni di ossido di azoto NOx, superano di circa il 25% i limiti stabiliti dalla legge per ottenere l’omologazione.

Come specificato anche nel  comunicato stampa, si chiede al Ministero dei Trasporti e la KBA tedesca (l’Autorità federale dei Trasporti) di effettuare una immediata e più approfondita verifica della soluzione tecnica proposta dalla casa automobilistica tedesca. In attesa di conoscere gli esiti di questo ulteriore controllo, il nostro consiglio è quello di non portare le auto in officina a seguito del richiamo. Sono necessarie, inoltre, sanzioni esemplari da parte dell’Antitrust per questa grave e reiterata pratica commerciale scorretta messa in atto da Volkswagen. Occorre un adeguato risarcimento per i consumatori europei coinvolti come già riconosciuto (da 5 a 10.000 dollari per auto) negli Stati Uniti.vw video

VEDI TUTTO https://www.altroconsumo.it/organizzazione/media-e-press/comunicati/2016/dieselgate-vw-test-altroconsumo-emissioni-nox-superiori-a-limiti-di-legge-dopo-campagna-di-richiamo

La polizza CVT pluriennale

rds

logo happy Siamo lieti di comunicare il raggiungimento di un importante accordo di collaborazione con Happy System, prodotto/servizio di Happy Broker.

Happy System da la possibilità ai commercianti di auto di poter distribuire un sistema di deterrenza del furto auto consistente nella marchiatura dei cristalli. A questo prodotto sono abbinati una serie di servizi che vanno dall’assistenza all’assicurazione di tutti i danni diretti della vettura marchiata.

Rete di Stima distribuisce questo prodotto tra le concessionarie e gli autosaloni di Liguria e zone limitrofe ed ha in corso trattative per altre zone d’Italia.

Gli interessati possono scrivere  info@retedistima.net

Più info cliccando sull’immagine HappySystem

View original post

PERITO DI ASSICURAZIONE BOLOGNA

PROVINCIA DI BOLOGNA

Posizione: Perito di assicurazione
Riferimento annuncio: 1249/2016
Data inserimento: 06.07.16
Posti disponibili: 1
Luogo: Casalecchio di Reno (BO)
Categoria Professionale / Mansione: Ricercatore/Ingegnere/Tecnico
Settore: Assicurazioni
Offerta pubblicata da: Centro per l’impiego di Zola Predosa

Cod. 1249/2016 valida fino al 30/08/2016

Mansione Perito assicurativo Qualifica ISTAT 3324009 perito di assicurazione

Contenuti e contesto del lavoro Perito assicurativo Rc Auto Ispezioni peritali su mezzi danneggiati Quantificazione/Stima tecnica del danno e negoziazione con assicurato

Luogo di lavoro CASALECCHIO DI RENO (BO)

Formazione Diploma di Scuola Superiore

Caratteristiche candidati Patente B – Automunito/a Richiesta esperienza nel settore assicurativo/automotive

CANDIDATI

Perito rami elementari – incedio, furto

  • Nome Azienda: Studio zappa & c
  • Provincia: Monza e Brianza
  • Data Pubblicazione: 12/07/2016
  • Società di perizie assicurative in ambito Rami Elementari (incendio, furto, acqua condotta, …) ricerca libero professionista di estrazione tecnica (geometra, architetto, ingegnere, …,) automunito e con predisposizione a lavorare per obiettivi. Precedente esperienza nel campo e/o corsi formativi specifici (ad esempio corsi Cineas) costituiscono titoli preferenziali
    Inviare cv via email.

  • Il presente annuncio é rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03.
  • info@studiozappa.com

Truffe alle assicurazioni, prosciolti tutti i 52 imputati

firenze_palazzo_di_giustizia_novoli6   Truffe alle assicurazioni, prosciolti tutti i 52 imputati 07 luglio 2016 19:06Cronaca Firenze Palazzo di Giustizia a Firenze (foto gonews.it) Pioggia di prescrizioni a Firenze: 52 imputati – cioè tutti – sono stati prosciolti dall’accusa di truffa alle assicurazioni realizzate col ‘classico’ metodo della simulazione di incidenti stradali. Di questi solo due andranno a processo, ma per altri reati collegati E’ quanto definito oggi al termine di una udienza preliminare-record durata circa due anni, mentre i fatti – decine di casi di sinistri inventati a Firenze – risalgono al periodo 2006, 2007 e inizio 2008. Coinvolti avvocati, medici legali, titolari di agenzie infortunistiche e personaggi che si prestavano a simulare praticamente gli incidenti attestando il falso. Parti civili, invece, tutte le compagnie assicurative più importanti. Oggi il gup Maria Dolores Limongi ha prosciolto nel merito sette imputati, medici legali, ma per tutti gli altri è scattata la prescrizione sul reato di truffa, considerato estinto per decorso del tempo. Troppo lontani i fatti. In ambiente forense si fanno rilevare alcuni fattori che avrebbero determinato la lunga durata del procedimento (apertura del fascicolo nel 2006): la quantità dei finti sinistri da ricostruire (con relative contestazioni); la complessità delle notifiche; avvicendamenti di pm titolari dell’inchiesta e dei gup; una calendarizzazione meno ‘urgente’ rispetto ad altre vicende. Tra i 52 imputati, comunque, ce ne sono due andranno a processo, ma per reati diversi dalla truffa. Sono un avvocato che esercita a Firenze e che è considerato il reale ‘promotore’ delle truffe e un uomo che lo supportava nell’attività dedicata ai falsi incidenti stradali. Insieme devono rispondere di riciclaggio, per aver impiegato soldi ottenuti dalle compagnie assicurative come risarcimenti dei danni fittizi. L’avvocato sarà anche processato per associazione a delinquere a fini di truffa alle assicurazioni, reato di rango più alto rispetto alla semplice truffa e quindi corredato da un tempo di prescrizione più alto. Per i due, l’inizio del processo è fissato il 6 giugno 2017 davanti al collegio della prima sezione penale del tribunale di Firenze. Fonte: ANSA Tutte le notizie di Firenze

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2016/07/07/truffe-alle-assicurazioni-52-prosciolti/
Copyright © gonews.it

PERITO ASSICURATIVO NAPOLI

GEDAS

Contratto:  libero professionista (o Parti … Disponibilità:  full time
Comune:  Napoli
DESCRIZIONE
GEDASS SRL, società di outsuorcing nel campo delle assicurazioni, CERCA PERITO ASSICURATIVO regolarmente iscritto al Ruolo Nazionale per collaborazione su Napoli.

Perito-authority assicurativo auto

AUTHOITALIA    Authoitalia spa

  • Provincia
    Torino
  • 06/07/2016 – Si ricerca, per azienda operante nel mondo assicurativo, un profilo ad alto potenziale da avviare alla carriera di authority danni auto sia CVT sia RCA, sia di carrozzeria, sia di meccanica.
    Il profilo ricercato deve avere una spiccata passione per il settore dell’auto e deve aver già maturato esperienze nell’ambito delle riparazioni di carrozzeria e/o in uffici authority e/o come perito.
    Costituiscono requisiti indispensabili: dimestichezza e familiarità con i principali software di preventivazione, conoscenza delle dinamiche riparative, abilità nella relazione e nella negoziazione telefonica, desiderio di essere sempre aggiornato sulle evoluzioni del settore e delle tecniche riparative.
    I candidati possono inviare il CV con una breve lettera di presentazione via mail a  info@authoitalia.it
  • Il presente annuncio é rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03.

PERITO ASSICURATIVO BRESCIA

20130618-075626.jpgContratto:  da definire Disponibilità:  full time
Comune:  Brescia
DESCRIZIONE
Space Work seleziona per studio peritale assicurativo 1 PERITO ASSICURATIVO

DESCRIZIONE DELL’ATTIVITA’: La risorsa si occuperà di analisi dei danni, perizie assicurative e sopralluoghi.

REQUISITI DEL/DELLA CANDIDATO/A IDEALE: Diploma, preferibilmente di tipo tecnico. Esperienza di almeno 1/2 anni nella medesima posizione o nella vendita di prodotti finanziari e/o assicurativi. Conoscenza di base dei principali sistemi informatici. Precisione, flessibilità e buone doti relazionali ne completano il profilo.

L’AZIENDA OFFRE: Contratto di assunzione e retribuzione commisurata all’esperienza.

SEDE DI LAVORO: Brescia

Referente della selezione: Laura Cocca

Inviare cv a laura.cocca@spacework.eu inserendo il codice annuncio 3666.

L’ offerta di lavoro qui pubblicata si rivolge a candidati di entrambi i sessi ai sensi della legge (D.Lgs. 198/2006).

Athlon è parte di Daimler Financial Services

athlon   Combinazione Daimler Financial Services & Athlon internazionale vuole fissare nuovi standard nella gestione della mobilità

Con la vendita annunciata di oggi (1/7/2016) di Athlon Car Lease International BV e delle sue controllate a Mercedes-Benz Financial Services Netherlands BV,  Athlon entrerà a far parte della rete globale Daimler Financial Services. Con questo, due dei più antichi marchi automobilistici con cento anni di storia, insieme in una potente combinazione cui il rinnovamento del mercato della mobilità mira.Le future operazioni commerciali del servizi di mobilità combinata Athlon e Daimler Fleet Management, continueranno sotto la bandiera di Athlon.

Athlon è un fornitore internazionale di soluzioni per la mobilità, che opera in undici paesi europei e gestisce una flotta di oltre 250.000 veicoli. Mercedes Benz Financial Services Netherlands BV è parte di Daimler Financial Services, un fornitore globale di servizi finanziari in oltre 40 paesi, e gestisce una flotta di oltre 3,7 milioni di veicoli. La transazione di vendita dovrebbe essere completato entro la fine del 2016, una volta che tutte le autorizzazioni necessarie e consensi sono stati ottenuti dalle autorità di regolamentazione richiesti e altri enti interessati. Il valore delle azioni è pari a € 1,1 miliardi. Come risultato della transazione, il rapporto Rabobank CET1 migliorerà, da una stima approach, di 40 punti base. BofA Merrill Lynch come consulente finanziario di Rabobank è stato coinvolto in questo tipo di vendita. Il fit strategico tra i due gruppi è di grandi dimensioni. Questo vale sia per la posizione nel mercato delle soluzioni per la mobilità nei vari paesi in cui entrambi sono attivi, come il portafoglio di servizi e prodotti. Athlon svilupperà ulteriormente con la transazione il marchio e l’organizzazione.  Oltre a motivi economici, come ad esempio una solida  proposta commerciale e finanziaria di Athlon potenzierà la posizione di mercato, aspetto più  attraente per il nuovo proprietario. “La mobilità è un mercato in crescita e questa acquisizione di un mobility manager altamente posizionato e innovativo è un passo fondamentale per rafforzare la nostra posizione come fornitore leader di soluzioni per la mobilità. Essa ci consentirà anche di dotare queste soluzioni per la mobilità, con prodotti e proposte per la mobilità di Daimler “, ha detto Bodo Uebber, membro del Consiglio di Gestione di Daimler AG e responsabile per la Finanza e Controllo e servizi finanziari. CEO Frans Janssen Athlon Internazionale:” I 10 anni passati  sotto il nostro ex  proprietario DLL, hanno portato un sacco di crescita ed espansione del nostro marchio. Siamo grati per questo. Per arrivare al livello successivo, abbiamo dedicato una notevole quantità di tempo a considerare le prospettive future per  Athlon e naturalmente il bene dei nostri clienti, partner e dipendenti. Daimler condivide la nostra ambizione di innovare e crescere. Il mercato della mobilità è in una fase critica. Le soluzioni tradizionali far posto a nuovi concetti radicalmente. Ciò crea opportunità, ma anche, tuttavia, ci impone di essere in grado di avanzare rapidamente con passi sostanziali. Con il nostro nuovo socio, Daimler Financial Services questo sarà il futuro possiamo “.

Tutti i codici VIN – Numeri di telaio

numero di telaio   Il codice VIN sigla di Vehicle Identification Number, il numero di telaio per intenderci, è un codice alfanumerico che ci dice tutto sul veicolo sul quale è stampigliato.

Ci dice tutto se però sappiamo decodificarlo. All’estero c’è una cultura specifica dei VIN, siti e almanacchi, libri e periodici. In Italia nulla di tutto questo, almeno con accesso gratuito.

Oggi però un sito russo ci viene in aiuto, tanto con la funzione traduttore di Google di serie in Chrome possiamo guardare anche i siti in cirillico, chi c’ammazza!

http://carinfo.kiev.ua/cars/vin questo è il link, fatene buon uso. Potrete vedere gli accessori, il colore, la versione, il modello, gli interni, le… guardate sotto!

dati principali

Parametro Valore
Ident. numero (FIN) WDD2042021F543033
VIN WDD2042021F543033
Baumuster 204.202
denominazione di vendita C 220 CDI
Link permanente http://carinfo.kiev.ua/cars/vin/mercedes/vin_check?su=ryhfo4t6
Numero d’ordine 0 0 543 31689 (Destinazione: Italia)
Data di consegna 05 07 2010
PAINT1 197U Obsidian Black
colore degli interni 001A TESSUTO – Nero / Antracite
Motore 651.911 295.520 30
Riduttore 711.653 003.032 05

Dati generali per il codice del modello 204.202

Baumuster Модель Платформа Модель Двигатель КП Кол-во дверей Data da Alla data
204.202 C-class S204 C220CDI T BlueEFFICIENCY Дизель 651. 911 АКП722,646 5
204.202 C-class S204 C220CDI T BlueEFFICIENCY Дизель 651. 911 АКП722,908 5
204.202 C-class S204 C220CDI T BlueEFFICIENCY Дизель 651. 911 МКП716,656 5

codici SA

Parametro Valore
000A TESSUTO
001A TESSUTO – Nero / Antracite
030 Elettr. POMPA BENZINA REGOLATA DIESEL
197U Obsidian Black
206B USO E MANUTENZIONE E SERVIZIO RECORD – ITALIANO
249 DENTRO E specchio esterno regolazione automatica
255B No designazione codice disponibile
263B AIRBAGLABLE – ITALIANO / ENGLISH
280 PELLE VOLANTE E PELLE manopola del cambio
287 Di carico passante FUNZIONE
294 GINOCCHIO AIRBAG
2U1 RADIATORE SHUTTER
301 PACCHETTO POSACENERE
306B HEAD UNIT LINGUA – ITALIANO
336B QUADRO STRUMENTI / HU LINGUA – ITALIANO
345 SENSORE PIOGGIA
34R 16 “LIGHT cerchi in lega, 7 razze TUTTO CAMPO
37P STILE DI STRADA
411 Manuale a 6 marce TRANS.
442 MULTIFUNZIONE VOLANTE (12 tasti)
474 Filtro antiparticolato
477 PRESSIONE PNEUMATICI PERDITA WARNER
500 ESTERNO RETROVISORE LH e RH PIEGHEVOLE
523 RADIO AUDIO 20
543L ITALIA
580 CONDIZIONATORE
584 ELETTRICO alzacristalli
5XXL EUROPA
677 AVANTGARDE / sospensione standard
690 EMERGENZA RUOTA DI SCORTA (MINI ricambio)
70o No designazione codice disponibile
801 YOM 10/1
831 LICENZA piastra di fissaggio ITALIA
909 gestione dell’alternatore
928 SCARICO DI PULIZIA GAS CON EURO 5 TECNOLOGIA
953 CLASSIC / DOTAZIONE DI SERIE
966 COC CARTA EURO 5 TECH. W / O REGIST. CERT. PARTE 2
B12 SOSTITUZIONE DELLE RUOTE ATTREZZI
F204 MODELLO SERIE 204
FS COMBI – VEICOLO
GM TRASMISSIONE MANUALE
GM10 No designazione codice disponibile
GPA1 No designazione codice disponibile
GPW3 No designazione codice disponibile
H80 PARTI TRIM IN PLASTICA
HA ASSE POSTERIORE
K11 ADAPTIVE LUCI STOP LAMPEGGIANTE
K13 CODICE DI CONTROLLO PER L’INTERVALLO SERVIZIO 25000 KM
L STERZO SINISTRA
M22 SPOSTAMENTO 2,2 litri
M651 R4-MOTORE DIESEL M651
NB6 IMPIANTO DI CONTROLLO CODICE BREMA
P49 SPECCHI PACCHETTO
R01 Pneumatici estivi
U01 POSTERIORE CINTURA STATO INDICAZIONE
U37 FENDINEBBIA
V22 SPEED- + 91V LOADINDEX
VL ASSALE ANTERIORE metà, SINISTRA
VR ASSALE ANTERIORE metà, DESTRA

numeri SA

Parametro Valore
25 515411/07
26 515401/24 515402/29 515403/16 515404/15 515405/17 515406/17 515407/23 515409/15 515411/07

MOLLE

Parametro Valore
puntone della sospensione anteriore A 204 320 10 66,
molle anteriori A 204 321 05 04,
molle posteriori A 204 324 04 04,
shim posteriore A 210 325 03 84,

Altre informazioni

Parametro Valore
data di approvazione UE 20100428
numero di omologazione UE e1 * 2001/116 * 0457 * 11

Ulteriori informazioni per il motore

Parametro Valore
Motore 651.911 295.520 30
AGG_VAR A 651 010 30 48
Variante A 651 010 30 48
Numero di pezzi di ricambio

informazioni di sistema

Parametro Valore
versione dei dati del produttore DW 06/2016 Delta 2
Versione di archiviazione DB 1.2
lingua dati it
Record è stato aggiunto nel database 2016/06/25 09:33
Data ultima interrogazione 2016/06/25 10:02
Data ultimo aggiornamento 2016/06/25 09:33
Versione visualizzazione dei dati 2.2

 

ingegnere per perizie danni

libero professionista (o Parti …Disponibilità: full time

Comune: Milano

Aggiungi ai preferiti

Società specializzata nella gestione e liquidazione di sinistri rami danni (non auto), ricerca giovane professionista da avviare all’attività di perito assicurativo (Loss Adjuster)

L’attività del Loss Adjuster si articola nelle seguenti fasi:

– sopralluogo per rilievo danni

– analisi della polizza e stima del danno, secondo vincoli contrattuali

– negoziazione per la definizione della liquidazione

– stesura relazione peritale

La risorsa verrà affiancata per un periodo iniziale ad un tecnico senior.

Seguirà l’affidamento di incarichi peritali da svolgere in forma autonoma.

Il livello di difficoltà di incarichi sarà crescente, in funzione delle competenze maturate.

Corrispettivo per prestazione professionale commisurato a capacità ed efficienza nell’espletamento degli incarichi.

PROFILO DEL CANDIDATO

– età massima 35 anni

– laurea in ingegneria/architettura

– iscrizione all’albo professionale

– titolare di PIVA

– automunito

– domicilio Provincia di Milano

– capacità di lavorare per obiettivi, iniziativa, flessibilità e autonomia

Costituisce titolo preferenziale:

– l’aver maturato esperienze professionali presso studi tecnici

Inviare cv, indicando nell’oggetto “Perito Rami Danni”

v.altitonante@gespea.it

Convenzione FORD/APAID

ford

Siamo lieti di comunicare agli associati in regola con la tessera associativa che è stata sottoscritta una convenzione per la fornitura tramite noleggio lungo termine delle vetture del gruppo Ford.

I prezzi di ALD, il partner di Ford, sono calcolati sui seguenti sconti. Ne consegue che i canoni, per quanto riguarda la parte veicolo, rispecchino gli stessi sconti.

ford sconto

ESEMPI: Convenzione noleggio Ford Stima Apaid Maggio 2016 (1)

Gli interessati possono chiedere un contatto del delegato di zona di Ford per avere un preventivo personalizzato, scrivendo a ford@apaid.it

 

Prossimi corsi Generali ICAR

generalicar

Pensando di fare cosa utile segnaliamo la prossima programmazione dei seminari che si terranno presso la sede di Generali Innovation Center for Automobile Repairs (già CESTAR) sita a Pero (MI) in via Carlo Pisacane, 48 :

La Black Box (durata 1 giorno) – quota di partecipazione €. 150,00 (IVA esclusa)

  • Elementi costruttivi, installazione e funzionalità della black box
  • Principi di dinamica e di cinematica
  • Lettura e interpretazione critica del “Crash Report”: accelerazione / decelerazione , velocità e geolocalizzazione
  • Crash Test dal vivo: analisi dei danni e del grafico accelerometrico

 

L’elettronica nell’auto (durata 1 giorno) – quota di partecipazione €. 100,00 (IVA esclusa)

  • Concetti di base
  • Il CAN Bus
  • Le Linee LIN e MOST
  • La Diagnosi Elettronica con prova utilizzo tester
  • Dispositivi di Sicurezza Attiva (ADAS)

 

La perizia postuma (durata 1 giorno) – quota di partecipazione €. 100,00 (IVA esclusa)

 Accertamento e stima dei danni a riparazioni effettuate

  • Particolari sostituiti / riparati
  • Ricambi originali / alternativi / usati
  • Anomalie nel ciclo di riparazione
  • Strumenti di ausilio nell’accertamento e stima dei danni ad autoveicoli

Tutti i seminari, oltre alla parte didattica, intendono privilegiare un ruolo attivo dei partecipanti con esercitazioni e prove tecniche presso il Centro Sperimentale.

Trattandosi di un seminario interattivo con esercitazioni nel Centro Sperimentale, la partecipazione ad ogni singola sessione, è limitata ad un numero massimo di 20 aderenti.

Ogni partecipante, al termine del seminario, riceverà il materiale didattico e l’attestato di frequenza.

La quota di partecipazione, comprensiva di light lunch a buffet, è da versarsi interamente al momento dell’iscrizione secondo le modalità che verranno in seguito comunicate.

Al fine di una ottimale organizzazione vi preghiamo segnalare il vostro interesse a info@generalicar.com .

ASAIS-EVU – XXVII CONVEGNO NAZIONALE

EVU ITALIA organizza il suo

XXVII CONVEGNO NAZIONALE

sui temi

AVVISTAMENTO NOTTURNO TECNICHE DI INDAGINE

DATI EDR PER LA RICOSTRUZIONE DEI SINISTRI STRADALI

con presentazione e consegna della prima borsa di studio intitolata ad Antonio Murro

ASAIS EVU Italia riconosce 5 CF per l’aggiornamento professionale interno

Nel pomeriggio si svolgerà il convegno:

METODI INNOVATIVI PER L’ANALISI DI SICUREZZA DELLE UTENZE DEBOLI

organizzato da AIIT in collaborazione con

ASAIS-EVU ITALIA e SIIV

Per il convegno è stato richiesto il riconoscimento di 3 Crediti Formativi (CFP) per ingegneri, rilasciati per il tramite di AIIT in qualità di Provider riconosciuto dal CNI (Parere Ministeriale n. 6777/2015).

Bologna, sabato 11 Giugno 2016 Hotel Unaway Bologna Fiera Piazza Costituzione 1, Bologna

per più info ed iscrizione: http://www.evuitalia.eu/attachments/article/235/pieghevolebisBOLOGNA2016%20con%20AIIT%20(1).PDF

Prossimo meeting Retedistima.net – 1 luglio 2016

rds

presentazione

BOZZA Presentazione:

DATA: 1 LUGLIO Venerdi

SEDE da definire

10,00 – 10,45 – LORMA WEB: Servizio di visibilità internet profilata sul web( Lupo)

10,45 – 11,15 – 3AR:  Servizio recupero accise (Beltrami)

pausa

11,30 – 12,00 – AUTONOSTOP: Auto sostitutive per carrozzerie (Meli)

12,00 – 12,30 – RENTEK: Noleggio con targa Praga CZ e gestione italiana (Giuntini)

pausa

14,00 – 14,30 -NOBIS:  Una compagnia che sta crescendo (Marino)

14,30 -15,30 –  DISITALY: Investire in Diamanti (Stocco)

pausa

15,45 – 16,30 – EUROSTIME: I vari impieghi delle perizie, preventivo, consuntivo e legale  (Marino)

16,30 – 17,00 –  ONE COIN: Investimento o Game Money? (Beltrami)

View original post

Periti assicurativi, lotta continua per sopravvivere ai cambiamenti.

150509-Affari&Finanza-Periti assicurativiTra diminuzione degli incidenti e incremento dei rapporti diretti tra compagnie assicurative e carrozzieri, si riduce il business di questa categoria professionale, che ebbe un boom quando l’Rc Auto divenne obbligatoria

Tra diminuzione degli incidenti e incremento dei rapporti diretti tra compagnie assicurative e carrozzieri, si riduce il business dei periti assicurativi.

La professione nacque come consulenza per avvocati e giudici, chiamati a dirimere le cause per i risarcimenti richiesti dagli automobilisti danneggiati nei confronti di quelli che avevano procurato l’incidente. A seguito dell’introduzione, con la legge 990 del 1969, dell’obbligatorietà dell’assicurazione per la responsabilità civile delle automobili (Rca), ci fu un vero boom delle perizie per incidenti: «In quegli anni – spiega Marco Mambretti, presidente di Aicis (Associazione italiana consulenti infortunistica stradale) – i periti entrarono nell’orbita delle società di assicurazione, con l’incarico di quantificare i danni subiti dalle automobili, e ad essi si aggiunsero molti ‘dopolavoristi’, come i vigili, esperti del codice della strada, gli stessi autoriparatori».

L’importanza dei periti assicurativi crebbe in parallelo con la motorizzazione del Paese, tanto che nel 1992 si pervenne alla regolamentazione di questa figura professionale. La regolamentazione della professione riguardò anche le tariffe, senza che assumessero però valore legale. «In ogni caso, dal 1992 – ricorda il Presidente di Aicis – vi fu un duplice sistema tariffario: uno per gli incarichi dei privati (automobilisti, avvocati), e un altro per la remunerazione dell’attività svolta per le compagnie assicurative, frutto quest’ultimo di un negoziato con l’Ania».

In parallelo con la regolamentazione della professione, emerse un primo problema per i periti assicurativi: l’accordo tra Ania e il mondo dell’artigianato, e meccanici). «Quell’accordo – continua Mambretti – prevedeva una quantificazione precisa sia del costo dei ricambi, sia del lavoro necessario per le riparazioni, con il risultato che il perito si limitava a identificare i danni degli incidenti automobilistici, visto che per la quantificazione economica bisognava necessariamente utilizzare i parametri dell’accordo».

Questo ‘ridimensionamento professionale’ continuò fino al 2002, quando l’Antitrust dichiarò contrario alle regole della concorrenza l’accordo tra Ania e autoriparatori, così come il sistema delle tariffe dei periti. Pertanto, se da una parte il perito assicurativo riprese il compito di quantificare anche il valore economico dei danni alle auto, dall’altra, la pressione competitiva fece sì che, in assenza di un sistema tariffario di fatto obbligatorio, i compensi dei periti si riducessero rispetto a quelli vigenti nel sistema precedente.

Con la disdetta dell’accordo, per effetto della sentenza dell’Antitrust, le compagnie trovarono utile stabilire convenzioni con i carrozzieri, con il risultato di procedere ulteriormente in quel lento processo che sta portando alla marginalizzazione della figura del perito. Infatti, se nei primi tempi il perito, in contraddittorio con l’autoriparatore, quantificava il danno economico subito dall’automobile a causa dell’incidente, oggi alcune compagnie assicurative rendono di fatto obbligatorio per l’assicurato il ricorso al carrozziere convenzionato, evitando così, per motivi di risparmio, la stima del perito.

Con la riforma del settore assicurativo, operata dal decreto legislativo 209/2005, è stato poi previsto, in caso di incidenti che coinvolgano solo due vetture, il risarcimento diretto da parte dell’assicurazione dell’automobilista danneggiato, circostanza che ha ancora di più favorito il ricorso ai carrozzieri convenzionati. «Ad aggravare la situazione– ammette il Presidente di Aicis – si è aggiunta inoltre una prassi di mercato, secondo la quale le compagnie incentivano i periti a ridurre il costo medio dei danni, o il costo complessivo dei sinistri liquidati». In questo contesto si innesta poi il trend (certamente positivo per la collettività) di riduzione del numero di incidenti, tanto che si è passati dai 14 ogni 100 vetture degli anni 90, a 6. In altre parole, dai 6,5 milioni di incidenti all’anno si è arrivati ai 2,2 milioni attuali.

Insomma, per gli 8.500 periti assicurativi è sempre più difficile svolgere il proprio lavoro. Quindi cosa fare? «Lo sviluppo della professione passa per nuove attività – dichiara Mambretti – come il controllo dell’esecuzione delle riparazioni, e la verifica della funzionalità dei sistemi di sicurezza, in particolare delle nuove tipologie di auto, come le ibride, le elettriche, circostanza che richiede però l’acquisizione di nuove professionalità, utili sia alle assicurazioni, sia alla società civile».

(di Massimiliano Di Pace – Repubblica Affari & Finanza)